Oggi come oggi, quotidianamente nel nostro paese sono milioni le persone che si spostano utilizzando la fitta rete ferroviaria che attraversa il paese da Nord a Sud, sia per impegni di lavoro che per diporto.

Da qualche anno in Italia, alle Ferrovie dello Stato si è affiancato quello che conosciamo con la denominazione Italo: treni ad alta velocità.

Pur essendo una società ferroviaria di nuova concezione, anche viaggiando su uno dei treni ad alta velocità di Italo, può a volte capitare un ritardo, una soppressione di un viaggio, un qualsiasi accadimento che renda negativa l’esperienza di viaggio.

Che fare in casi del genere? Con Italo, è possibile sia presentare sia una richiesta di rimborso sia di indennizzo, ma è bene conoscere con precisione l’iter da affrontare, per non rischiare di vedersi rifiutare quello che, a tutti gli effetti, è un diritto del viaggiatore.

Vediamo di seguito le differenze tra rimborso e indennizzo e l’iter da seguire.

Differenza tra rimborso e indennizzo

Si parla di rimborso, quando – ad esempio a causa della soppressione di un viaggio – il viaggiatore non abbia potuto usufruire del servizio di viaggio acquistato. Oppure, se è lo stesso viaggiatore a rinunciare al viaggio.

L’indennizzo invece, viene riconosciuto nei casi di ritardo, sia alla partenza che all’arrivo, superiori ai 60 minuti.

Da ciò si evince che, nel primo caso il viaggiatore non è potuto partire a causa della compagnia ferroviaria. Nel secondo caso invece, si è subito un forte ritardo alla partenza o all’arrivo, per problemi causati da vari fattori, compresi quelli tecnici.

Come chiedere l’indennizzo sul biglietto per ritardata partenza o arrivo

Nei casi in cui si siano subiti ritardi alla partenza o all’arrivo, Italo riconoscerà al viaggiatore che ne faccia richiesta, un indennizzo calcolato come segue:

  • Ritardi tra i 60 e i 119 minuti: indennizzo pari al 25% del costo del biglietto
  • Ritardi superiori ai 120 minuti: indennizzo pari al 50% del costo del biglietto

Ora è necessario chiarire alcuni punti: nel caso in cui si sia subito un ritardo e rientri nei parametri appena descritti, la richiesta di rimborso va effettuata secondo la metodologia scelta per l’acquisto del biglietto stesso.

Ciò significa che, se il biglietto è stato acquistato online, tramite il sito www.italotreno.it e quindi attraverso il proprio panel online, si dovrà effettuare la richiesta di rimborso attraverso il sito internet, e l’importo sarà effettuato sulla stessa carta di credito utilizzata per l’acquisto del biglietto.

Se invece il biglietto è stato acquistato presso un’agenzia di viaggi, sarà necessario recarsi presso l’agenzia.

Se, in ultimo, il biglietto è stato acquistato presso una delle biglietterie self service Italo dislocate all’interno delle stazioni ferroviarie, oppure tramite il personale addetto, che genera i biglietti attraverso i dispositivi elettronici in dotazione, il credito verrà caricato sul “Credito Italo” o il “Borsellino Italo” e sarà riutilizzabile per futuri acquisti.

Come chiedere il rimborso in caso di ritardo o soppressione del viaggio

Nel caso in cui si verifichi un forte ritardo nella partenza del treno, il viaggiatore può decidere di non partire – perché magari si rende inutile il viaggio stesso, legato a orari definiti –  e chiedere il rimborso del biglietto, fino a tre minuti prima della partenza.

In questo caso, si può chiedere immediatamente assistenza al personale addetto, che procederà ad avviare l’iter per il rimborso totale del costo del biglietto. Anche in questo caso, l’importo sarà restituito secondo la modalità utilizzata dal viaggiatore per acquistare il biglietto.

Stessa cosa, per ciò che riguarda la soppressione di un viaggio: il viaggiatore ha diritto al completo rimborso del costo del biglietto.

ATTENZIONE: in nessun caso i rimborsi o gli indennizzi verranno restituiti in contanti.

Le modalità di restituzione previste infatti, sono solo in forma elettronica: o sulla carta di credito utilizzata per l’acquisto del biglietto, o sul “Credito Italo” oppure sul “Borsellino Italo”, che può essere verificato accedendo coi propri dati di login, dal sito web www.italotreno.it,

Al link seguente troverete il documento originale del Contratto di Trasporto con NTW (La società che gestisce le tratte dei treni Italo).

Numero assistenza clienti Italo

Per qualsiasi dubbio, potrete comunque contattare l’assistenza clienti di Italo al numero 89 20 20, attivo tutti i giorni dalle ore 06:00 alle ore 23:00.

E’ un numero a pagamento, le cui tariffe sono:

  • Da telefono fisso: scatto alla risposta di 30,5 centesimi e 54,9 centesimi al minuto
  • Da rete mobile: costi diversi a seconda dell’operatore telefonico

Se avete domande, scrivetele nei commenti e cercherò di risolvere il vostro dubbio.