In quali casi, e come, denunciare TIM

Sono diverse le ragioni che possono spingere un utente a voler presentare una regolare denuncia contro TIM.

Nella maggior parte dei casi, le denunce di questo tipo, scattano a causa di disservizi di una certa gravità oppure quando si ricevono bollette troppo care, a fronte del reale utilizzo della linea telefonica o della connessione dati e malgrado aver tentato di contattare il Call Center, il problema non viene risolto.

Avete problemi con TIM, tali da spingervi a voler presentare una denuncia? Ecco come dovrete muovervi…

Motivi di denuncia

Come accennato, i motivi per cui si può voler presentare una denuncia contro TIM sono diversi.

Il più diffuso, è la non erogazione del servizio telefonico, sia esso in abbonamento che con scheda prepagata.

In pratica: si acquista una promozione, oppure ci si abbona per avere la linea telefonica e magari anche l’ADSL, ma passano i giorni, e di servizio telefonico nemmeno l’ombra. Il fatto peraltro è ancora più grave, se in casa ci sono anziani e/o malati, dal momento che la linea telefonica in questi casi, rappresenta uno strumento di maggior sicurezza.

Ma la linea telefonica, o la connessione al Web, potrebbero essere sospesi anche quando l’abbbonamento o la ricaricabile sono attivi da tempo. Se il problema perdura e causa problemi all’utente, e se magari questo utente col telefono ci lavora, ecco che si può pensare a presentare una regolare denuncia per cessazione anomala del servizio telefonico, a patto che TIM vi abbia garantito la riattivazione in breve tempo e ciò non sia avvenuto.

Altri casi per cui si può decidere di denunciare TIM, è quando ad esempio, il gestore telefonico invia fatture esose, che non corrispondono all’effettivo utilizzo della linea o della navigazione su Internet

Primo passo: contattare l’assistenza se il problema non è grave

Prima di procedere con una denuncia formale contro TIM, è bene comprendere se la problematica riscontrata sulla propria linea, di qualsiasi tipo essa sia, è risolvibile facilmente, magari contattando l’assistenza tecnica ai numeri:

  • 187: per le linee fisse – Il servizio è attivo 7 giorni su 7 dalle ore 07:00 alle ore 22:30 e 24 ore su 24 per segnalare guasti e problemi di ogni genere sulla linea
  • 119: per le linee mobili e per i clienti privati
  • 191: per i clienti Business

Se dopo aver contattato l’assistenza il problema sussiste e genera problemi all’utente, allora è bene iniziare a considerare alcune soluzioni.

La conciliazione

Con il Decreto Legge 28/2010 è stata introdotta in Italia la cosiddetta conciliazione. Chiamata anche ADR – Alternative Dispute Resolution – è un metodo che permette di risolvere, in via extragiudiziale, le controversie commerciali e civili.

Una delle prerogative positive della conciliazione, è quella di avere costi molto bassi – rispetto a una tradizionale denuncia presso le autorità competenti – e tempi rapidi.

Qualora riteniate che, dopo le vostre segnalazioni a TIM, non state ottenendo la soluzione sperata, ecco come potete presentare la domanda di conciliazione:

  • scaricate il modello di domanda di conciliazione da questo link: domanda di conciliazione
  • compilatelo in ogni parte
  • allegate tutta la documentazione che attesta la motivazione della denuncia
  • recatevi – con il modulo compilato e la documentazione – presso una delle segreterie di concliazione presenti sul territorio nazionale, oppure, inviate tutto tramite Raccomandata con ricevuta di ritorno. Ecco l’elenco degli indirizzi delle segreterie: segreterie di conciliazione
  • al link seguente potrete scaricare il regolamento di conciliazione, pubblicato da TIM: regolamento

Rivolgersi all’AGCOM

In ultimo, è possibile presentare una denuncia direttamente all’AGCOM – Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Scaricate il modulo D da questo link: modulo denuncia AGCOM

Per approfondire il tema, potete accedere alla pagina del sito di AGCOM che spiega come avviare una pratica di denuncia contro TIM: denunce all’autorità garante

Emilia Urso Anfuso

Giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica.
Scrive per Libero - edizione in edicola - di politica, economia e attualità.
Collabora con altre testate di informazione nei settori della macro economia e del fisco.
Scrive per consumatori.blog, assistenza-clienti.it e lavoratori.blog.
Fondatrice e direttore responsabile, dal 2006, della testata giornalistica di informazione online: www.gliscomunicati.it
Sociologa.
Esperta di comunicazione.
Scrittrice: i suoi libri sono in vendita su Amazon.
Docente per corsi di formazione di:
- giornalismo
- public speaking
- web journalism
- scrittura creativa
- conduzione radiofonica

170 commenti

    • Angelo: in primo luogo, moderi i termini
      In secondo luogo: NOI NON ABBIANO NULLA A CHE FARE CON TIM

      Siamo un sito che si occupa di informazioni utili per i consumatori

      SI RIVOLGA A CHI DI DOVERE, non a noi

  • Salve.tim mi chiude la linea a metà dicembre(apross.12.12.2017) perche io non pago la bolletta a causa che trovò voci in piu da pagare,servizi che io non usufruì, io paso ad un altro operatore con una linea nuova, loro ancora mandano bollette di cannoni mensili che non offrono il servizio.un contratto che non mi ha mai arrivato a casa con degli servizi aggiunti da loro se sa mio consenso. Ci può offrire suo parere? grazie:x

    • Salve Andrei,

      In ogni caso, anche se sulla bolletta erano evidenziati costi per servizi che non ha utilizzato o richiesto, avrebbe dovuto contattare il servizio clienti, spiegare le sue ragioni e – semmai – concordare lo stralcio dei servizi non utilizzati

      Per ciò che riguarda la seconda situazione: lei è passato ad altro operatore, ma con una situazione debitoria con il primo operatore. Di conseguenza, ritengo che non avendo sanato e chiarito col primo operatore, continueranno a inviarle i canoni

      Le consiglio assolutamente di contattare il servizio clienti, e chiarire tutta la situazione con loro

      Un cordiale saluto

  • Buongiorno
    avevo un contratto con tim businness che prevedeva 4 numeri telefonici. Ho fatto disdetta per 2 di questi numeri con una pec perchè non mi servono più e tim mi ha disdetto tutti i 4 i numeri del contratto. Siamo rimasti senza telefoni della ditta e nonostante abbia più volte contattato il 191 per rimediare il loro sbaglio non hanno fatto niente. Ho dovuto fare due numeri nuovi con tutti i problemi del caso considerando che i telefoni li usiamo per lavoro e ci contattano i nostri clienti causandoci un grosso danno economico.
    Cosa devo fare?

    • Salve Marco

      lei ha dato disdetta dei due numeri unicamente inviando una comunicazione tramite PEC?
      Non li ha anche contattati telefonicamente, per spiegare che intendeva togliere due delle 4 numerazioni?

      Altra cosa: cosa prevede il contratto che ha firmato? E’ ad esempio possibile, mi viene da pensare, che fossero 4 numerazioni consequenziali – nel senso che i numeri di telefono sono simili e differiscono semmai per l’ultimo numero – e che quindi, nel contratto, siano registrati come 4 numeri in blocco, per cui se si chiede la rimozione di due, vengono rimossi tutti e quattro

      Certo è, che qualcosa è andato storto, e che – nel caso il contratto preveda la possibilità di dare disdetta di alcuni dei numeri in abbonamento aziendale, e si subisca invece la cancellazione di tutti i numeri, lei avrà certamente diritto anche a un risarcimento per il danno professionale subito

      Le consiglio di contattare immediatamente il servizio clienti business, di aprire un ticket per la pratica di reclamo, spiegare l’accaduto e dire anche che state subendo un danno considerevole

      Mi tenga informata

      A presto e buon lavoro

  • Salve. Ho aderito alla promozione tim smart per rete fissa. Concordo con l’operatrice che mi propone la promozione, la restituzione al mittente del modem smart (obbligatorio il ricevimento per attivare la promozione) che non utilizzo in quanto già provvisto di un mio router. L’operatrice mi conferma più volte il costo di questa promozione di 34 € mensili senza altri costi aggiunti. Spedisco a mie spese il modem smart. Mi arriva la bolletta mensile di 45 €. Euro 34 di abbonamento più 5 euro rata 1 di 48 NOLEGGIO MODEM SMART + altre 5 euro rata 2 di 48 NOLEGGIO MODEM SMART. Chiedo spiegazioni al servizio clienti con apertura pratica di reclamo e dopo decine di telefonate mi chiedono di spedire via fax ricevuta del modem spedito, codice fiscale ecc. Il mio reclamo non è stato accettato quindi a breve cambiero’ gestore e inoltre valuto gli estremi per una denuncia.

    • Salve Dario
      la situazione che impone ai clienti degli operatori telefonici, di pagare – in ogni caso – il modem o altri device, invece di poter utilizzare i propri, è un problema molto sentito, di cui ho parlato anche attraverso questa intervista che ho realizzato poco tempo fa: https://consumatori.blog/intervista-vtke-modem-libero/

      Come leggerà, il problema è talmente sensibile, da aver fatto si che si creasse addirittura un’organizzazione, a livello nazionale, a sostegno della libertà di utilizzo dei propri device, e non di quelli imposti dagli operatori telefonici

      Diverso è il fatto che l’operatrice le abbia PROMESSO telefonicamente, che non avrebbe subito altri costi, e che invece – poi – lei se li sia ritrovati da pagare: se una denuncia va fatta, è certamente in tal senso

      Le posso consigliare di rivolgersi sia all’AGCOM – Agenzia Garante per le Comunicazioni – sia al CORECOM – https://www.agcom.it/co.re.com – segnalando quanto le sta accadendo, e facendo emergere il fatto che, l’operatrice al telefono ha, in maniera del tutto distorta, promesso un abbonamento che non è riscontrabile nella realtà dei fatti

      Oltre ciò, può rivolgersi a una delle associazioni nazionali a tutela dei diritti dei consumatori. In questo articolo troverà informazioni utili: https://consumatori.blog/associazioni-consumatori-quale-rivolgersi/

      Mi faccia sapere se riesce a ottenere i suoi diritti

      A presto e buona serata

    • Mi trovo nella medesima situazione, dopo sei mesi non rispondono ne ai reclami telefonici ne alle pec. Vorrei effettuare una denuncia alle autorità per quel che può servire, però vorrei sapere da lei come ha risolto. Grazie

  • salve, ho acquistato 2 telefoni (nel 2017) e li ho a rate sul conto corrente (sempre regolarmente pagati), 2 mesi fa (fine maggio) ho fatto il cambio banca ed è iniziato il mio calvario. Da inizio giugno ho chiamato la tim per chiedere come fare il cambio iban, mi hanno mandato al negozio, che mi ha fatto ricontattare la tim, che mi ha fatto tornare al negozio alla ricerca di un modulo, che sono riuscita ad avere solo cambiando negozio. spedisco tutta la documentazione alla mail che tim mi ha comunicato (21 giugno)l e non ottenedo risposta dopo una settimana li richiamo e mi dicono che è illeggibile… mi faccio dare il fax e a inizio luglio rimando tutto via fax. ad oggi nulla fatto, ho continuato a chiamare… ho continuato a far sollecitare la pratica.. a detta di tutti gli operatori con cui ho parlato, è in stato di lavorazione. Oggi mi hanno bloccato la linea mobile, a me, e all’altro telefono che è di mia madre. li ho richiamati (3 volte e l’operatrice BA116 mi ha anche messo giù)e l’ultimo operatore con cui ho parlato non si spiega perchè non sia ancora stata registrata la pratica poichè è tutta apposto e completa di documenti. Mi ritrovo quindi con 2 rate scadute per entrambe i telefoni ( sia chiaro che la mia pratica non è stata registrata ma da tim hanno velocemente mandato la penale da pagare e il debito residuo) ed entrambe le utenze mobili bloccate in entrata e uscita. Posso denunciarne il disservizio??

  • Buongiorno,
    dal 4 agosto nn funziona la linea telefonica telecom a causa di un temporale, ho contattato il 187 è intervenuto un tecnico , ha ripristinato la linea (che ha funzionato x circa 4 giorni), ma la dsl nn funzionava.Ho ricontattato il 187 e oltre ad impararmi la musichetta a memoria, mi sono capitati alcuni operatori ignoranti e incompetenti. Mi arrivano sms che il problema è risolto, ma poiché la linea continua a nn funzionare ricontatto e via dicendo tutti i giorni è la stessa storia, fino ad oggi che contatto oltre all’ufficio tecnico anche l’amministrativo,dove mi risponde un incompetente operatore che si permette di usare del sarcasmo di basso livello, dopo che gli comunico che mi hanno lasciato i miei genitori anziani isolati xché senza il fisso e quindi mi trovo disperata. Alla mia domanda “dovrò pagare la bolletta anche x il disservizio ?” lui continua con il suo sarcasmo dopodiché riaggancia il telefono.Io ho anche il numero dell’operatore che ti dicono all’inizio della conversazione. Cosa posso fare??

    • capita anche a me’ dal 6 ottobre oggi 16 gennaio 2021 altre solite promesse per fortuna dal 20 ni attivano linea altro operatore

  • Scusi ma……ho letto i consigli contenuti nelle risposte ai problemi esposti dai truffati TIM e mi sembra un ulteriore presa per il c…lo nei loro confronti.
    In un paese in cui prima di preoccuparsi di chi ti può entrare in casa bisogna fronteggiare le continue frodi perpetrate dai vari operatori telefonici, TIM in testa, piuttosto che fornitori di energetici quali gas o energia elettrica a cui nessuna legge pone rimedio non c é scampo.
    Arriveremo al punto di farci giustizia da soli.
    Stufi di truffe legalizzare ci organizzeremo con azioni contro ogni dipendente TIM.
    Ci avete portato a tele esasperazione.

  • Primo: “ci avete portati” chi? Non certo io, che sono una giornalista, e oltretutto da anni mi batto per i diritti dei cittadini

    Secondo: se i cittadini non si uniscono per salvaguardare i propri diritti, non se la deve certo prendere con chi, almeno, tenta di cautelarli

    Terzo: dover INSEGNARE ai cittadini come non farsi frodare, è una missione non facile, eppure continuiamo nell’opera

    Quarto: la saluto

    di cautelarli

  • buonasera sono 9 giorni che chiamo e mando email al servizio cambiopaswword tim per un problema verificatosi con la mia password purtroppo clonata non riuscendo ad entrare nemmeno con la domanda segreta ho richiesto il resetto della password sto aspettando una email con la password provvisoria da 9 giorni con vari solleciti telefonici via email con modulo richiesta e documenti ma fino ad ora non ho nessun riscontro positivo chiedo gentilmente cosa e come posso fare grazie inserisco mail di mia figlia

  • Buonasera ,contratto Tim telefonico con Tim WiFi e Tim vicino con bolletta al costo di 39,90 ogni 2 mesi ,ora con la nuova normativa le bollette arrivano ogni 28 g ,indi dovrei pagare la meta ,invece sono aumentate a 49_90 ogni 28 GG .A ottobre e arrivata con scadenza il g 11, ora e già arrivata quella di novembre scadenza il giorno 8 come e possibile TT ciò. Telefonando agli operatori nn ho risolto nulla.Anticipatamente grazie

    • Buonasera Patrizio: situazione bizzarra, dal momento che gli operatori sono stati costretti a tornare alla fatturazione a 30 giorni.

      Oltre ciò, i costi restano invariati, ma non certamente aumentati come nel suo caso.

      Le consiglio di ricontattare il loro servizio di assistenza, chiedendo l’apertura di un ticket di reclamo e, contestualmente, di inviargli una raccomandata R/R descrivendo i fatti

      Quando telefonerà. gli dica che se non chiariranno i motivi dell’aumento della tariffa, si rivolgerà all’AGCOM

      Mi faccia sapere

  • Buona sera , ho un contratto TIM 24,90€ al mese per 4 anni stipulato a gennaio del 2018 dopo neanche 6 mesi 32,23 al mese già , ho chiamato oggi e una operatrice che mi rispondeva dalla Romania mi ha detto di sbrigarmi che ho tempo fino a 30 ottobre di mandare una lettera per disdetta senza pagare penale perché da novembre aumenterà ancora ……la mia domanda che io mi la sto facendo ma un contratto non va rispettato da tutte due le parti oppure solo noi consumatori bisogna stare attenti ??? Che dovrei fare in questo caso ??? Grazie !!!

