Innanzitutto, anche se in Italia molte persone continuano a chiamare il primo operatore di telefonia fissa nazionale “Telecom”, esso ha cambiato denominazione nel 2015, quando – grazie a una fusione tra i settori telefonia fissa e mobile – l’azienda ha deciso di modificare la denominazione unicamente in TIM.

TIM è una grande realtà nazionale, al 7° posto tra le aziende coi fatturati maggiori e  gestisce milioni di utenti, tra telefonia fissa, mobile e pacchetti dati sia in abbonamento che con carta ricaricabile.

Le offerte e le promozioni proposte alla clientela sono attentamente studiate e aggiornate costantemente, per permettere a tutti di poter usufruire sia dei servizi telefonici che della navigazione web.

Avete un abbonamento dati TIM (Ex Telecom Italia) ma avete deciso di cambiare operatore, oppure vi state trasferendo e volete rescindere il contratto di abbonamento? Farlo è semplice, ma dovrete anche restituire all’operatore telefonico il modem che avete utilizzato per potervi connettere ad internet.

Oggi infatti, le offerte proposte dagli operatori telefonici per connettersi a Internet sono molto vantaggiose rispetto a un tempo, e spesso l’abbonamento comprende anche il modem o il router, che si differenziano per le diverse modalità di prestazioni e utilizzo: il modem è un congegno elettronico che permette di collegare un Personal Computer a Internet, mentre il router è un dispositivo elettronico che, oltre a collegare il PC al web, può ridistribuire il segnale web ad altri dispositivi, quando ad esempio sono presenti diversi PC.

Inoltre, il router permette anche di ottenere una maggiore sicurezza durante la navigazione web, dal momento che è possibile settare autonomamente una serie di configurazioni, da scegliere a seconda delle proprie necessità.

Chiarita la differenza sostanziale tra i due dispositivi elettronici, passiamo ora all’approfondimento sulla procedura di restituzione di un modem TIM.

TIM telecom italia

Sospendere l’abbonamento per la connessione dati con TIM

La prima cosa da fare, non appena si è maturata la decisione di cambiare gestore o di disdire l’abbonamento per altre ragioni, si può contattare il numero unico TIM 187.

E’ un numero verde gratuito per chi chiama da rete fissa e da rete cellulare TIM. Il servizio di assistenza telefonica è attivo tutti i giorni dalle 07:00 alle 22:30.

All’operatore, dovrete dire che avete intenzione di rescindere il contratto di abbonamento e quindi, richiedere la cessazione del servizio.

La telefonata al 187 quindi, è necessaria per confermare la volontà di sospendere il servizio di connessione al web in abbonamento e tramite l’utilizzo del modem fornito da TIM.

Di seguito, la procedura per la restituzione del modem TIM

Come e a chi restituire il modem Telecom/TIM

Una volta contattato il 187 e avviata la pratica di cessazione del servizio, potrete restituire il modem, alle seguenti condizioni ed entro massimo 30 giorni dall’avvenuta registrazione della richiesta di cessazione dell’abbonamento.

Per restituire il modem TIM, scaricate per prima cosa – sul vostro PC – il modulo che troverete cliccando sul link: modulo per la restituzione del modem TIM.

Stampate il modulo e compilatelo in ogni riga. Poi, preparate un pacco in cui inserirete il modem e il modulo.

Il pacco dovrete spedirlo a questo indirizzo:

Telecom Italia S.p.A. c/o Geodis Logistics
Magazzino Reverse A22
Piazzale Giorgio Ambrosoli snc
27015 Landriano PV

ATTENZIONE: inutile tentare di restituire il modem presso un punto vendita TIM. L’unico metodo di restituzione consentito, è quello tramite invio all’indirizzo sopra esposto.

Le spese di spedizione resteranno a vostro carico.

Nel caso in cui doveste chiedere la cessazione dell’abbonamento entro il primo anno di attivazione, verificate di non dover pagare una penale: è un’informazione che troverete sul contratto di abbonamento ed è meglio informarsi, in quanto – malgrado il Decreto Bersani, con l’approvazione della Legge 40/2007 abbia di fatto abolito le penali chieste dai gestori telefonici in caso di disdetta o di disdetta anticipata, non sempre le regole vengono seguite. Meglio verificare prima.