    • Buonasera Cristian
      si tratta, purtroppo, della cosiddetta “Rimodulazione delle tariffe” che tutti gli operatori telefonici hanno messo in atto, con decorrenza a partire dal primo Novembre 2018.

      Le consiglio, qualora non intenda pagare l’aumento, di recedere dal contratto entro il 31 Ottobre.

      Purtroppo in Italia gli operatori telefonici hanno la facoltà di modificare, in maniera unilaterale, i termini e quindi le tariffe che erano state accettate dal cliente inizialmente.

      L’unico modo per non accettare l’aumento, almeno attualmente, è recedere dal contratto e, in questo caso, entro il 31 Ottobre.

      Mi faccia sapere

      Un cordiale saluto

    • Riggi Rosaria .. Buonsera signora Emilia .. ,io l’anno scorso il 7 ottobre 2017 ho stipulato un contratto con Tim per 29.90 al mese ,per farla breve sono arrivata a pagare 42.00euro al mese .. ho chiamoto l’operatrice che mi ha detto che la tariffa sarebbe aumentata ancora.. a questo punto ho chiesto di disattivare il contratto perché non accettavo altri aumenti .. potevo farlo prima che scattassero gli altri aumenti … ho contattato Vodafone perché volevo cambiare gestore… dopo mi ha chiamato un’operatrice Tim dicendomi se fossi rientrata da loro mi avrebbe ridato una buona tariffa .. così fatto recesso a Vodafone per rientrare ancora in Tim … Oggi mi sono arrivati da pagare da Tim 185,09 per il modem precedente , che io ho spedito con raccomandata a loro Perché me l’ha detto di farlo un operatore… adesso mi hanno mandato il tecnico per il rientro a Tim ma non va .. ho chiamato il 187 20 volte ma non mi hanno risolto niente … cosa devo fare .. grazie anticipatamente

  • Salve. Ho un continuo malfunzionamento sulla linea ADSL da febbraio, soprattutto in presenza di maltempo e pioggia. Nonostante i continui solleciti e le estenuanti attese il problema non viene risolto. Prima di agire, ho bisogno di qualche documento che attesti la veridicità della mia azione? Grazie per l’eventuale risposta

    • Salve Davide,
      l’unica cosa che deve fare è telefonare al servizio di assistenza e farsi aprire un ticket di reclamo

      La “veridicità” è attestata dall’eventuale verifica tecnica che deve essere realizzata dal servizio tecnico di assistenza

      Mi faccia sapere

      Saluti

  • buongiorno
    dopo mesi di malfunzionamento della linea telecom, primo reclamo novembre 2017 e successivi vari altri solleciti per riparazione danno fino a maggio 2018, abbiamo deciso di recedere dal contratto e attivato un contratto con altro operatore via etere. Noi abitiamo in una zona rurale e la linea cavo ha gravi problematiche mai sistemate dalla telecom (pali a terra, fili scoperti etc). Abbiamo pagato le bollette fino a circa metà febbraio e la telecom riconoscendo il disservizio ha restituito i soldi. Da marzo, dato che la situazione era divenuta ingestibile, continuavamo a contattare il centralino per avere la riparazione della linea e gli operatori ci dicevano che entro 48 ore il danno sarebbe stato riparato, ma non arrivava nessun tecnico, abbiamo sospeso il pagamento delle bollette e a maggio 2018 fatto il passaggio con l’altro operatore inviando la disdetta. Il 22 giugno abbiamo inviato una pec per sollecitare nuovamente la disdetta dato che la telecom ha continuato ad inviarci le bollette. Nuovamente inviata pec il 6 settembre sempre per disdetta e richiesta rimborso per i giorni di disservizio e danni per l’attività. Oggi mi arriva una lettera di recupero credito da una società esterna alla telecom. Cosa dobbiamo fare?
    In attesa di una sua cortese risposta, l’occasione è gradita per inviarle i migliori saluti.
    Michela

  • Buongiorno Michela
    Le posso solo consigliare di ricontattarli, intanto, per aprire un ticket reclamo spiegando l’accaduto e dicendo che si rivolgerà all’AGCOM e che sta valutando una denuncia attraverso il CORECOM

    Contemporaneamente, chieda un parere legale

    Non so in quale regione abita, ma posso suggerire di contattare l’associazione Aduc, che si occupa anche di queste tematiche e ha ottimi avvocati

    Mi tenga informata

  • Salve, io avevo fatto la prova del servizio tim, e c era il diritto di recesso entro 14 giorni… io ho provato il servizio e sempre entro 14 giorni avevo mandato la disdetta a tim e inviato il modem… ora mi sono arrivate 2 fatture da pagare, una da 16 euro, e una da 253 euro… io ho mandato il fax a tim dicendo che avevo fatto tutto nei diritti di recesso, e ora si sono rivolti ad una società di recupero crediti… cosa dovrei fare?

    • Salve Maicol,
      come aveva inviato la disdetta? Ha telefonato al servizio clienti?
      Se non lo ha fatto, li contatti e spieghi la situazione, chiedendo l’apertura di un ticket di reclamo (si faccia dare il codice del ticket e lo scriva per le successive comunicazioni)

      Un saluto, mi faccia sapere

  • Salve Emilia, inizio ringranziandola per questo articolo e il supporto che fornisce a persone esasperate dall’incredibile mancanza di rispetto verso i consumatori da parte di telecom. Le descrivo brevemente la mia situazione:
    Da inizio anno nella mia zona ci sono lunghi disservizi , settimane senza internet nè telefono. Ho aperto diversi ticket per il rimborso dei pagamenti, sono passati 5 mesi e ancora nulla. Ho chiamato il servizio clienti, spiego la situazione e segue sempre il solito modus operandi: “un attimo che controllo” , 10 minuti di silenzio , telefonata terminata. Ma questo é il minore dei danni. Ora sono di nuovo 2 settimane senza internet, continuano a spostare la data di ripristino del servizio e soprattuto ora , chiamando il 187, non mi danno piu l’opzione per parlare con il tecnico!!! É una cosa indecente! Non so piu cosa fare. Non sono mai stato scortese con gli operatori eppure mi hanno *bloccato*. I vicini hanno internet, i lavori li hanno finiti, le fosse scavate sono state riattapate, e io sono rimasto il solo fregato, silenziato, ma le bollette continuano ad arrivare. Io lavoro con internet e questa storia mi sta rovinando. Ma dove sono i diritti dei consumatori mi domando??

    • Buonasera Gabriel, e grazie per l’apprezzamento

      Una domanda: il suo è un contratto business? Glielo chiedo perché so che con questo tipo di abbonamento, si ha una sorta di linea preferenziale anche quando si creano situazioni critiche

      Se lei ha un abbonamento business, per esempio, può chiedere un risarcimento per lavoro, e guadagni, mancati

      Per il resto: il fatto che non le rispondano, significa – effettivamente – che il suo numero è stato messo in Black List…

      Le suggerisco quindi di chiamare con una numerazione diversa

      Ha mai inviato una raccomandata? Ha esposto la questione, con l’assistenza clienti, sul piano del danno che sta subendo e sull’assurdità di ricevere le bollette da pagare?

      Inoltre, le rammento che può denunciare all’AGCOM, come ho spiegato alla fine di questo articolo che sta commentando. Trova anche il link per scaricare il modello per la denuncia

      Mi faccia sapere

      Un cordiale saluto

  • Buonasera Emilia, ho letto i suoi consigli e volevo elencarle anche il mio problema per chiederle un parere in merito.
    Sarà un po’ lungo, spero lei abbia la pazienza di leggerlo:
    per modifiche contrattuali sulla bolletta con scadenza ottobre, volevo avvalermi del mio diritto di recesso dal contratto passando ad altro operatore.
    Sono andata dalla Wind e mi avevano comunicato che se fossi passata a loro senza avvisare la TIM avrei dovuto pagare la penale.
    La stessa cosa me l’ha ribadita il centro TIM dalla quale sono stata per mandare un fax con allegato il modulo per “volontà di migrazione ad altro operatore”.
    La raccomandata mi avevano detto che per questo non era necessaria in quanto io non volevo cessare la linea, quindi per accelerare i tempi mi hanno fatto mandare il fax all’800.000.187, in data 11/10/2018.
    Intanto il 14 vado dalla Wind per fare il nuovo contratto e comunicare il codice migrazione…
    Il 22 di ottobre mi accorgo che il telefono non funziona, e successivamente il 24, quando vedo che persiste il problema, chiamando mi dicono che mi hanno mandato avanti la pratica di CESSAZIONE da me richiesta. Mi sono subito mobilitata la sera stessa a contattare il 187 per fermare la pratica ed aprire in sollecito all’amministrazione per sistemare l’errore.
    Da quel giorno… Il delirio. Ho chiamato ogni giorno possibile ed ad ogni ora per capire se la pratica era in lavorazione, per richiedere una risoluzione in breve tempo..
    Ogni operazione mi apriva una segnalazione e mi rassicurava dicendo:
    -tranquilla signora le riattiveranno la linea il 31 ottobre.
    -tranquilla signora le pratiche sono in lavorazione, tempo dieci giorni ed è tutto risolto.
    Sono stata costretta a mandare un altro fax dove comunicavo i codici degli operatori che mi hanno detto queste cose e che a distanza di una settimana lavorativa non si era risolto molto.
    Il 3 mi hanno addirittura staccato i cavi del telefono, ora io sono senza telefono e senza internet da settimane.
    Morale, oggi 14 novembre, l’ennesimo operatore con cui parlo mi dice che ho sbagliato io sin dal principio e che non dovevo mandare il fax, che finora mi hanno consigliato male e che gli altri operatori non dovevano illudermi di poter risolvere il problema, e che anzi ormai non c’è più nulla da fare.
    Io desidero il risarcimento dei danni ed ho già provveduto a fare domenica una conciliazione online sul sito AGCOM, anche se non so bene se ha funzionato perché finora non si è fatto sentire nessuno.
    Hai qualche consiglio in merito? Sono avvelenata con loro! Non voglio demordere.

    • Buonasera, ho letto con attenzione: una situazione paradossale e grave

      L’operatore ha messo in atto ogni azione contraria a quella che avrebbe dovuto tenere. Non si comprende perché le abbiano cessato la linea, peraltro

      Ha fatto bene, intanto, ad avviare la conciliazione

      Le consiglio anche di presentare una denuncia al CORECOM e nel frattempo, non sarebbe male fare due chiacchiere con un legale o un’associazione a sostegno dei diritti dei consumatori

      Nel frattempo, può provare a ricontattarli dichiarando che sta avviando una denuncia e una richiesta di risarcimento dei danni

      Mi tenga informata

      Buona serata

  • buongiorno, avrei bisogno di un consiglio…
    ad inizio ottobre ho chiamato il mio operatore di linea fissa chiedendo se dovevo fare raccomandata x fare la cessazione. L’operatore ha detto che visti i rincari previsti da novembre, la cessazione poteva farla lui nell’immediato senza che io facessi raccomandata e senza penali. Ho accettato chiedendo ripetutamente se fosse valido fatto anche in quel modo. Alle sue risposte affermative ho acconsentito. Lungo il mese ho provato a contattare di nuovo l’azienda x accertarmi che fosse andato a buon fine il tutto, loro prendevano tempo. Morale della favola dopo varie telefonate con vari operatori, mi si dice che mi hanno detto bugie e che serve raccomandata x disdetta. Io ovviamente mi sento molto presa in giro e sono molto arrabbiata per questo, per il tempo che mi hanno fatto perdere e per i soldi che continuano a prendermi per un servizio che non utilizzo. Adesso ho fatto la raccomandata, ma non c’è modo di avere un rimborso per il tempo in più che si sono presi per prendermi ulteriori soldi facendomi credere invece di aver già interrotto i rapporti? Ho tutto segnato, codici operatori coi quali ho parlato, messaggi su social, schermate applicazione dove alla prima telefonata risulta cessazione stato evaso. Loro se ne lavano le mani dicendo che a novembre mi hanno scritto che vogliono la raccomandata! (peccato che il mese prima mi era stato detto più volte il contrario da un LORO operatore!!!)
    cosa posso fare? a chi mi posso rivolgere?grazie

  • Ciao Emilia…
    Oggi l’ennesimo dispetto ed io sono davvero disperata, non so più davvero cosa fare.
    Ho aggiornato il.corecom con tutti i documenti i fax ed i codici operatori, ma.non ho mai registrato nessuna chiamata, ho paura che il conciliatore non mi creda.
    Comunque oggi arrivo a casa e trovo un modem Tim, inviatoci in data 15/11 e quando.chiamo per avere informazioni mi dicono che sono in procinto di riattivarmi la linea… Quando in data 14 mi avevano detto che ormai il numero lo avevo perso!!!
    Ho immediatamente scritto tutto nella conciliazione, giusto poco fa..
    Cosa posso fare in più?

    • Ha trasmesso l’aggiornamento al CORECOM? Ha fatto altro, nel frattempo, per cautelarsi?

      Altra domanda: è ancora interessata al suo numero telefonico, quello che – per assurdo – le hanno riattivato?

      Un caro saluto

  • Il mio problema è, il 3 settembre chiedo telefonicamente cambio contratto per una offerta più economica perché sto pagando 55,11 euro per voce ed adsl. La offerta prevedeva in automatico cambio a fibra e voce. Fin lì tutto bene. Passano quasi due mesi e niente consegna modem ne tecnico come previsto. Reclamo moltissime volte, sempre operatori diversi dalla Romania. Vado a un punto Tim. Lì mi dicono che non possono fare niente perché è tutto in corso. Chiedo mi diano modulo per disdetta ed invio raccomandata arrivata loro 24/10. Seguo in mytim tutta la lavorazione. Il giorno 11/11 dice linea disattivata. Intanto faccio un contratto con la Fastweb spiegando la situazione. In mytim la linea risulta nuovamente attiva. Ritelefono al 187 e c’è una operatrice virtuale. Impossibile spiegare o chiedere spiegazioni. Non so come fare perche facciamo la disattivazione. Come dovrei procedere? Grazie mille

  • Nella fattura di settembre Tim mi avverte che dal primo novembre ci sarebbe stato un aumento e se non ero d’accordo potevo recidere il contratto o passare ad altro operatore entro il 31 ottobre. Mi sono rivolto ad un’altra compagnia per dare la disdetta cosi potevo mantenere il numero di telefono fisso ora nell’ultima fattura mi è arrivato il costo della disattivazioni migratoria di 35 euro è giusto?

    • Salve
      se ha rescisso il contratto nei tempi stabiliti, e come da loro stesso dichiarato, non deve pagare nulla

      A meno che siano costi riferiti ad altro, ma la cifra di 35 euro fa pensare effettivamente ai costi di disattivazione

      Oltre ciò, l’Agcom ha deliberato questa estate proprio in favore dei consumatori, che non devono pagare costi di disattivazione alla scadenza naturale del contratto, anche se il cliente non dovesse chiedere la migrazione e, quindi, il contratto è stato tacitamente rinnovato

      Mi faccia sapere

  • Salve io avrei un grosso problema con Tim contratto Tim fibra. In data 12 settembre faccio un contratto via web che dava Tim Connect con un prezzo di 15.90 al mese per il primo anno é poi 25.90 successivamente e i primi due mesi gratis…. Non esiste iniziano subito a fatturarmi 25.90 chiamo il 187 e mi dice di mandare un fax comprensivi della richiesta fatta on line… Niente non si fa sentire nessuno… Anzi mi arriva la seconda fattura contatto fi nuovo il servizio clienti 187 e mi dicono che sulla mia linea non è stata mai fatta una richiesta on line e quindi di fare quello che voglio ma niente promozione aderita. Adesso io in mano ho la copia della richiesta on line stampata ho le basi per fare una denuncia e a chi mi posso rivolgere vista la presa in giro e la truffa che ho ricevuto?? Cordiali saluti.

    • Salve Emmanuele: lei ha stretto un contratto online ex novo quindi? Nel senso: ha aderito a una promozione che si aggiunge alla sua linea TIM preesistente o ha chiesto un abbonamento nuovo?

      In ambo i casi: si procuri le copie di tutto ciò che attesta che lei è in buona fede, invii una raccomandata R/R alla TIM e contestualmente, contatti un’associazione a difesa dei consumatori che possa aiutarla a mettersi in contatto con l’Agcom e con il Corecom

      Mi tenga informata

  • Buonasera emilia,sono un cliente Tim (purtroppo) e ad ottobre mi chiama un operatore dicendomi che la fibra nel mio paese era stat attivata,mi ha detto poi che se volevo passare alla fibra avrebbero aggiunto 2 euro alla mia fattura, dicendomi letteralmente che dai 29 sarei passato ai 31 euro mensili,senza neanche pagare modem e spese di installazione, ovviamente io conoscevo le loro strategie per ingannare le persone e quindi ho ascoltato con attenzione ogni sua parola,ma non potevo pensare che potesse arrivare adirittura a mentirmi spudoratamente più volte dato che chiedevo in continuazione se c’erano costi posticipati o quant’altro ,ovviamente accettai ma il mese dopo mi ritrovo in fattura una voce: “tim expert” da 7 euro per 48 rate,chiamo prontamente un operatore e mi dice che io avendo accettato tim connect ero vincolato a pagare anche questa offerta; io credo che le chiamate siano registrate quindi chiederò la registrazione di quella chiamata per mostrare che l’operatore mi ha chiaramente truffato,solo che non so come procedere per la risoluzione del contratto senza spese di recesso.

    • Buongiorno, situazioni che si ripetono costantemente
      Ormai, sarebbe necessario registrare sempre queste conversazioni, parlo da parte dei consumatori

      Invii una raccomandata con ricevuta di ritorno, spiegando l’accaduto e scrivendo che qualora non dovessero risolvere la situazione a suo favore, magari proponendole una tariffa più vantaggiosa e senza costi occulti, si rivolgerà all’Agcom

      Contestualmente, li richiami e pretenda l’apertura di un ticket di reclamo, sempre spiegando la situazione

      Prenda nota del codice dell’operatore che le risponderà

      Mi tenga informata

      Buone feste

  • Buongiorno, vi scrivo per chiedere come devo affrontare questa situazione:
    Vengo contattato in primis da un’agenzia dicendomi che la mia bolletta telefonica è cara rispetto al mercato, inizialmente si spaccia per un’operatrice Tim e mi elenca le mie fatture, dopo di che mi dice che avevo la possibilità di cambiare gestore, perchè essendo un’agenzia gestivano più operatori. Le chiedo però, se non andavo incontro a More e PENALI con Tim, mi assicura che non esistono more/penali e soprattutto che il MODEM “offerta TIM SMART CASA” che pago 5 euro al mese, potevo restituirlo senza nessun costi e penali…
    Dopo qualche giorno contatto il 187 TIM per chiedere conferma che non andassi incontro a more/penali e spese di modem, ma aimè, mi elencano una serie di costi, chiedo cosa posso fare, e subito mi dice di mandare un fax a TIM dicendo che non avevo nessuna intenzione di cambiare operatore e di non effettuare nessuna richiesta di migrazione, e di mandare un fax o una pec ( ho mandato entrambi) a Vodafone con la disdetta di RIPENSAMENTO ENTRO I 14 GIORNI e rientro in TIM,cosi avrei bloccato sul nascere il tutto,fatto ciò sembrava tutto risolto.MA
    Dopo una decina di giorni, questa volta, vengo contattato dall’amministrazione TIM, dicendomi che dalla prossima bolletta avrei avuto degli aumenti, e che avevo tempo fino al 21\01\2019 di cambiare contratto con loro, o la possibilità di cambiare OPERATORE senza costi, subito dopo questa chiamata mi contatta il 187 per il sondaggio sull’operatore che mi aveva informato di tutto ciò.
    Ovviamente sto giro dico: cavolo ora posso cambiare, più che dirmelo TIM!!
    Quindi, riaccetto un’offerta Vodafone ancora più vantaggiosa di quella di prima,ma
    dopo qualche giorno ricontatto il 187 TIM per chiedere alcune cose, e nel mentre gli dico anche che mi aveva contattato la loro amministrazione …. ma aimè l’operatrice mi dice che si trattava di una TRUFFA!!!
    Quindi, rimando fax a TIM dicendo che volevo rimanere con loro, rimando la PEC a VODAFONE con disdetta di ripensamento entro i 14 giorni, quando tutto ormai sembrava passato, dopo una decina di giorni vedo che il mio MODEM TIM mi segnala la mancanza di LINEA….PANICO..
    Contatto il 187, chiedendo una verifica della linea, e la risposta è stata che era stata fatta una migrazione della linea, nel mentre mi contatta VODAFONE dicendomi di non preoccuparmi perchè il passaggio di migrazione è una prassi ed entro le 48 ore mi avrebbero dato il codice migrazione per risistemare tutto con TIM…entrambi gli operatori mi confermano che non ci sarebbe stata nessuan penale da entrambi perchè io avevo rispettato i tempi…
    Dopo 3 giorni Vodafone mi rilascia il CODICE Migrazione, subito contatto Tim per sistemare il TUTTO, ed ecco il colpo di scena,
    Tim mi dice che ormai il mio vecchio contratto era stato chiuso, e che dovevo pagare tutte le Penali, quello che gli operatori Tim mi hanno fatto fare fondamentalmente era inutile, ed era stata solo una mossa per farmi rientrare con loro, Vodafone mi dicono invece che per loro penali non ce ne sono e che la richesta di RIPENSAMENTO entro i 14 è stata fatta nei tempi giusti.
    Conclusione… Ma se una persona viene truffata telefonicamente e cerca di rimediare per non imbattersi in penali cosa deve fare? Visto che i moduli di ripensamento entro i 14 giorni non servono a nulla, i fax non servono a nulla, le pec e raccomandate non servono a nulla.
    Ora per non pagare le penali e soprattutto il Modem TIM cosa posso fare? posso richiedere la conciliazione con Tim? giusto per non pagare tutto quello che chiedono??
    Rimane il fatto che questa è una vera e propria truffa LEGALIZZATA….

    • Effettivamente, entrambi gli operatori si sono comportati male
      Le consiglio di scrivere – a entrambi – una raccomandata con ricevuta di ritorno, riepilogando tutto ciò che è accaduto e scrivendo che, se non risolveranno questa situazione, si rivolgerà all’AGCOM e al CORECOM

      Contestualmente, richiami TIM e apra un ticket di assistenza e per comunicare che, se non risolveranno la questione, si rivolgerà all’AGCOM (questo affinché resti traccia anche attraverso un’apertura della pratica)

      Mi tenga informata

    • Buongiorno, ieri nel pomeriggio, mi hanno contattato il 187 Telecom, riguardo la mia migrazione, con la proposta di rientrare con loro, ovviamente la mia risposta è stata : NEANCHE PER SOGNO.
      E gli ho elencato l’accaduto, ovviamente l’operatrice fingendosi dispiaciuta per tutto ciò, mi ha detto che dal 14/1/2019 è entrato in vigore un decreto che dice:
      _dal 15/1/2019 le migrazioni ad altro operatore avranno un costo di 5 euro e le cessazioni contratto un costo di 30euro
      _dal 15/1/2019 ogni abbonato che ha usufruito di sconti o promozioni e non ha terminato i 12 o24 mesi di contratto non è più tenuto a rimborsare tutti gli sconti usufruiti
      Ovviamente la mia domanda è stata: ma cessazione intendete dal momento che stipulo un contratto con un’altro operatore o dalla cessazione della linea in casa?
      La risposta confermata più volte è stata, dalla cessazione della linea in casa.
      Tutto questo è stato registrato, perchè va bene essere fessi 1 o 2 volte ma la terza no!
      quindi “Fortunatamente” se cosi è, sul groppone mi rimane solo il MODEM dove, ovviamente ho già fatto ricorso tramite ALTRO CONSUMO
      Vi terrò informati sulla vicenda

  • Ormai, per necessità, costi, e tempi ho accettato la proposta di Vodafone, oggi, visto che sono iscritto ad altroconsumo, li contatteró per vedere cosa fare, vi terró informati, sta di fatto che questa situazione di more penali deve finirla..
    Proprio l’altro ieri l’operatrice Tim che stipula contratti, mi diceva, che è entrato in vigore dal 14/1/19 un decreto che evita di pagare penali su contratti con offerte,cioè, chi usufruisce di sconti contrattuali, non è piu tenuto a restituire gli sconti,se passa ad un altro operatore o chiude un contratto prima dei 12 o 24 mesi e la migrazione ad un altro operatore è di 5 euro al posto dei 30 euro… 30 euro li chiedono solo x la cessazione del contratto

  • Buongiorno,
    in data odierna il mio vicino di casa ha ritirato il pacco del box Tim inviatomi a mio nome. Io non ho mai fatto tale richiesta alla Tim. Lui ignaro, credeva di farmi un favore. Ma questo scherzetto la Tim me lo ha giocato ancora, anni fa, ma ero a casa e non ho ritirato il prodotto. Dopo aver telefonato alla Tim per le operazioni di restituzione, l’operatrice mi ha informato che il costo del box è 117,64 euro. Ora, devo restituire il pacco con ARR. Oltre all’arrabbiatura, anche il tempo perso a cercare il modulo e telefonare a tre operatori Tim, devo pagare anche la spedizione della raccomandata. Queste sono truffe legalizzate e noi consumatori non possiamo fare niente. Tim mi conteggia anche i centesimi, ed io vorrei richiedere anche i 64 centesimi della carta da pacchi che ho dovuto usare per fare il pacco che spedirò domani facendo la coda in posta invece di fare altro! Sperando che poi tutto vada bene…….
    Grazie per l’attenzione e per il Suo tempo.

  • Ciao Emilia..
    Spiego meglio possibile quanto accaduto.
    Sono stata contattata telefonicamente da un tale Sergio(ho segnato numero operatore)che diceva di chiamare da Tim. Ha fatto offerta per passare a Tim da Fastweb,una buona offerta fibra a 20 euro tutto compreso(ora non credo sia necessario scrivere le varie voci dell’offerta)ci ha fatto fare la registrazione telefonicamente del contratto(col senno di poi mi chiedo se sia valido visto che parlava talmente in fretta che non si capiva del tutto ogni parola)e poi ci ha detto che ci avrebbe chiamato subito dopo Tim Satisfaction o roba del genere che ci avrebbe chiesto di nuovo di rispondere per registrare la telefonata ma di non preoccuparsi se non ci avessero detto la cifra giusta che avremmo pagato perché essendo un’offerta esterna avrebbero applicato questa offerta successivamente al contratto. Ovviamente sapendo che avevamo 14 gg per la disdetta senza penale abbiamo accettato perché sembrava tutto vero e normale. Sergio ci ha detto che ci avrebbe mandato il contratto via mail prima dell’arrivo del tecnico per installazione,ma non è mai arrivato questo contratto,in compenso è arrivato il tecnico e quindi abbiamo la fibra da 7 giorni. Il sito mytim fisso non funziona da giorni per visualizzare il contratto,tramite Facebook ho scritto e mi hanno risposto che me lo avrebbero inviato ma nel frattempo mi hanno comunicato quale fosse la mia reale offerta attiva che non coincide assolutamente con quanto proposto,invece di 20 euro mi ritrovo a pagarne 38 al mese!
    Ora ho chiesto di essere ricontattata per capire meglio questa storia. Noi abbiamo segnato numero di registrazione e di.operatore. però non possiamo sapere se sia una truffa o meno prima della prima fattura ma se aspettiamo la prima fattura non abbiamo più la disdetta senza penale.
    Come dovremmo muoverci?
    Grazie
    Irene

  • Salve. Ho chiesto a Tim la dissativazione e il rimborso del saldo tramite iban! di due schede mobile tramite modulo online come prevedono loro il giorno 07/02 da quel giorno nessuno dei operatori del 119 mi sa dire nulla, il giorno 27/02 mi sono state bloccate additura le due linie anche non posso naviga, chiamate e gli sms non funzionano be in entrata ne in uscita avevo delle promozione anche attive e su una sim avevo 189,89€ di saldo su l’altra avevo 95,85€ ho chimato tante volte il 119 mi dicono di aspettare, mah aspettare cosa? Un coloso come Telecom non può dire ai cliente di aspettare fino a quando sta como a loro. Io voglio aspettare anche 10anni basta saperlo però…posso avviare una denuncia? per mancata dissativazione, mancato rimborso, mancato contatto, mancate spigazione da parte del callcenter, avermi bloccato le linie??? Posso avviare una DINUNCIA???? HO DOBBIAMO SEMPRE SUBBIRE NOI CLIENTI mentre loro nessuno li tocca… Per essendo che sono disagi di pochi euro nessuno pensa in denunciarli ma io vorrei farlo e chiedere MILLIONI di euro di risarcimento per darne esempio…. Fatte i sapere grazie ed scusate lsfogo 🙂

  • ho aderito al contratto tim conet di tim per 30 euro.dopo una serie di disservizi amministrtivi,come dover pagare due fatture in un mese.ho fatto regolare reclamo e la loro risposta in data odierna e che la fattura mi aumenterà di 15 euro. le domandoilperchè visto che è ancora attiva la promozione e soprattutto come mi devo comportare perchè diventa effettiva fra 5 giorni. Grazie attendo sua risposta.

  • Salve, anche io purtroppo sono cliente tim mi ha fregato alla grande cessando La vecchia linea intestata a mio marito per una nuova intestata a me mi hanno richiesto di mandare prima un fax per cessare la linea vecchia e passano i mesi e arrivano fatture sono arrivata a pagare più di 300€ tra linea nuova e vecchia non ne riesco a uscire fuori ogni operatore tira fuori un problema per non chiudere la vecchia linea non so più come fare

  • buongiorno
    sono cliente Telecom da sempre con un pacchetto fisso piu’ un cellulare e internet pagavo 33 circa poi mio figlio preso alla sprovvista ha accettato una proposta telefonica per fibra dove gli hanno detto che non c’erano costi aggiuntivi,di per sé poco credibile.Adesso mi ritrovo la fattura mensile a euro 65. Sono andato di persona in un negozio TIM dove un’impiegata “sembrava scupolosa” mi ha detto che non poteva fare gran chè ma sarebbe riuscita a far diminuire la fattura di pochi euro. (C’è una penale da pagare di circa 180 euro che nessuno ci ha mai comunicato) per 24 mesi. Adesso la fattura appena arrivata invece di vederla diminuita è ulteriormente aumentata a 69 euro! Che fare?

    • Salve
      invii una raccomandata a TIM, con ricevuta di ritorno, spiegando nel dettaglio l’accaduto e chiarendo che, qualora non dovessero risolvere la situazione, contatterà l’AGcom
      Poi si rivolga a un’associazione a tutela dei consumatori o a uno studio legale
      Mi faccia sapere

  • Salve, volevo denunciare quello che mi è accaduto con la Tim, praticamente io ho fatto la disdetta del contratto alla fine di ottobre 2018,con ricevuta di ritorno ma la Tim mi sta ancora spedendo le fatture da pagare. Da premettere che alla fine di ottobre ho cambiato anche abitazione, quindi l:abitazione vecchie non c’è neanche corrente elettrica. Volevo sapere come comportarmi grazie.

    • Salve
      scriva una raccomandata con ricevuta di ritorno, chiarendo la situazione
      Contestualmente, telefoni al centro di assistenza TIM, e chieda di aprire una segnalazione
      Abbia cura di farsi dare il numero della pratica – ticket – in modo da poter fare capo a essa nelle eventuali successive comunicazioni
      Un saluto e mi faccia sapere

  • Salve, anche io ero cliente Telecom, e quando avevo fatto il contratto a settembre 2018 in un centro tim mi dissero che con la tim Connect c’erano 2 mesi gratis, cosa non vera perché poi il mese dopo mi era già arrivata la bolletta da pagare. Contattai subito il 187 e aprirono un reclamo. Ma niente. Il mese dopo ancora la seconda bolletta, e ricontattai ancora il 187 più volte, e alla fine mi dissero di fare un fax alla Telecom. Dopo un po’ di tempo ricevo un messaggio dalla Telecom la quale mi diceva che avevo avuto già gli sconti e quindi le 2 bollette gratis non le potevo avere. Cosa assolutamente non vera anche perché a loro avevo inviato tutto. Alla fine ho dovuto pagare, ma poi ho fatto disdetta approfittando del cambio delle condizioni contrattuali. A gennaio/ febbraio mi arrivano ancora bollette da pagare per tim expert,allora contatto più di una volta Il 187 per dire che la linea è cessata dal 2 dicembre2018, e non vedo perché devo pagare queste bollette. L’operatrice mi risponde che loro non possono fare nulla per tim expert,anche perché sono 48 rate, e la tim expert non è altro che un tecnico a disposizione se internet non funziona per vari guasti. Ma cosa me ne faccio io di un tecnico se a casa non ho più telefono e internet, avendo fatto disdetta e la linea è cessata? Poi tanto per dirvela tutta, volevo cambiare operatore e a febbraio sono andata in un centro Vodafone per fare un contratto di linea fissa con internet.All’arrivo del tecnico a casa per istallarmi la nuova linea, scopre che nella cabina l’ultimo pezzo del filo e per la sola linea Tim. Quindi io non posso istallare nessun altro operatore telefonico se non Tim. Mi potete aiutare a risolvere questi 2 problemi per la tim expert è un altro operatore che non sia Tim? Grazie

    • Le consiglio di rivolgersi a un’associazione a tutela dei diritti dei consumatori
      Nel frattempo chiami il servizio clienti TIM, chieda di aprire una contestazione
      Scriva anche una raccomandata con ricevuta di ritorno, chiarendo tutto l’accaduto
      Un saluto e mi tenga informata

  • Ciao Emilia, abbiamo sottoscritto un contratto tim business per 3 linee telefoniche nel settembre 2016. Due delle linee sono passate a Vodafone nel gennaio 2019 questo dopo aver sentito un operatore Tim ed esserci sincerate che fossero trascorsi i 24 mesi e che non avremmo pagato penali. Adesso ci chiedono di pagare 172 euro purbano essendo precisato nella ricevuta che non è stata fatta alcuna variazione del contratto dal 2016. Avendo fatto presente la cosa, si sono scusati e hanno.detto che avevamo ragione. Oggi ci ricontattano affermando che nel 2017 c’è stata una variazione della tariffa. L’unica variazione della tariffa è stata un obbligo impostoci da loro per un adeguamento a non so cosa al quale ci ribellammo e che non volevamo pagare perché ci comportava un costo.aggiuntivo di 5 euro al mese ma al quale dovemmo comunque adeguarsi perché altrimenti avremmo dovuto pagare la penale per rescindere. Come dobbiamo procedere? Possiamo richiedere le registrazioni telefoniche in cui i loro stessi operatori ci hanno garantito che non avremmo pagato nulla perché decorsi i 24 mesi?possiamo impugnare la bolletta in cui è scritto nessuna variazione dal 2016?Grazie mille

    • Buonasera Carmina, siete sicuramente dalla parte della ragione
      Consiglio in ogni caso di scrivere una raccomandata, con ricevuta di ritorno, alla TIM descrivendo l’accaduto
      Inoltre, ricontattate il servizio clienti TIM, aprite una contestazione, spiegate l’accaduto e dite che siete pronte a rivolgervi sia all’AGCOM che al Corecom
      Fatevi dare il numero della pratica di contestazione, annotatela e utilizzatela nelle comunicazioni successive
      Fatemi sapere
      Buona serata

  • Buonasera, anche noi abbiamo problemi con tim, tempo fa abbiamo accettato L offerta che includeva la tv a soli 19,90€, qualche settimana mio marito ha telefonato pefche abbiamo problemi con la linea e gli è stata proposta una nuova offerta, nel dubbio ha chiesto se il televisore andava pagato per intero e gli è stato detto di no, perché avremmo continuato a pagare le rate come adesso anche se cambiavamo offerta… ci è arrivata la bolletta da 200€ solo del televisore, questa non è serietà ma truffa vera e propria, che cosa possiamo fare?

  • Ho ricevuto una chiamata da tim per l’offerta di telefono di casa e internet che accetto l’offerta e ho fatto una richiesta di chiamare il mio paese che mi chiede dove e ho detto Nigeria che ha detto che è 5 € al mese con il minuto. Ho appena ricevuto la mia prima fattura 978 €. Ho chiamato 187 2 volte, la prima persona con cui ho parlato mi ha detto che c’era un errore sul conto che il mio bolletta non era pronto. Oggi ho ricevuto la bolletta nella mia casa con la stessa 978€ chiamato per la seconda volta e la signora con cui ho parlato ha detto che non dovrei pagare per la bolletta che apri il reclamo per me.per favore cosa dovrei fare in questo caso. grazie e saluti

    • Salve
      come le hanno detto dall’assistenza clienti, deve aprire un reclamo
      Li ricontatti al numero 187 e chieda espressamente di voler aprire un reclamo, poi spieghi chiaramente l’accaduto
      Si faccia dettare il numero della pratica del reclamo e la conservi per i successivi contatti con la TIM
      Un saluto

  • Salve, ho avuto un disservizio telecom di 10 giorni ,tel e internet, in questi 10 giorni ho fatto un gran numero di segnalazioni, pec compreso, senza avere nessuna risposta, alla mia richiesta di rimborso mi chiudevano il tel in faccia. Ho denunciato il tutto nel sito Agicom e nel frattempo sono anche migrato ad altro operatore.
    Visto che sono loro a dovermi dei soldi per rimborso disservizio mi sono rifiutato di pagare l’ultima bolletta.

    • Salve
      le consiglio in ogni caso di aprire una contestazione, telefonando al servizio clienti TIM e contemporaneamente inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno attraverso la quale spiegare l’accaduto
      Ciò la metterà più al sicuro nel caso in cui dovesse decidere di non pagare la bolletta
      Un saluto

      • Salve signora Emilia e grazie per ciò che fa, io lo stesso problema dal 21/10/20 ho chiamato il 187 perché da allora ad oggi 10/02/21 ho un disservizio, in pratica verso il tardo pomeriggio il mio pc e la Smart tv si bloccano, chiamò la tim e mi rispondono che per loro è tutto apposto, chiamo un tecnico privato e mi ha misurato i giga ed avevo 3 mega ed io da contratto avendo la fibra, dovrei averli 200 che da ottobre 2020 ad oggi febbraio 2021 ho tutti i pomeriggi fino a tarda notte il disservizio appena elencato, ho tutti i loro messaggi che mi mandavano che avrebbero provveduto e scrivendo che era un guasto in zona sulla linea, attendo dopo un paio di settimane richiamo il 187, mi rispondono che per loro era tutto apposto, io mi infurio per non essere volgare, minaccio di cambiare gestore e di citarli per danni e risarcimento di bollette di 48,00 euro che pago ogni mese, oggi ho cambiato gestore che è in fase di attivazione e hanno mandato ancora bollette da pagare ovviamente perché è ancora in fase, cosa mi consiglia? Grazie distinti saluti Gianni

        • Gentile Gianni
          innanzitutto ben venga la decisione di aver cambiato gestore, considerando il tipo di comportamento di quello precedente
          Se continuano a inviarle le bollette, malgrado il disservizio, le consiglio di ufficializzare la situazione, scrivendo una raccomandata con ricevuta di ritorno al servizio clienti di TIM, dopodiché ricontatti il servizio clienti telefonico, apra una contestazione (Avendo cura di farsi dire il numero della pratica, così che potrà scriverselo e conservarlo con cura) e raccontando nuovamente tutto l’accaduto.

          Se malgrado questo dovessero continuare a inviare le bollette, le posso consigliare di denunciare la situazione al Corecom che offre questo tipo di servizio: la possibilità di denunciare irregolarità nella fornitura dei servizi da parte delle aziende delle telecomunicazioni

          Grazie per l’apprezzamento al mio lavoro!

          Mi tenga informata e buona domenica

  • Salve, fine agosto 2018 ho stipulato tramite telefono con TIM un contratto fibra Tim Connect, il contratto cartaceo mi è arrivato solo in data 30/05/2019 dopo decine e decine di fax. Il problema è che su ogni fattura c’è l’addebito di Tix Expert € 5,89 x 48 rate totale € 282,72. A me di quest’importo l’operatore 187 non mi ha messo al corrente altrimenti non avrei fatto un contratto con Tim, perchè non più vantaggioso rispetto ad altri. Ad ogni fattura ricevuta ho inviato il fax di contestazione ed ho pagato l’importo del documento decurtando € 5,89 di Tim expert. In data 28/05/2019, senza alcun avviso, hanno disattivato la fibra. L’operatore 187 dice che Tim expert è obbligatorio e va pagato, io non ho nessuna intenzione di pagare, perchè è stata fatta una scorrettezza da parte di TIM. Cosa posso fare per non incorrere in sanzioni varie? Cordialmente

    • Salve Carolina, l’unico consiglio che mi sento di darle è quello di rivolgersi all’AGCOM oppure, in via preliminare, a un legale, magari affidandosi a qualcuno che faccia parte di un’associazione per i diritti dei consumatori

      Mi tenga informata

  • Vi segnalo che TIM ha messo in atto una nuova TRUFFA a carico degli utenti di telefonia mobile ricaricabile.
    Praticamente quando si effettua una ricarica con taglio da 5€ o 10€ (le piu’ utilizzate) trattengono 1€ per fornire chiamate illimitate e navigazione per un giorno e per partecipare a concorsi a premi. Sia il servizio aggiuntivo che questa lotteria di premi personalmente non mi interessano e credo che a milioni di utenti sia la stessa cosa. Ho contattato il 119 per chiedere spiegazioni e mi è stato palesemente detto che Tim ha deciso così, che migliaia di persone si sono lamentate e mi hanno consigliato di mandare una mail a: 119@telecomitalia.it (sto ancora aspettando che rispondano) o che comunque, sono libero di cambiare operatore, strafottenza ai massimi livelli. Aggiungo che Tim non ha informato i clienti in maniera chiara, non ha chiesto autorizzazione ed ha tolto la possibilità di fare ricariche standard con quei tagli. Adesso mi sembra che qualche istituzione dovrebbe fare il proprio dovere e COSTRINGERE questi Sciacalli a mettere a disposizione i tagli standard di ricarica, multare e far rimborsare cio’ che è stato materialmente tolto alla gente. Fiducioso di un Vostro interessamento.

  • Sono cliente Tim e da 23 giorni che non ho internet e nessuno viene ad aggiustate dome devo fare avro fatto a dir poco 200 segnalazioni al 187 cosa devo fare grazie

  • Buongiorno io ho un problema con la tim da un mese…x errore del centro tim mi è stato segnalato un solo n. Sulla nuova carta di credito…all improvviso senza segnalazione alcuna dalla tim mi sono trovata con la linea bloccata…non sapendo il x che’ chiamo il 119 e mi viene detto che la linea è stata bloccata x morosità…mi reco al centro tim contatto oramai da un mese ininterrottamente il servizio 119 nella speranza di essere ricontattata dal servizio amministrativo entro le 48 ore x poter far ripartire il piano di rateizzazione ma i mesi passano e il servizio amministrativo non L ho mai sentito come posso fare a risolvere il problema tutto qst mi sta dando anche un danno perché con il tel ci lavoro e non posso ricevere chiamate e loro nn provano neanche a risolvere il problema…grazie

  • Buongiorno, la Telecom lo scorso dicembre 2018 mi ha contattato per chiudere la mia linea telefonica fissa e aprirne una nuova a nome di mia moglie dicendo che avrei risparmiato dei soldi.
    Un loro tecnico è intervenuto per verificare il cambiamento di numero telefonico, ma, dopo di allora, hanno continuato a chiedere soldi per il vecchio contratto probabilmente perché non avevo mandato richiesta di cessazione. Ma se loro sono intervenuti per attribuire la linea ad un nuovo numero e dunque non erogavano più il servizio possono chiedere il pagamento di una stessa linea a due persone diverse, con due contratti diversi? Se il mio era ancora attivo, come poteva esserlo anche quello di mia moglie?

    • Salve
      probabilmente deriva tutto dal fatto che lei non ha mai inviato una richiesta di cessazione del servizio a suo nome
      Così, a livello puramente amministrativo, ora avete due diverse partite aperte
      Deve ricontattare la Telecom, spiegare la situazione e chiarire la cosa
      Un saluto

  • La comunicazione gliela ho inviata quando mi sono accorto della cosa, ma intanto hanno continuato a fatturare. Il bello è che sul sito tim.it la linea appare cessata da più di 6 mesi, eppure hanno emesso fatture fino alla fine di maggio

  • Salve. Io sono stato cliente tim fisso per più di 2 anni. Quando ho cambiato residenza ho chiesto il trasloco, un giorno dopo mi hanno chiamato e mi hanno detto ché, se per me non e una problema ti diamo un altro numero e pagi lo stesso importo. Non mi hanno detto ché e una nuova offerta e come funziona cosa comprende, nulla. Adesso vedo che devo pagare un modem per 48 mesi da5€ al mese che io non ho chiesto! Devo pagare trasloco per la nuova linea! Ho parlato con mille operatori ogni uno dice cose diverse.reclamo che o aperto hanno chiuso.io non ho firmato niente di contratto che lo ancora a casa! Cosa devo fare?! Grazie

  • Buon giorno, avrei da chiedere un consiglio rispetto ad un fatto che e’ caduto con l’operatore di rete fissa Tim.
    Abbiamo inviato disdetta in primavera 2019 tramite Pec ( noi abbiamo la conferma di consegna ed accettazione ) sollecitato telefonicamente e comunicano di non aver ricevuto la posta elettronica. Abbiamo quindi provveduto ad inviarne un’altra e sollecitata nuovamente al telefono ma ancora senza esito, anche per questa abbiamo conferma di ricevuta ed accettazione. Infine abbiamo deciso di inviare una raccomandata con la disdetta che avevamo inizialmente inviato a marzo. Questa settimana arriva lettera da Tim dove sollecitano il pagamento di ben 245 euro marzo e giugno 2019. Cosa possiamo fare ? Grazie in anticipo.

  • Salve, vorrei sapere se vi sono, a suo parere gli estremi per una denuncia all’agcom. Oggi (2/9) ricevo l’amara sorpresa di scoprire di potere chiamare solo il 187, perché ogni altro numero viene deviato sun un disco che mi informa che “la linea telefonica non è disponibile). Inoltre la navigazione internet è stata non funzionante per diverse ore e poi è ripresa con quelle che sembrerebbero gravi limitazioni (velocità, impossibilità di usare il wi-fi). Vi è, in effetti, un’unica fattura non pagata ma risale solo all’8/8. L’unico preavviso, se così si può dire del rischio distacco, mi è giunto da signori che chiamavano (2 telefonate a una settimana circa di distanza) da un numero associato alla famigerata FIRE SPA ai quali mi sono limitato a dire che avrei pagato la bolletta insieme con la successiva (che scade il 9/9). Ora, posto che mi rendo benissimo conto che non è mai bene essere morosi, sia pure di appena venti giorni, il comportamento della TIM non mi pare affatto corretto anche legalmente, oltre che commercialmente demenziale (ha ottenuto di farmi pagare pagare la bolletta 2-3 giorni prima di quanto pensassi e ha perso, probabilmente per sempre, un cliente, visto che a questo punto conto di effettuare la migrazione ad altro operatore a breve)., perché brevi o nulli sono stati sia il preavviso, sia l’avviso (affidato peraltro agli operatori di una società esterna dalla dubbia reputazione e dallo scarso credito presso l’utenza informata. Grazie per la risposta

  • Buona sera, mi chiamo Daniele e sono uno dei tanti operatori che lavorano, indirettamente per Tim, in un call center, partner della grande compagnia, che come migliaia di altre compagnie s.r.l. sparse per tutto il territorio nazionale, hanno il mandato e vendono i prodotti Tim per la telefonia fissa. Nel mio caso particolare, voglio dire a gran voce basta, sono stufo, stanco delle bugie, delle truffe organizzate e legalizzate che TIM STESSA CONOSCE, ma tacitamente Accetta a discapito dei consumatori.
    La mia esperienza: lavoro da circa un anno per una compagnia partner di TIM con sede a Pescara, vendiamo telefonia fissa, ADSL e Fibra.
    Anche la mia compagna lavora con me, in un altro gruppo ma facciamo esattamente lo stesso mestiere, il teleselling : chiamiamo numeri di una lista di clienti che hanno Tim sul mobile e proponiamo l’attivazione del servizio TIM a casa in base alla copertura rilevata presso la loro abitazione. All’inizio di settembre io e la mia compagna, abbiamo deciso di collegare una rete wi-fi a casa e dal momento che personalmente ho sempre reputato TIM la più efficace e la più veloce le ho detto di farmi la chiamata per la registrazione per attivare la TIM Connect xdsl con la stessa offerta che vendevano e vendiamo ad oggi. Esattamente trattasi della TIM CONNECT XDSL (FTTC 200MB DOWNLOAD/20MB UPLOAD) AL PREZZO DI : 24,90€ + €5 DEL MODEM PER 48 FATTURE comprensivo di quota adesione €10 per 24 fatture quindi per essere precisi, anche in registrazione ai specifica 24 rate da 10€ al mese come adesione ( ora così chiamano il vincolo contrattuale), l’offerta 14,90€ al mese per 24 mesi, poi €24,90 al mese cito testualmente il vocal order…”poi”. I prezzi devono considerarsi IVA inclusa. Sottolineo di aver registrato anche codice IBAN e la mia mail per fatturazione elettronica così da non dover spendere niente in più dei €29,90 pattuiti ( €24,90 offerta + €5×48 del modem).

    Inutile dire in anticipo che ho avuto una brutta sorpresa già alla prima fattura, ma voglio aggiungere: io Mi reputo onesto nel fare il mio lavoro, benché sia difficile è così che mi guadagno lo stipendio e lo stesso fa la mia compagna, sappiamo bene quale è il prodotto che vendiamo (o almeno crediamo) e, se riusciamo ad accompagnare i clienti e portarli alla fase delle registrazioni vocali è proprio perché sappiamo rassicurarli su quello che dovrebbe essere una fase, “a tutela del cliente”, per cui forniamo anche un codice di registrazione chiamato IWR – IDENTIFICATIVO DELLA REGISTRAZIONE – PER POTERLA TROVARE E RIASCOLTARE.
    Veniamo al punto?
    Tutte balle, io stesso mi ritrovo una fattura diversa, nonostante tutto Tim cerca di estorcermi soldi in più di quanto stabilito, riportando costi nella fattura elettronica, relativi al cartaceo che nemmeno ho mai ricevuto e di cui tra l’altro, non dovrebbe esserci traccia dal momento in cui ho impostato come metodo di pagamento, addebito su conto corrente, ma non solo, chiamando il servizio clienti nessuno sa nulla di cosa sia il codice di registrazione e ti viene detto di mandare un fax. Per ovvi motivi, chiunque direbbe non pagare, ma ciò ci porterebbe a non avere più il servizio, essere segnalati nel SIMOITEL e dover pagare penali ecc. MA CI RENDIAMO CONTO? È GRAVISSIMO PER LA MISERIA LE PERSONE VENGONO TRUFFATE, ANCORA OGGI MI CHIAMANO PERSONE A CUI HO FATTO IL CONTRATTO VOCALE LAMENTANDO DIFFERENZE ASSURDE IN FATTURA, TIM DEVE CHIUDERE I BATTENTI SONO UNA MASSA DI LADRI INFIMI E DOPPIOGIOCHISTI.
    Facciamo qualcosa insieme, Ve le porto tutte le prove che volete ma fateli chiudere! O per lo meno applichiamo le leggi e se non ci sono, che le facciano ste leggi.

    • Salve Daniele,

      Grazie per la sua preziosa testimonianza.
      Se disponibile, sarebbe interessato ad essere intervistato per poter scrivere un articolo sulla sua esperienza?
      Cordialmente,

      La Redazione di Consumatori.blog

  • Ciao lunedi scorso alle 2.30 di notte la tim mi manda mesaaggio che la mia sim e bloccata per traffico anomalo..io l inca cosa che ho fatto avendo apposta tutto illimitato chiamate in conferenza con dei colleghi x farci compagnia in quanto lavoro di notte…ora 119 non mi rispnde piu ho fatti solleciti e sono passati 9 giorni lunedi a casa di questo ho perso giornata di lavoro xche nn avendo piu l’internet non avevo più possibilità di usare il navigatore posso chiedere danni?grazie

  • Buonasera vorrei sapere come mi devo comportare dal 17 di novembre ho segnalato un guasto alla linea fissa di mia madre , che ha 90 anni poi dopo qualche ora ADSL non funzionava più non ho potuto più chiamare per segnalare ulterio di servizio .
    Ho sollecitato quasi tutti i giorni e il telefono e internet andavano ad intermittenza, il disservizio doveva essere secondo la Tim entro il 20 .
    Il 18 di novembre mi arriva un sms dal 187 dove il guasto non sarebbero stati in grado di ripararlo entro il 20 novembre .
    Premetto che mia madre ha un sistema di telecamere per la sua e nostra tranquillità e in caso di emergenza sa come intervenire .
    Da ieri 25 novembre tutto bloccato telefono muto ADSL morta , ho chiantamto( oltre ai costanti solleciti) il 187 il servizio tecnico e non è servito a nulla .
    Sono 10 gg senza telefono e ora definitivamente senza ADSL e nessuno mi chiama o interviene .
    Perso giorni di lavoro per non lasciare sola mamma e non so più a chi rivolgermi .
    Cosa mi consigliate la rabbia dopo 10 gg e altissima . Mi è capitato tempo di pagare la fattura di un paio di gg in ritardo e mi hanno addebitato anche l’amore di ritardo .
    Paola

    • Buonasera Paola, di fronte a un comportamento così grave, e in presenza di una persona anziana, che necessita più di altre di poter telefonare o ricevere telefonate, mi attiverei immediatamente con una denuncia.
      Può recarsi celermente da un avvocato?
      Nel frattempo, le suggerisco comunque di segnalare il grave accadimento all’Agcom
      Lo faccia anche su Twitter, dove troverà il profilo ufficiale: solitamente, quando si scrive un commento pubblico sui loro profili ufficiali, rispondono celermente…
      Mi tenga informata, buona serata

  • Salve, secondo voi potrei denunciare Tim? Ogni tot di mesi mi sospendono la linea telefonica per morosità. In realtà io pago regolarmente, ma il problema è che, nonostante abbia disattivato il mio vecchio numero due anni fa, certificato da mail Tim e chiamata del 187, fatto reclami, mandato fax e pec, la fatturazione di tale numero non più in uso, è continuata per qualche mese. A detta l’ora la colpa era del sistema informatico. Ora mi hanno spostato praticamente queste fatture sul nuovo numero facendomi risultare una cattiva consumatrice. Perché mai dovrei pagare le bollette di un numero telefonico disattivato e, specifico, bollette successive alla disattivazione? Ovviamente il 187 non sa più cosa fare se non chiedere all’amministrazione di contattarmi…cosa che non avviene. Sono stufa e stanca di questa situazione. Ho cercato di risolvere tutto con civiltà ed educazione ma pare non sortire alcun effetto.

  • Buongiorno,
    Mia madre prima era cliente Infostrada e chiesi a Tim di subentrare con lo stesso numero telefonico con un offerta internet e chiamate a prezzo fisso e tutto incluso, senza richiedere il modem in quanto ne avevo già uno io in possesso;
    Si presentò a casa un dipendente della TIM che ha istallato ex novo una linea telefonica e dato un modem, un nuovo numero di telefono, dicendo che la vecchia linea sarebbe stata disattivata.
    Io non ero in casa per lavoro quindi non ho potuto impedire che venisse istallata la linea e mia Madre avendo una età avanzata ha pensato che fosse la prassi.
    In seguito ricevo la fattura Infostrada per il saldo del servizio e la pago regolarmente.
    Alla scadenza del bimestre ricevo 2 fatture Tim, una con i consumi della nuova linea , una con i consumi della vecchio numero telefonico.
    Mi rivolgo alla assistenza clienti, spiego l’accaduto e mi dicono che in certi casi di subentro, il vecchio operatore non da disponibilità immediata del numero telefonico, quindi per accelerare i tempi la Tim ha fatto installare la nuova linea, il problema è che non hanno disdetto l’altra e quando il vecchio operatore ha reso disponibile il numero di telefono, hanno effettuato il subentro e quindi avevo 2 linee contemporanea,ente con due numeri di telefono. Mi apre una pratica di rimborso, io precedentemente ho provveduto a dar disdetta tramite raccomandata con ricevuta di ritorno del vecchio numero. L’operatrice mi dice che avrò la restituzione di tutte le bollette pagate sul vecchio numero per un importo di oltre 500 euro e che sarò ricontattato per la definizione della pratica.
    Dopo qualche giorno mi contatta il servizio clienti, una ragazza straniera con evidenti difficola’ nel parlare italiano, mi chiede il motivo della mia richiesta di rimborso, spiego tutto da capo e mi dice che la richiesta è stata rigettata.
    Tutto ciò per oltre 3 volte, sempre con la stessa procedura, chiamo , aprono la pratica di rimborso, mi richiamano operatori stranieri e mi rigettano tutto.
    Stanco della situazione do disdetta del servizio con raccomandata A/R e stacco tutto.
    Ora mi arrivata una bolletta per il distacco…. pagata…. poi mi arriva un altra bolletta per il residuo del costo del modem che non ho richiesto neppure.
    Cosa dovrei fare ora?
    Faccio denuncia?

    • Salve
      in linea generale, pagare bollette che non sono corrette perché frutto di errori da parte dei gestori telefonici, non è una buona decisione
      E’ come confermare che è corretto doverle pagare
      Sarebbe stato meglio che lei aprisse subito una controversia, non appena scoperta la situazione, in maniera da avviare immediatamente un processo di reclamo
      Allo stato attuale, l’unica cosa che mi viene in mente è segnalare il comportamento del gestore telefonico all’Agcom aprendo la controversia attraverso loro
      Mi tenga informata
      Un saluto

  • Salve a giugno 2019 ho stipulato un contratto con la fibra,il 17 gennaio ho dovuto trasferirmi in un altro comune nella sesta provincia, dopo tanti tentativi di comunicazione messaggi ma senza aver ricevuto mai risposta sulla mia pratica…un operatore mi ha riferito che siccome dal comune dove sono non ce fibra,dovrei pagare una penale da 170 e rifare una nuova offerta e possibile una cosa del genere anche sono quasi 20 giorni senza usufruire la linea..!!

  • Salve mi chiamo Enzo , la mia vicenda con Tim è una barzelletta secondo me . Spiego : anni fa 7/8 ho avuto una diatriba con Tim ( era ancora Telecom ) e decisi di, dar disdetta e non pagare le ultime 2 bollette per un importo di circa 160 euro . Dopo qualche mese io mi misi in contatto per pagare , ma nulla non riuscii a concludere nulla . Molti mesi dopo mi arrivò una comunicazione da Telecom dove diceva che io i soldi non li dovevo più a loro , ma che il mio codice fiscale sarebbe stato segnalato nei loro terminali , come fosse il Crif , e che io non avrei mai più e poi mai più potuto usufruire della possibilità di aver una linea telefonica o Internet con loro . Sinceramente la cosa a me non interessava non avrei più usufruito dei loro servizi . Io volevo solo sapere se è legale che il mio codice fiscale venga segnalato in una specie di banca dati come un cattivo pagatore . Grazie e buon lavoro

  • Buonasera ho da poco chiamato la Tim per disdire l’offerta di 3 mesi che la Tim mi aveva dato per Now TV, ora mi dicono che se non continuo dovrò pagare per intero i 3 mesi che mi avevano offerto, ovviamente niente di tutto questo mi era stato comunicato. Ho tentato di scaricare il modello D dell’ ag com per denunciare il fatto ma non riesco in nessun modo ad aprirlo, ovviamente ho aperto una segnalazione a Tim ma non so come comportarmi, ovviamente mi hanno truffato e sarò costretto a pagare quasi 100 euro.

  • buonasera ,avevo un contratto con tim internet senza limiti(fisso),ho passato ad un nuovo gestore ,,wind tre,,dopo un puo di tempo e stato disattivato servizio internet da tim ,stavo aspettando che la linia sara attivata da un nuovo gestore wind,tre,ma purtroppo questo non avviene,intanto ero in casa senza una linea internet,ho provveduto a disdire il contatto di abbonamento che avevo in essere con il gestore “Wind Tre” ed esplicitamente avevo richiesto, compilando un modulo di NON rientrare in Telecom. A seguito di questo mi sono avvalsa dei servizi offerti da altro gestore per cui da maggio 2019, pago regolarmente il canone previsto ,ma nel contempo mi ritrovo a dover fare i conti anche con le fatture da tim emesse, questo perché mi è stato attivato , senza alcuna mia autorizzazione / richiesta esplicita, un servizio con nome “VOCE” che non adopero e mai adoperato…Ho mandato a tim la R.A .hanno choiso ora linia telefonica,ma cmq le bollette arretrati con il servizio ,,voce,, la compagnia richiede di saldare tutti,ora la mia domanda un servizio mai richiesto da me,era un servizio iniziale sono internet senza limiti,dopo mi trovo il servizio ,,voce,,attivato senza che io mai chiesto,mi dica per favore in questo caso cosa io dovrei fare,a chi di competenza dovrei rivolgermi,perche io mi sento ragirata.
    Cordiali saluti

    • Si faccia consigliare da un legale, anche rivolgendosi a una delle associazioni il cui nome trova nell’articolo che sta commentando
      Gli indirizzi delle sedi li troverà digitando il nome delle singole associazioni su un motore di ricerca: non tutte hanno sedi dislocate in ogni regione
      Un saluto

  • Buonasera,sono mesi che sto combattendo con Tim perché la mia connessione non funziona bene…. praticamente va a singhiozzo e quindi il disagio e tanto!! Reclamo regolarmente,la risposta è sempre la stessa provvederemo nelle 48 ore….hanno mandato anche un tecnico….durata totale del servizio dieci giorni,ed orari nuovo punto e a capo! Cosa posso fare

  • Salve, ho appena ricevuto una chiamata dalla parte della TIM ufficio amministrativo che diceva che mi contattava x ricordarmi che dal 29/4 sarà finita l’offerta e che avrei pagato 53€ al mese x ADSL. Gentilmente le ho risposto alla signorina che non doveva ricordarmi di nulla perché non ho dimenticato avrei dovuto pagare €30 quando ho stipulato l’offerta chiamando il 187 un anno fa, ma loro continuano ad aumentarmi le bollette al giorno di oggi sto pagando 39 e dal mese prossimo dicono che devo pagare €53 trovo ingiusto che la TIM continui a truffare la gente e che nessuna autorità provveda a fermarmi e grazie a Dio quest’ultima che sia una società perché se fosse una persona mi sarei fatto giustizia da solo.

  • Salve volevo un consiglio come comportarmi con TIM
    Ho comprato 3 prodotti con carta di credito TIM primi 3 mesi ok
    1 solo mese non c era disponibilità della rata e il mese successivo è stata prelevata
    Da qui l ODISSEA
    nonostante varie chiamate all 119 non sono state piu prese le rate dalla carta nonostante ci fosse disponibilita e la carta fosse attiva
    Ogni mese mi arriva il messaggio di proposta di recesso e faccio annullare dopo aver spiegato l assurda problematica
    Ho aperto varie pratiche con gli operatori per risolvere il problema ma niente ho contattato la banca e non risulta nessuna richiesta mandata indietro alla TIM a quel punto ho inviato una pec alla TIM con documenti e addirittura la home banking e la mia disponibilità alla banca nessuna risposta
    La stessa carta di credito è agganciata per l autoricarica e su un numero funziona e sull altro no.
    Questo mi fa dedurre che il problema è nei sistemi TIM
    stamattina mi è arrivato il messaggio della disattivazione della NEXT da me richiesto cosa che non ho mai fatto.
    Richiamo il 119 ma nessuno sa risolvere la questione
    A questo punto cosa devo fare !?
    Non voglio arrivare a pagare una penale e l intero importo per problemi loro dopo che sono mesi che sto impazzendo per “PAGARE”…
    GRAZIE MILLE

    • Situazione complessa, dal momento che è il sistema informatico di TIM a generare il problema
      Mi sento di consigliare di inviare, via PEC, una comunicazione in cui dichiara che gli importi che doveva pagare sono sempre stati, e restano, a disposizione di TIM
      In tal modo si cautela da qualsiasi tipo di sospetto che sia lei a non voler pagare…
      Mi tenga informata
      Un saluto

  • Salve Emilia, volevo chiederti, ho un problema con la TIM, riguarda il diritto di recesso del contratto che dura da 2 mesi…!
    Ho il contratto con la WIND da diversi anni, ma si come stavo pagando un po “troppo”…, avevo deciso di fare un contratto con TIM.
    Dopo che ho fatto il contratto con Tim, la Wind mi ricontatta dopo 3 giorni e mi fa una contro offerta, io ho accettato ed ho rifatto il nuovo contratto con Wind…!
    Visto che “TECNICAMENTE” ero ancora in fase di Pre-contratto con Tim, mi sono avvaloso del diritto di recesso del contratto…!
    Ho contattato la Tim ed ho richiesto la recessione del contratto, successivamente (anche consigliato dalla Wind), ho spedito il fax nel 22 di Febbraio..!
    Questo fax arriva dopo 5 giorni alla Tim ed mi dicono che il recesso è stato accettato e che a breve lo comunicheranno alla Wind…!
    Infatti, il 5 di Marzo la Wind mi chiama e mi dice che il recesso è stato effettuato e non avevo più il contratto in Tim…!
    ma haime… non è stato così….!!! infatti dopo circa 15 giorni il telefono non funzionava bene…! potevo solo chiamare ma non ricevere, ho pensato che era un problema di wind visto che stava facendo la fusione con la 3…!
    Dopo qualche giorno avevo segnalato il problema alla Wind, ma mi hanno detto che a loro la linea risultava normale…!
    poi il 30 di Marzo il tecnico (per le attivazioni) mi contatta e mi dice che adesso sono un cliente Tim…!?!?! io gli ho risposto “cosa…???”
    Ho parlato col tecnico e gli ho detto che avevo fatto la disdetta e la Tim me lo aveva confermato il 5 di Marzo…! perciò gli ho chiesto come mai lui avesse questa mia attivazione nella sua lista….!
    lui mi ha risposto che mio nome era nella sua lista di attivazione da un mese…, e nessuno lo ha conttato per disdire l’attivazione…!
    Perciò mi sono chiesto…, come fa la Tim a contattare la Wind e dirgli che il contratto è stato retrocesso senza chiamare il tecnico della mia città….???
    (NON SONO COSE DA PAZZI…?!?!?!)
    CMQ, dopo una decina di telefonate alla Tim, mi hanno rimesso la linea ed ho richiesto di avere DEFINITIVAMENTE il recesso del contratto con loro…!
    Ho rispedito il secondo fax il 30 di Marzo, ed il 11 di aprile mi confermano che il fax è arrivato e mi dicono che devo aspettare circa un mese di lavorazione per avere finalmente la disdetta del contratto…!
    Ho richiamato diverse volte per sapere se la disdetta mi era stata confermata, ma con tutti gli operatori che ho parlato della Tim, mi dicevano che l’avevano già segnalato alla amministrazione (con diversi solleciti) e che a presto sarei stato contattato da un amministratore della Tim…!
    Ma fino ad oggi NON mi ha contattato nessuno…!
    Visto come ragionano questi della Tim, volevo chiederti se posso fare una DENUNCIA CAUTELATIVA, prima che questi (pazzi da manicomio…!) mi fanno qualche stronzata e mi chiedono di pagare qualche somma esageta…!

    p.s. grazie per la pasienza…! purtroppo ho dovuto scriverti questa piccola ” BIBBIA”…! se no, non avresti capito bene effettivamente il mio problema….!
    ciao.

    • Buonasera Giovanni
      Può provare a farsi consigliare da un legale o da un’associazione a tutela dei diritti dei consumatori
      Qualora le lungaggini per gli errori e le omissioni dovute a TIM le avessero provocato danni, per esempio per il lavoro, potrebbe delinearsi la possibilità di un risarcimento dei danni
      Mi tenga informata
      Buona serata

  • Buongiorno, volevo un consiglio.
    Ho dei problemi con Telecom ora Tim: mi avevano fatto pagare delle opzioni non richieste, risolto telefonicamente le nuove fatture non riportano più la voce, mi era stato garantito (a parole telefonicamente) il rimborso mai avvenuto e di non pagare una bolletta in sosperso che sarebbe stato risolto tutto insieme.
    Dopo mesi di attesa ho scritto una Pec a cui non ho mai ricevuto risposta richiedendo il rimborso, dopo qualche periodo mi viene chiusa la linea dati telefono e mi viene detto che è colpa della Fattura non pagata, al che ho pagato la fattura ma nonostante questo dopo un mese mi viene staccata la linea e l’accesso all’area Tim dove io ricevo le fatture e non ho modo di controllare niente.
    Anche qui ho mandato una pec per chiedere chiarimenti senza ricevere risposte, passati alcuni mesi mi telefona al cellulare (numero che loro hanno avuto dal 187 per risolvere la problematica in quanto lo leggevano sul loro terminale, ma mai autorizzato per altri usi) una ditta di recupero crediti che mi chiede di pagare due fatture: una quella che io ho già pagato e una per la chiusura del contratto.
    Io ho fatto presente tutta la questione e loro dicono che devo mandare a loro tutta la documentazione.
    Il mio dubbio è il seguente: non avendo ricevuto nessuna comunicazione da parte della Tim di aver affidato il tutto a questa agenzia recupero crediti (quindi per me non so chi siano) mi conviene rispondere a loro o mi conviene procedere con una raccomandata e presentare la domanda di conciliazione?
    Grazie
    Stefano

  • Buona sera, io ho un problema con Tim oramai da 13 mesi, per addebito illecito di € 7 mensili per Tim games attivato senza il mio consenso. Ho parlato più volte con l’amministrazione di tim, ricevendo scuse e promesse di disattivazione che non sono mai avvenute. In principio ho ricevuto dei rimborsi che hanno coperto tre mesi ma ora sono 10 mesi che accumulo crediti e l’indifferenza totale da parte di Tim. Come posso agire nei loro confronti?
    Grazie per il tempo che mi concedete

  • Buon giorno ieri pomeriggio la Tim mi blocca da un momento all’altro la mia linea mobile con la motivazione che ci sono delle chiamate anomale sulla mia linea , il servizio clienti può solo aprire la pratica ad un ufficio competente e io mi ritrovo senza linea sul mio numero ( pur avendo sempre pagato regolarmente) e l’unica soluzione in 2 giorni è l’attesa che qualcuno sblocchi. Posso richiedere un risarcimento per il disservizio arrecatomi ? Se si come posso fare ? E dopo quanto tempo? La tim può decidere di scollegarti la linea da un momento all’altro?
    Grazie ?

  • Salve io sono stata truffata, è venuto un operatore tim a casa proponendomi nuove offerte convenienti per il numero fisso e mi ha fatto cambiare numero. A distanza di tre mesi mi ritrovo con il numero vecchio che non è stato disattivato, le bollette da pagare del vecchio e del nuovo e in più mi hanno staccato il telefono (nuovo). Cosa devo fare ??

  • Salve Emilia, un’informazione. Sono utente business con Vodafone e da quando abbiamo implementato il contratto con estensioni di servizi, mi hanno praticamente raddoppiato la linea!
    In pratica ora pago da 5 mesi invece che un’utenza, ben due!
    Ho scritto pec, nulla.
    Ho sollecitato ma le fatture vengono addebitate ugualmente.
    Siccome voglio andarci giù pesante, oltre ad aver fatto ricorso alla Telecom, posso “rincarare la dose” con una denuncia penale tipo tentata truffa?
    Grazie mille.
    Saluti

  • Buongiorno Emilia, mia mamma è abbonata a telecom da più di 30 anni, avendo solo l’opzione voce, ne 2016 decido di attivare super internet con adsl 7 mega, con una spesa mensile di 42,02 euro con domiciliazione bancaria . Con la pandemia di Covid nei primi di marzo, dato che i miei figli dovevano studiare facendo video-lezioni, la 7 mega non basta piu, allora telefono al 187 e dico se ci fosse un opzione dove mi poteva aumentare la velocità di internet, l’operatore non solo mi dice che posso aumentare la velocità di internet fino a 20 mega, ma andrei anche a pagare di meno, 29,90 euro a fronte dei 42,02. Siccome da li a meno di un anno comunque mia mamma doveva chiudere la linea telefonica perchè si sarebbe trasferita in altra residenza, chiedo all’operatore se quell’opzione, non determinasse un legame contrattuale per un certo periodo. l’operato mi ha assicurato che essendo mia mamma abbonata a telecom da più di 30 anni, non andava a modificare il contratto, e che potevo stare tranquillo, nel momento che, avesse deciso di disdire il contratto, avrebbe pagato solamente la penale di 30 euro, che è la somma per la disdetta di qualsiasi linea telefonica. stranamente nei mesi successivi, le fatture a mia mamma continuano ad arrivare di 42,02, cosi per aprile…maggio…giugno…in questi mesi io ho telefonato diverse volte al 187, gli operatori non sapevano cosa dirmi, ognuno mi diceva una cosa diversa dall’altro. nelle fatture spuntava la nuova opzione tim super, ma continuava a pagare quella vecchia, che per altro la velocità della connessione è sempre rimasta 7 mega, con difficoltà non indifferenti per i miei figli a seguire le lezioni on-line. Il 10 giugno mia mamma purtroppo viene a mancare, allora io per l’ennesima volta chiamo il 187, spiego la situazione e loro mi assicurano che dalla prossima fattura mi faranno lo scorporo della somme che telecom doveva a mia mamma per le fatture pagate eccedenti. l’operatore mi consiglia anche di traslocare la linea a nome mio, perchè il rimborso sarebbe avvenuto tramite fattura e non in diverso modo (anche perchè il conto di mia mamma l’abbiamo dovuto chiudere per decesso). Morale della favola…a luglio arriva la fattura.., e arrivano i soliti 42,02, spazientito mi metto ancora al telefono col 187, e mi dicono che c’è qualcosa che non va, così mi bloccano loro la fattura dicendomi di non pagarla. Aspetto…senza nessuna risposta, ad agosto mi arriva un’altra fattura d 127,70. Esausto(nel frattempo scrivo anche all’aministrazione…ma non mi rispondono) chiamo ancora il 187 e l’operatore mi spiega che, io devo pagare l’opzione tim super attivata da marzo ad agosto..e che per l’opzione vecchia che io ho pagato da marzo a giugno di 42,02, quei mesi mi sarebbero stati rimborsati successivamente. Adesso sono andato in banca e ho bloccato il pagamento di queste fatture, chiedo alla telecom di fare chiarezza. Parlando con altri operatori scopro che nella mia zona la massima velocità che posso raggiungere è la 7 mega, quindi non capisco perchè mi è stata attivata la 20 se non ne posso usufruire, e poi la scorrettezza degli operatori che mi avevano assicurato che non andavo a pagare nessuna penale in caso di disdetta della mia linea telefonica. Adesso scopro che per disdire questa linea telefonica mi tocca pagare non so quanto, anche in questo gli operatori, chi dice una cosa chi ne dice un’altra. Spero di cuore di avere un suo parere….la ringrazio e mi scusi se mi sono dilungato così tanto. grazie mille Buona giornata.

  • Salve, ho il seguente problema: offerta e rateizzazione del telefono vengono addebitate su carta, da mesi tuttavia non vengono pagate. La banca ha dichiarato che non è un nostro problema, nessuna modifica, saldo sempre disponibile ecc…Dichiara addirittura che la richiesta di addebito non è proprio arrivata. L’assistenza clienti TIM non vuole trovare una soluzione, a breve pagheremo le rate mancanti tutte assieme e in aggiunta la penale. Se va a finire in questo modo è possibile utilizzare il modulo di riconciliazione e ottenere almeno il rimborso della penale?

    • Salve Marina, non mi è chiaro il cuore del problema: per quale motivo le rate non sono state saldate di volta in volta?
      Forse si tratta di una carta ricaricabile e TIM non la accetta come forma di pagamento?
      Mi faccia sapere

  • Buonasera
    Volevo esternare qui il mio problema con TIM
    Ho chiesto un cambio operatore daWind a Tim chiedendo espressamente di mantenere il numero telefonico che abbiamo ormai da quasi 40 anni,con tariffa chiamate e adsl illimitate sui 30 euro mensili,ma ecco qui che fanno dei pasticci enormi,mi hanno cambiato il numero di telefono che ha creato molti problemi avendo genitori anziani e parenti sparsi per il mondo ,non possiamo avvertrli tutti,poi riscontro nella prima bolletta che pagavamo Netflix(mai chiesto)in piu tutte le chiamate anche sui i fissi a pagamento,con la spiacevole sopresa in bollette esose,ho inviato un fax,varie pec per soleccitare il problema ma non sono mai stato contatto,le chiedo gentilmente come posso agire per risolvere il problema?
    La ringrazio
    Cordiali Saluti

    • Salve Michele, apra un reclamo contattando l’assistenza clienti e si faccia dare il numero di ticket
      Contemporaneamente, scriva una raccomandata con ricevuta di ritorno al servizio assistenza, dichiarando quanto sta accadendo rammentando loro che, in mancanza di una sollecita risposta e soluzione, si avvarrà dei suoi diritti di consumatore presso le sedi competenti
      Si ricordi, peraltro, che in Italia esiste l’Agcom che è l’Authority per le garanzie nelle comunicazioni e può denunciare quanto sta accadendo: https://www.agcom.it/denunce-all-autorita
      Inoltre, si faccia anche sostenere da un’associazione a tutela dei diritti dei consumatori
      Situazioni simili stanno dilagando, in Italia
      Mi tenga aggiornata
      Buona serata

  • Salve Io ho un problema con Tim allora sto parlando al telefono con mia cognata quando di colpo mi cade la linea e riprovo a chiamarla mi entra il TIM e mi dice che non ho più soldi. Faccio una ricarica di €20 pensando che mi è finita l’offerta. Secondo giorno parlo un’ora al telefono poi di nuovo si chiude riprovo a chiamare e mi dice di nuovo che non ho soldi. Guardo sulla applicazione per vedere quanti soldi ho e avevo €0,14 perciò mi sembrava strano perché io avevo l’offerta tutto illimitato più internet e non si era rinnovata praticamente io avevo ancora 14 giorno per il prossimo rinnovo chiamo servizio clienti e non sanno spiegarmi cosa è successo due giorni di seguito ho fatto la stessa cosa chiamo non sanno non sanno e alla fine trovo un ragazzo che mi apre una richiesta per capire cosa è successo guardo di nuovo vedo che ho -€15,76. È da 10 giorni circa nessuno sa dirmi cosa è successo nessuno non mi risolve il problema non so più cosa fare almeno di recuperare i soldi e passare un altro gestore. Mi può consigliare un qualche cosa.

  • Abbiamo avuto problemi con la TRE che ci ha truffati e da cui ci siamo liberati pagando una penale di 49€, ripeto dopo essere stati truffati…
    Ora abbiamo problemi con la TIM. Leggo decine di recensioni, truffe, imbrogli da parte degli operatori telefonici e mi rendo conto che in Italia, non c’è niente per difendere i diritti dei consumatori. Le grandi aziende sono intoccabili e possono continuare a truffare e imbrogliare tranquillamente perché un operaio che guadagna 1000 euro al mese non si può permettere di difendersi, si fa truffare e deve solo subire. E’ vergognoso.

  • BUONGIORNO

    IL GIORNO 17 DICEMBRE 2020 MI RECO IN UN NEGOZIO TIM PER CHIEDERE L’ATTIVAZIONE DELLA LINEA TELEFONICA FISSA.
    PREMETTO CHE NELLA CASA DOVE VIVO MOLTI ANNI FA ERA PRESENTE UNA LINEA FISSA E NELLA STESSA PROPRIETA’ VIVE ANCHE UN MO PARENTE CHE HA IL TELEFONO ; MI FISSANO L’ APPUNTAMENTO PER IL GIORNO 22 DICEMBRE, SI PRESENTA A CASA UN TECNICO DI UNA DITTA ESTERNA CHE HA L’APPALTO DA TELECOM, MI DICE CHE E’ POSSIBILE ATTIVARE LA LINEA MA SARA’ NECESSARIO L’INTERVENTO DI UNA SQUADRA. ALLA FINE DOPO VARI TENTATIVI RIESCO AD AVERE UN ALTRO APPUNTAMENTOPER IL 13 GENNAIO, MICIAMANO LA MATTIAN DALLA TELECOM DI NAPOLI DICENDO CHE STANNO PRIMA RISOLVENDO UN PROBLEMA DA REMOTO ALLA CABINA CHE SERVE LA MIA STRADA E DOPO INTERVERRA’ LA SQUADRA PER L’ ATTIVAZIONE DELLA LINEA.
    PER IL RESTO DELLA GIORNATA NON SI FA SENTIRE PIU’ NESSUNO E IL GIORNO DOPO MI ARRIVA UN MESSAGGIO DICENDO CHE L’ ATTIVAZIONE NON E’ POSSIBILE; CHIAMO SUBITO IL 187 E L’OPERATORE MI DICE CHE IL TECNICO HA BLOCCATO LA PRATICA PERCHE’ LA TUBAZIONE DOVE DOVREBBE PASSARE IL CAVO NEL MIO CORTILE E’ BLOCCATO E CHE LORO DELLA TELECOM DEVONO FIDARSI DI QUELLO CHE HA DETTO IL TECNICO.
    COSA POSSO FARE??

    • Buonasera, le consiglio di:

      – contattare il centro di assistenza clienti e chiedere l’apertura di una pratica di reclamo
      – faccia anche un’altra cosa: scriva alla TIM una raccomandata con ricevuta di ritorno – può farla anche online dal sito di poste italiane – spiegando l’accaduto
      – se non dovessero risolverle il problema, si rivolga a un’associazione a tutela dei diritti dei cittadini

      Mi tenga informata sulla sua storia
      Un cordiale saluto

  • Buongiorno, a maggio 2020 ho chiesto la portabilità della linea telefonica in un altro comune e l’operatore che è venuto a casa , senza mio consenso, mi ha attivato una nuova promozione. Da quel momento le mie bollette sono state di importo superiore al mio abbonamento originario. Ho fatto reclami su reclami, ho inviato una pec e non ho mai ricevuto risposta. Gli operatori del servizio clienti non sono in grado di risolvere il problema, qualcuno ha alluso ad un rimborso circa i costi di attivazione di questa nuova promozione da me bon richiesta (costi di attivazione che per di piu sono presenti in ogni bolletta) ma ovviamente mai ricevuto. A ciò si aggiunge la richiesta di pagamento pari a 100€ per la domiciliazione bancaria che avevo già riferito di non volere. Per concludere mi arriva una raccomandata con sollecito di pagamento dell’ultima bolletta Che l’operatore al telefono mi aveva detto di non pagare in quanto era stata bloccata. Come posso risolvere? E se cambio operatore risulterei morosa?

  • Buona sera, da ormai parecchi mesi Tim continua a mettere nella mia bolletta, il canone del modem, nonostante che non me lo abbiano fornito loro, continuo a segnalare la cosa ad innumerevoli operatori,ma nessuno fa realmente nulla, ancora ad oggi continuo a pagare un modem che è di mia proprietà e non loro, vorrei gentilmente sapere se esiste una modalità per poter riuscire a farsi rimborsare l’importo sottratto.
    Grazie per la sicura risposta
    Cordialità
    Barbara Cuoghi.

  • Buongiorno,avevo bisogno di un consiglio .I miei genitori sono da una vita clienti ,tim/ telecom.Essendo loro molto anziani e fino a qualche anno fa riusciva a gestire tutto mia madre,sono ormai da 2 anni che lo faccio io ,sono
    la figlia.Il problema mi è venuto sott’occhio a settembre 2020 ,per un disguido, sembra non abbia pagato una bolletta di aprile 2020 , mi sono messa a spulciare tutte le bollette!,e con gran stupore mi sono accorta che proprio a partire dal 2020 tutte le bollette erano raddoppiate con scadenza mensile,io all’inizio non mi ero accorta di questo aumento sproporzionato,pensando che l’addebito fosse con cadenza bimestrale(io ho un’altro gestore e pago ogni 2 mesi)premetto che è solo linea telefonica.Morale ho chiamato il 187 per avere spiegazioni dato che ne io ne mia madre aveva o avrebbe accettato un contratto del genere,infatti l’operatrice stessa mi aveva detto che solitamente si deve avere la conferma ,cosa che noi non abbiamo dato.Sempre l’operatrice visto che la questione era un po’ strana ,si è adoperata per farmi lei stessa un reclamo verso telecom, dicendomi che mi avrebbero risposto per risolvere la questione.Tutto questo da settembre o i primi di ottobre ,nel frattempo sempre ad ottobre avevo fatto disdetta della linea,cosa che sino ad oggi non è avvenuta,ed io mi ritrovo che continuano a mandarmi tutti i mesi bollette,avendo la linea che forse posso rispondere ,ma non telefonare.Se potete dirmi cosa fare o come comportarmi ???Le scrivo la cifra che pagavo sino a dicembre 2019 euro 20,34 Da gennaio 2020 46,86.Grazie attendendo risposta vi saluto.

    • Gentile Rosina
      situazione come quella che ci ha raccontato, a volte – purtroppo – accadono.

      Bene ha fatto ad aprire un ticket di reclamo, anche se non ha sortito l’effetto sperato

      Le do qualche consiglio pratico:

      1) – invii una raccomandata con ricevuta di ritorno alla TIM descrivendo l’accaduto

      2) – parallelamente ricontatti il servizio clienti, citando – se lo ha conservato – il numero di ticket reclamo precedentemente aperto (Se non lo ricorda chieda all’assistenza di aprire una nuova pratica di reclamo e stavolta si ricordi di segnare il codice)

      3) – contatti comunque l’Agcom segnalando l’accaduto: trova tutti i riferimenti nell’articolo che ho scritto e che lei sta commentando (Faccia anche una cosa: quando ritelefonerà al servizio clienti TIM, e anche nella raccomandata, dica, e scriva, che si sta rivolgendo contestualmente all’Agcom per denunciare il grave accadimento ai danni dei suoi genitori)

      4) – nel frattempo, appena può, si rivolga anche a un’associazione a sostegno dei diritti dei consumatori: tra quelle più importanti la prima consulenza è gratuita. Può servirle per capire come muoversi qualora si dovesse verificare una situazione al limite del paradossale (Accade anche questo purtroppo)

      Mi tenga informata, e le auguro di risolvere la situazione al più presto

      Un caro saluto

      Emilia Urso Anfuso

  • Tim truffa il consumatore certa del fatto che la maggior parte delle persone non hanno la pazienza, le capacità e spesso il tempo da perdere dietro ad una “conciliazione”. Non capisco cosa ci sia da conciliare con dei ladri!!!! Dovrebbero essere denunciati e dovrebbero ripagare tutte le truffe con gli interessi!!! Ladri!!!!

  • Buongiorno,
    ero un cliente TIM anni fa e conservo ancora l’indirizzo di posta Alice, pur avendo cambiato gestore telefonico. Giorni fa il mio account ha smesso di funzionare correttamente: non mi è più possibile inviare mail, né visualizzare le mail ricevute.
    Per farla breve: Non essendo piü cliente è impossibile ottenere assistenza tecnica sul provider di posta da loro gestito: le segnalazioni online possono essere fatte solo avendo un identificativo di contratto, stessa cosa provando a chiamare il 187. Esiste un indirizzo mail per l’assistenza al quale ho inviato diverse mail, ma non mi è stato mai risposto.
    Ora ho il mio account inutilizzabile e con esso tutti i servizi ai quali ero iscritto con tale account. Non ho nessun modo di ottenere assistenza. Gli unici operatori raggiungibili per telefono sono quelli del settore commerciale che dicono di non poter fare nulla perché non di loro competenza. Oltretutto sono spesso incompetenti o maleducati (riagganciano la cornetta).
    Come posso ottenere aiuto per riavere il mio account? Esistono gli estremi per una denuncia legale? Come dovrei procedere per denunciare?

    Grazie per la vostra cordiale attenzione.

  • Buongiorno mi chiamo Baldassari Simona abito a Taino in provincia di Varese.dal diciannove di gennaio sto facendo segnalazione alla tim per mancanza di internet e linea telefonica, non si è fatto vivo nessuno,so che si appoggiano alla ditta sirti di Milano , non so più cosa fare se denuncia are per mancato servizio perché ho un figlio che sta facendo la dad o aspettare

    • Salve Simona
      che tipo di segnalazione ha fatto?
      Ha contattato il servizio di assistenza clienti?
      Cosa le hanno risposto?
      In ogni caso, le consiglio di inviare intanto, alla TIM, una raccomandata con ricevuta di ritorno attraverso la quale informare del disservizio
      Poi, si rechi semmai presso un negozio TIM e chieda maggiori informazioni e se possono aiutarla
      Lei sta comunque subendo un danno, anche per suo figlio…non attenda oltre
      Un saluto e mi tenga informata

  • Buongiorno…la telecom mi addebita erroneamente 2 voci sulla bolletta. Chiamo e mi dicono che me le rimborsano fra 2 mesi . Siccome è già capitato più di una volta, mi chiedo: ma loro si prendono i miei soldi subito e me li ridanno fra 2 mesi e gli interessi? Non sono molti per me, ma se fanno così con tutti gli utenti loro ci guadagnano un bel po. Non è una truffa?

    • Gentile Marina,
      le azioni unilaterali sono purtroppo diventate la norma, in Italia, in special modo per ciò che riguarda gli operatori del settore delle telecomunicazioni.

      Invece di limitarsi a contattare il servizio clienti, li richiami per aprire una contestazione

      Un saluto

  • Nel mio paese , ogni 10 giorni restiamo tutti senza linea telefonica e senza internet. Il tutto dura ogni volta tra i 2 ed i 5 giorni. In tutto questo disagio ci sono anziani soli, lavoratori in Smart working e bambini in Dad.
    Ma a fine mese la bolletta Telecom è sempre la stessa ed i disagi continuano ad esserci. Qualche tecnico dice che questo succede perché la linea telefonica è obsoleta e con il passaggio alla fibra si risolverebbe!

  • In tre giorni mi hanno azzerato, anzi sono sotto zero,il mio credito e dopo aver telefonato varie volte al 119 di Tim ho capito che mi avevano attivato una connessione dati da me mai richiesta.I vari operatori che mi hanno risposto dicono cose contrastanti, uno mi ha detto che è un “disservizio”, un altro dice che dovranno verificare, intanto i giorni passano e il mio credito è sempre sotto zero e non posso nemmeno telefonare.Io non ho e non voglio internet sul cellulare ma sembra che nessuno lo voglia capire

  • Buonasera,
    Dopo più di 4 anni in Tim ho deciso di cambiare operatore e sono passato a Fastweb in luglio con portabilità del numero di rete fissa, è bene da allora Tim continua a fatturare ogni mese il canone di abbonamento, il mio numero è ormai Fastweb da agosto 2020 e nonostante segnalazioni e mail Pec inviate la Tim continua ancora a fatturare, ieri l’altro ho ricevuto ennesima fattura.
    Com’è possibile tutto ciò?

    • Salve Marco
      Ha inviato una raccomandata con ricevuta di ritorno alla TIM?
      Se non l’avesse fatto, lo faccia, spiegando a dovere la situazione
      Le consiglio anche di rivolgersi al Corecom
      Mi tenga informata

    • Tranquillo siamo in molti nella tua stessa situazione tempo un paio d anni e risolvi sperando che Tim fallisca di questo passo non mi stupirsi.

  • Gentile dottoressa,
    ho alcune utenze TIM private e anche una business. I disservizi sono più o meno quelli soliti, ma il mio problema è che da circa un anno TIM privati non fornisce più alcuna ricevuta dei pagamenti effettuati online. Quindi non è possibile avere alcun riscontro valido dell’avvenuto pagamento, ma solo la dicitura ‘pagato’ che compare sul sito web, nel quale le informazioni possono essere erronee e comunque non hanno valore legale. In passato ricevevo invece una email di conferma, valida come ricevuta, che poteva essere esibita a terzi. Alle mie richieste mi è stato risposto che la ricevuta mi dev’essere fornita dal mio istituto di credito e non da TIM! Le chiederei la cortesia di un parere su questa omissione, se è corretta dal punto di vista legale e fiscale. Tenga conto che ho verificato in internet che ci sono moltissime lamentele per questa situazione. E che per l’utenza TIM business è stato invece mantenuto l’invio di ricevuta di pagamento tramite email. La ringrazio per l’attenzione.

    • Gentile Benedetta,
      dopo aver letto la sua richiesta, ho verificato e anch’io ho trovato diverse lamentele sul forum di assistenza di Tim Business
      Effettivamente, a quanto pare TIM non intende risolvere questa questione – i motivi mi sono al momento sconosciuti – e gli unici consigli utili sono:

      – fare immediatamente uno screenshot della pagina da cui si evince il pagamento appena effettuato online
      – effettuare il pagamento recandosi direttamente presso un centro convenzionato o presso l’Ufficio Postale

      Purtroppo gli operatori telefonici continuano a prendere decisioni unilaterali, che impattano sulla gestione della quotidianità della clientela

      Provi a scrivere un messaggio pubblico sulle pagine social di TIM: non dico che sia risolutivo, ma metterà un ulteriore punto di luce sul problema

      Un caro saluto e mi tenga informata

  • Salve Emilia, le descrivo ciò che mi sta accadendo con la TIM contratto Business. Dopo aver attivato la linea telefonica fissa voce e internet, ho attivato (trasferendo i numeri mobili) due sim perchè dal call center mi avevano fatto una proposta registrando il contratto. Ad attivazione delle linee mi rendo conto che l’offerta anzichè essere 5 euro al mese è pari a 10 € al mese per ogni sim. In più su una sim ci sono addebiti che non risultano nel riepilogo costi del sito. Ho allora mandato tre PEC alla tim per richiedere, come mi diceva un operatore, la copia del contratto delle telefonie mobili (non le trovo nella mia area riservata) e la registrazione audio dell’offerta sottoscritta. Nonostante le tre pec inviate (02/21 – 24/03 – 11/05) non ho ricevuto risposta e materiale. Secondo lei come dovrei procedere? Anche perchè non posso neanche fare portabilità verso altro operatore visto che non so neanche quanto inciderebbe la penale. In più oltre al danno da 5 a 10 euro al mese anche la beffa per una sim in particolare sulla quale devo ogni mese effettuare una ricarica minimo di 10 euro. E pensare che l’offerta prevede messaggi e chiamate illimitate e traffico dati per 50gb.
    Attendo una sua grazie

    • Buonasera Francesco,
      lei ha contattato il call center di TIM oppure ha ricevuto una proposta da un call center intermediario?

      A parte questo: se non rispondono alle tre PEC inviate nel corso del tempo, provi – se non l’ha già fatto – a recarsi direttamente presso un centro TIM e parli con…un essere umano, spiegando dettagliatamente l’accaduto

      Le consiglio anche di portare con se tutta la documentazione di cui è in possesso: contratto, stampa delle tre PEC, etc

      Mi tenga informata, un caro saluto

  • Dopo un anno di disservizi, in mattinata mio figlio ha chiamato perché il modem non funzionava. Dopo una chiamata di 10 minuti in cui l’operatore insulta me (dicendo cose zozze) e mio figlio, gli chiude il telefono in faccia. Fortunatamente mio figlio ha registrato la chiamata. Cosa posso fare?

    • Salve
      se avete prova di ingiurie e offese, procedete con una segnalazione presso le forze dell’ordine: spiegate l’accaduto e fatevi consigliare sul da farsi

      Un cordiale saluto e mi faccia sapere

  • Il 30 luglio 2020 è stata attivata l’offerta TIM Super Fibra presso la mia abitazione (vedi allegato).
    I tecnici che hanno provveduto all’istallazione del modem e del collegamento della Fibra ci hanno garantito che entro una settimana dalla data di istallazione sarebbe stata attiva anche la linea telefonica. Per attivarsi però, la linea fissa ci ha messo quasi un mese, creandoci non pochi disagi.
    Fin dal primo mese ci sono stati problemi anche con la connessione Internet. Abbiamo provveduto a contattare subito il numero di assistenza telefonica Hardware/software di competenza. Il tecnico con cui abbiamo parlato ha effettuato una diagnosi dei problemi del modem e non ne ha riscontrato nessuno, ci ha inoltre garantito che non avremmo dovuto pagare nessun contributo per il servizio ricevuto dato che il problema presentatosi non era di nostra responsabilità.
    La connessione a Internet con le periferiche WiFi continuava però a dare problemi, in più nella fattura di Settembre ci sono stati addebitati Euro 29,95 per il servizio di assistenza tecnica (vedi allegato). Abbiamo allora contattato nuovamente l’assistenza di TIM per avere spiegazioni e ci è stato detto che era stato fatto un errore e che l’importo sopra citato sarebbe stato stornato, ma così non è stato.
    La connessione Internet continuava a non funzionare correttamente. Dopo ripetute segnalazioni e controlli nel corso dei mesi, in cui alla TIM il nostro modem risultava funzionante, ma la connessione per svariati giorni al mese non funzionava affatto, abbiamo deciso di concludere il contratto.
    Al momento della chiusura eravamo consci del fatto che avremmo dovuto continuare a pagare Euro 5 al mese per il costo del modem, sino al raggiungimento delle 48 rate previste. Dinamica che ci era stata descritta, e quindi confermata anche da un assistente TIM, contattato sempre via telefonica.
    Nella fattura di Gennaio però, non solo ci sono state addebitate per intero le 45 rate residue per completare il pagamento del modem, ma sono anche stati aggiunti Euro 210 per il costo di attivazione. Nel contratto però, dopo la voce “contributo di attivazione” non è riportato alcun importo da pagare, come invece è presente dopo la dicitura “Modem TIM Hub”(vedi allegato).
    Pertanto richiediamo l’accredito di Euro 29,95, dato che a seguito di un vostro controllo non sono stati riscontrati problemi derivati da una nostra responsabilità, e di Euro 210 relativi ad una penale non valida, in quanto mai dichiarata e che fa riferimento ad un servizio da noi regolarmente pagato eppure mai garantito dalla TIM.

    Salve, questa è la dichiarazione dell’esposto mandato alla tim in data 26_3_2021.
    Oggi 18_5_2021, quindi oltre i 45 giorni previsti, hanno risposto in maniera evasiva e non hanno accettato la richiesta di rimborso.

    A chi devo rivolgermi per la denuncia?

    Grazie in anticipo.

  • Primo problema con Vodafone., 5/6 annifa. Nella stesura del contratto (contratto vocale), erano descritta la spesa di 25 euro mensili + 5 di modem. Quindi 30 mensili, che bimensilmente avrebbe fato 60 euro. Dopo un anno lo cifra ha cominciato a lievitare, così dopo alcune bollette ho capito che qualcosa non funzionava. Praticamente avevano fatturato il costo del modem ad un altro nominativo, il quale naturalmente si è sempre rifiutato di pagare. Già mi sembra illegale questo o quantomeno irregolare. Comunque hanno cominciato a caricarmi la differenza, nascondendola tra le varie spese di gestione. Poi, dopo tempo ho capito, che per la stessa cifra, m’avevano fatto un contratto senza modem, quindi non in linea con quanto pattuito e sujccessivamente confermato vie telefono. Unno di richieste, ulteriore ufficio legale a tartassaremi di lettere e minacce. Sapevo che non avevo obbligo di pagare, anzi. Dopo un anno però, per sfiancamento, ho accettato un compromesso di 150 euro. Aggiungo, estorti! Questa l’esperienza don Vodafone. E veniamo al motivo di questa mia. Da Vodafone, sono passato a TIM. Con un contratto di 22.50 euro al mese, modem in comodato e segnale fibra. Era un’ offerta prfesa al volo (almeno così si presentava). Da subito ho avuto, anche se non frequentemente, problemi al segnale. Comunque dopo un anno, alla scadenza dell’ offerta, i benpensanti di TIM, hanno pensato bene di recuperare, quanto non incassato nei mesi precedenti durante l’offerta e hanno mandato una prima bolletta di 33 e rotti euro. A fronte dell’offerta standard che si trovava e si può ancora trovare sul web, di 25 / 26 euro mensili. Al momento ho pagatop, pensando di dovere qualche euro per errori nelle bollette precedenti. Ma la seconda, quella di Agosto era di altrettanti soldi, allora ho capito che dovevo mollarli. Chiamai e l’operatrice mi sconsigliò, cercando di dissuadermi, parlando di multe salatissime da pagare. Riflettei e poi ancora con un’altra operatrice a discutere il problema. La seconmda mi disse che per chiudere, dovevo per forza prendere un modulo, compilarlo e spedirlo al gestore. Andai in un punto TIM, mi feci dare il modulo. Poi col modulo in mano, mi recai in un punto internet (già avevo trovato il gestore successivo WIND3, il quale era in stand-by, perché dissi che aspettavo di chiudere il contratto precedente per non rischiare sovrapposizioni di bollette. In somma, pagare due volte per lo stesso periodo). All’ Internet point, col foglio in mano, mentre mi documentavo per far bene e correttamente la cosa, mi arrivò una telefonata da un’ operatrica TIM, la quale, dopo uno stringato dialogo, mi disse che effettivamente, era possibile chiudere il contratto per telefono. Dovevo solo manifestarle questa intenzione (infatti mi chiese più volte se ero sicuro) e lei, avrebbe pensato al tutto. Instaurando in me purtroppo, la convinzione di aver finalmente risolto. Alchè, detti l’ok a WIND3 per il loro contratto e successivo appuntamento coi tecnici, che sarebbero venuti ad installarmi il segnale via fibra. Dopo un paio di mesi però, quando già non pensavo più a TIM, hanno cominciato a mandare bollette e richieste di denaro. Per inciso, va detto, che il sistema di ricezione che hanno trovato i tecnici, non era neanche via fibra e questo giustificava i broblemi che avevo ogni tanto col segnale. Ora TIM, ha coinvolto, il solito studio legale, che manda minacce, anche poco velate. Avevo pagato il mese di Agosto, ma già dalla metà, mi avevano tolto il segnale. Quando sono arrivati i tecnici di WIND, che ripeto, mi dissero che non era affatto un sistema a fibra, erano già 15 / 20 giorni che non avevo più segnale. Ciò che ne risulta quindi, è di essere stato truffato ed aggiungo reiteratamente! Gradirei se possibile, una risposta, un parere o se possibile un consiglio. Non vorrei per l’ennesima volta assoggettarmi ad un compromesso certamente non gradito, ne dovuto. Per una gestione palesemente disonesta, che oltretutto, sembra faccia acqua anche a livello contrattuale. Grazie in anticipo.

  • Buonasera, da Settembre 2020 cambio offerta promozionale con Tim, in quest’ultima vengono attivati servizi a pagamento che in 7 mesi cerco di disdire tramite chiamate al 187 e quindi svariati reclami. Ottengo con difficoltà i rimborsi a me dovuti e, dal momento che tim continua a non disattivare i servizi aggiuntivi, decido di migrare ad altro operatore per la disperazione e dopo aver inviato svariate pec per esporre il problema al servizio clienti tim.
    Oggi mi arriva la fattura di fine rapporto, oltre all’addebito delle rate del modem trovo anche un addebito per attivazione della promozione, in totale 170 euro. Dal momento che ho dovuto cambiare operatore per la loro perpetrata negligenza, gli devo comunque questa somma di denaro? Io so benissimo che si tratta di una clausola contrattuale, ma, dal momento che loro mi hanno reso la vita “difficile” per quasi 7 mesi per la loro incompetenza, più volte segnalata, non hanno rispettato in primo luogo loro i termini contrattuali, ora io devo saldare l’intera somma ? La ringrazio in anticipo per la risposta.

  • Buongiorno, vorrei sottoporvi un quesito per sapere come comportarmi e a chi rivolgermi: abito in campagna e sono l’ultimo della linea (nel senso che il cavo – rame, non fibra- arriva da me e poi non va più da nessuno). Voglio disdire l’abbonamento perchè il telefono fisso non lo uso più e tantomeno la connessione internet. Posso chiedere che venga rimosso il palo pericolante e ormai inclinato di quasi 40 gradi che ha un tirante che entra nella mia proprietà e che, in caso di caduta del palo, mi farebbe dei danni notevoli al muro di cinta?

  • Ciao ! Sono più di tre settimane da quando la mia oferta non funziona. Se cerco da chiamare mi dice che il credito è esaurito, se cerco da ricaricare mi dice che il numero è inesistente. Ho chemato 119 e mi dicono che da loro risulta tutto regolare, anzi ho un credito di 9 euro. Ho fatto tante segnalazioni e mi dicono che tra 48 ore sarà risolto, però sono passate tantissime 48 ore e ancora niente. Oggi deve rinnovare l oferta ma non posso perché mi dice che il numero è inesistente. Sono stufato davvero …

  • Ho un problema con TIM da marzo del 2020. Sottoscrivo un contratto per il n fisso adsl ed un cellulare il venerdì precedente il primo lockdown. Dopo un po’ di giorni mi accorgo di ricevere una serie di ricariche. In pratica il nuovo contratto includeva il mobile che regolarmente mi viene ancora fatturato senza operare. Dopo 2-3 mesi mi fanno un nuovo contratto per il mobile ma in fattura trovo sempre addebitati due voci una di 10 euro ed una di 12 per un unico cellulare. Dopo 15 mesi e tante telefonate e visite in negozio non riesco a risolvere il problema. Nel frattempo a Nov 2020 un operatore mi concede un rimborso di 60 euro ma il doppio addebito.
    Vorrei cambiare operatore sia per il fisso + internet che per il mobile.
    Secondo lei rischio ulteriori addebiti oltre che non ottenere il rimborso di quanto versato in più del dovuto?
    Grazie

    • Buonasera.
      Risolve il problema, semmai, scrivendo una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, segnalando il problema alla TIM e, contestualmente, all’Agcom, chiarendo che, se non risolveranno la questione, procederà con una formale denuncia

      Un saluto

  • >Buongiorno,
    la mia è una situazione piuttosto sgradevole.
    Circa 18 mesi fa ho aderito alla proposta fattami da tim di passare alla fibra 100 mega. Conscio del fatto di vivere alla fine di una linea palificata in mezzo al bosco dopo valutazione tecnica ho accettato di viaggiare ad una velocità di circa 22/23 mega. Nonostante fosse sotto limite contrattuale mi andava bene lo stesso. Dopo 6 mesi di funzionamento ineccepibile sono cominciati i problemi. La velocità è diminuita progressivamente con continue disconnessioni. Dopo vari tentativi uno degli ultimi tecnici mi ha informato con fare arrogante che la linea per lui era inesercibile. Premetto che ho acquistato la casa 12 anni fa con linea adsl performante circa 10 mega. Oggi ho ricevuto una telefonata da una non meglio identificata signora appartenente all’area tecnica >Tim la quale urlando mi ha detto che aveva cambiato il mio profilo abbassandolo ad adsl e che o mi stava bene così o mi staccava tutto e mi ha riattaccato il telefono in faccia. ora procederò alla denuncia ed a tutto quello che posso per far valere i miei diritti.
    Però la valutazione che faccio è che in un momento come questo non si può continuare ad essere vessati dall’arroganza del monopolio dell’ultimo miglio.
    Altro che vento della modernità auspicato dal ministro Brunetta.

    • Gentile Andrea, come darle torto?
      Purtroppo questi comportamenti, da parte di alcuni operatori delle telecomunicazioni, e di certi operatori telefonici che lavorano per loro, andrebbero sanzionati all’origine

      Il problema, però, nasce dal fatto che – malgrado certe situazioni paradossali e che si abbattono contro i diritti dei consumatori – sono pochi i cittadini a segnalare o a denunciare le inadempienze

      Mi tenga informata sul progresso della situazione
      Un cordiale saluto

  • Buona sera quando sono venuti i tecnici incaricati da Tim per allacciarmi il cavo in fibra ottica dall’ interno di casa mia al terza piano alla centralina fibra del piano terra hanno passato i cavi da una scatola condominiale dove passavano i cavi dell’ antenna satellitare. Un condomino ora non vede più Sky dandogli mancato segnale antenna. Chiamato il servizio Sky e mi hanno detto di fare intervenire un antennista e fare fatturare a tim. Nessun antennista vuole riparare un danno causato da loro.come posso fare? L’ inquilino che non ha più Sky vuole denunciarmi come posso muovermi?

    • Salve Massimo, denunciando a sua volta la TIM.
      Non è lei ad aver provocato il danno all’inquilino, bensì loro
      Non andava contattato Sky ma solo TIM, che DEVE assumersi la responsabilità del danno generato a lei e al condomino
      Ovviamente nessun antennista prenderà una responsabilità tale: ribadisco che se il danno è stato generato dalla TIM sono loro a doverne rispondere
      Invii in via cautelativa una raccomandata alla TIM, con ricevuta di ritorno, spiegando chiaramente l’accaduto e fornendo le date dell’intervento dei tecnici
      Spieghi il danno causato al condomino

      Un saluto

  • Buongiorno, volevo un consiglio su come muovermi per risolvere il mio problema. È da giorno 11 giugno che tim mi blocca la mia sim telefonica con un semplice sms del 119 dicono loro per traffico anomalo, e di contattarli per risolvere il problema. Continuo a chiamarli e scrivergli su Messenger tutti i giorni, nessun operatore sa come aiutarmi e mi rispondono tutti allo stesso modo che solleciteranno il reparto competente e che sarò ricontattalo, prima mi dicevano entro 24h, poi 48h ormai dicono che non possono dare tempi certi.
    Ora il problema grave è che io questo numero lo utilizzavo come numero di sicurezza per l’autenticazione a 2 fattori per accedere a diversi siti di trading, exchange crypto e altre cose personali. Non potendo ricevere più sms giustamente non posso avere più il codice temporaneo per accedere a questi siti. Questo mi sta comportando una perdita in denaro. Avete consigli da darmi su come muovermi per chiedere i danni all’operatore e verificate le perdite in caso fare richiesta di rimborso.

    • Salve Francesco
      per prima cosa, le consiglio di inviare subito una raccomandata con ricevuta di ritorno alla TIM, segnalando ciò che sta accadendo e comunicando il grave danno che sta subendo

      Per risolvere il problema dell’accesso, nell’immediato, l’unica idea che mi viene in mente è quella di utilizzare una diversa SIM, e quindi di modificare – su tutte le piattaforme – il numero di cellulare attraverso il quale eseguire l’autenticazione a due fattori

      D’altronde, il problema nasce da un ritardo non giustificato da parte di TIM, e di conseguenza fino a che non le risolveranno il problema, lei non ha altre possibilità per accedere…

      Un saluto

  • Salve, ho ricevuto un addebito in bolletta di 67 euro per un intervento di manutenzione avvenuto in cui mi è stato sostituito il modem. Il modem è in comodato e lo paghiamo in bolletta mensilmente, quindi la sostituzione doveva avvenire gratuitamente. Ho effettuato un reclamo ma l’amministratore ha risposto che dai controlli effettuati l’importo va pagato, senza darmi alcuna spiegazione. Cosa potrei fare per non pagare 67 euro in più inutilmente? Grazie in anticipo.

  • Buongiorno,sono Antonella D’angelo scrivo a voi sperando mi possiate aiutare a risolvere questo mio problema e avere magari qualche suggerimento.Ho fatto un abbonamento a dazn (pacchetto da euro 19,90) con tim (premetto sono un abbonata tim,di mobile e casa) i primi di luglio 2021 nel pacchetto é inserito anche un decoderino che permetterebbe di vedere su 2 tv….mi era stato detto che dal 12.7.2021 avrei dovuto riceverlo al mio indirizzo di casa,ad oggi dopo credo una ventina di chiamate nn ho ricevuto nulla e ogni volta che abbia chiamato il 187 mi si dice di aspettare perche’ il decoder e’ tornato indietro perché “indirizzo sbagliato” (premetto che essendo piu’ scale dove io abito,sono abituata ormai ,per qualsiasi cosa di posta o altro a fornire tutto completo il mio indirizzo….) vorrei sapere come e se potete aiutarmi a risolvere,grazie.

  • Salve.. ho due iphone 11 pro presi con un contratto di tim business, 1 dei due è stato rubato e mi hanno attribuito una fattura di 500 euro che non si sa per quale motivo è arrivata a 980 euro.. ho chiesto piu volte la rateizzazione e mi hanno piu volte garantito che mi avrebbero ricontattato per darmi gli estremi del pagamento che non sono mai arrivati.. oggi dopo un sollecito, ieri, mi hanno chiamato per dirmi che o pago tutto insieme o mi staccheranno entrambi i telefoni, giá disabilitati a chiamare.. credo sia impensabili, è follia. Come si risolve ?

  • buon giorno
    mi è pervenuta una notifica di consegna da SGL senza spiegazione e con il solo costo di trasporto, ho controllato se il sito fosse regolare o una truffa, ed era effettivamente un SGL, allora ho dato disposizioni per la consegna. poi, a pagamento avvenuto, di poco piùdi un euro, scopro che mi viene consegnato un samsung 20 per una promozione TIM in quanto fortunato estratto.
    Io non voglio nulla da TIM, nemmeno in regalo, adesso mi arriva il pacco, e temo altre porcherie da TIM, cosa devo fare?

Consumatori sui social

invia storia

Sei stato vittima di un sopruso da parte di una azienda? Vuoi condividere la tua disavventura con altri consumatori nella tua stessa situazione?

Questo è il tuo spazio! Raccontaci la tua storia e saremo felici di pubblicarla sulle pagine di questo sito.