vueling-bagaglio

Tutte le regole per il trasporto dei bagagli con Vueling, a mano ed in stiva

Tra le diverse compagnie aeree low cost, la spagnola Vueling rappresenta una delle più importanti a livello internazionale.

In questo periodo di limiti imposti dalle misure governative varate allo scopo di ridimensionare l’impatto del Coronavirus a livello mondiale, è importante conoscere tutte le regole per viaggiare, comprese quelle legate al trasporto dei bagagli in cabina e in stiva.

Da qualche tempo su questo sito affrontiamo il tema, approfondendo attraverso apposite guide le regole delle più note compagnie di trasporto aereo low cost. Leggendo questa guida scoprirai cosa è concesso trasportare in cabina, cosa si può far viaggiare in stiva, i costi per i servizi aggiuntivi e molte altre informazioni sulle regole della compagnia aerea Vueling.

Bagaglio a mano: le regole di Vueling

Vueling ha sviluppato una politica aziendale che si può considerare molto più permissiva di altre per ciò che riguarda il trasporto dei bagagli in cabina. Unica tra tutte a consentire di imbarcarsi con due bagagli a mano, a patto che risultino essere delle misure ammesse.

È inoltre l’unica azienda di trasporto aereo low cost che ammette gli animali domestici in cabina, ovviamente posti all’interno delle apposite gabbie, un argomento molto dibattuto tra i viaggiatori amanti di cani e gatti, e che fa guardare con simpatia a quest’impresa aeronautica civile.

Passiamo quindi alle regole da rispettare per il trasporto dei bagagli, scoprendo insieme le misure ammesse, il peso massimo consentito e molti altri dettagli.

Misure e peso ammessi per il bagaglio consentito in cabina

Pur trattandosi di regole permissive, è necessario che i viaggiatori non vadano oltre i limiti di misure e peso consentiti per il trasporto del bagaglio a mano, pena l’obbligo di pagamento di penali che fanno aumentare molto il costo del volo.

Chi vola con Vueling ha la libertà di poter portare a bordo due bagagli, rispettando le seguenti misure:

  • 1 bagaglio di dimensioni massime 55x4x20 cm e di 10 kg di peso massimo
  • 1 borsa o valigetta di dimensioni massime 35x20x20

Il bagaglio più grande va sistemato all’interno della cappelliera, mentre quello più piccolo deve essere posizionato sotto al sedile posto di fronte al viaggiatore.

Se dopo aver passato i controlli di sicurezza si sono effettuati acquisti presso i negozi duty free collocati all’interno dell’area aeroportuale, le buste possono salire a bordo in cabina.

È bene considerare comunque una regola: tutte le compagnie aeree low cost non garantiscono il trasporto del bagaglio a mano anche se è consentito. Ciò dipende dal fatto che gli spazi della cabina sono limitati, di conseguenza un carico inadeguato non permette deroghe e in casi simili i bagagli sono trasportati in stiva ma gratuitamente.

ATTENZIONE: per rispettare le misure massime consentite è necessario includere anche le ruote dei trolley e le maniglie.

Penali per pesi e misure che superano quelle ammesse

Se le misure e il peso eccedono quelle del bagaglio consentito a bordo, esso sarà trasportato in stiva ma sarà necessario corrispondere alla compagnia aerea una tariffa/penale.

Il costo della penale è pari a 50 euro per bagaglio per singola tratta.

Cosa è vietato trasportare nel bagaglio a mano

È molto importante fare una scrupolosa attenzione agli oggetti che si trasportano nel bagaglio a mano. Esistono regole internazionali e non è possibile superarle, anche perché grazie a esse si garantisce maggior sicurezza ai viaggiatori durante il volo.

Ecco la lista degli articoli che è vietato trasportare in volo nel bagaglio a mano:

  • Qualsiasi tipo di arma da fuoco
  • Componenti di arma da fuoco
  • Strumenti utili a sparare proiettili
  • Armi giocattolo, ad aria compressa, lancia razzi, a pallini
  • Fionde
  • Oggetti che possono diventare armi
  • Fumogeni
  • Fuochi d’artificio e altri articoli pirotecnici
  • Anidride carbonica
  • Balestre
  • Frecce
  • Fucili subacquei
  • Forbici
  • Oggetti appuntiti e contundenti
  • Oggetti da lavoro come seghe, pialle, martelli, trapani e cacciaviti
  • Gas e spray di qualsiasi genere
  • Sostanze tossiche e sostanze chimiche in generale
  • Oggetti infiammabili
  • Mazze di qualsiasi genere
  • Rasoi, lame e lamette

Oggetti consentiti

Sembrerà banale, ma gli oggetti consentiti per il trasporto in cabina sono rappresentati da tutti quelli non espressamente menzionati nella lista precedente.

In linea di massima si deve rammentare che è vietato trasportare qualsiasi cosa possa rappresentare un pericolo, che possa diventare un’arma, che – molto sinteticamente – rappresenti un pericolo contro i viaggiatori e il sereno proseguimento del volo.

Liquidi ammessi a bordo e come trasportarli

E’ molto importante affrontare seriamente anche il tema dei liquidi che è concesso trasportare a bordo.

Innanzitutto, la regola generale è quella che limita al massimo di un litro per viaggiatore il contenuto distribuito in più contenitori ognuno di capacità massima di 100 ml.

Liquidi consentiti

Ecco la lista del tipo di liquidi che sono ammessi in cabina:

  • acqua ed altre bevande
  • minestre
  • sciroppi
  • creme lozioni e oli
  • profumi
  • spray
  • gel per capelli, gel depilatori, doccia gel
  • schiume da barba, schiume per capelli
  • deodoranti spray
  • dentifricio
  • miscele di liquidi e solidi
  • mascara
  • prodotti di consistenza analoga ai liquidi

La regola del litro a persona cambia solo se si trasporta latte per bambini o altri alimenti liquidi dedicati a essi. In tal caso i limiti decadono.

ATTENZIONE: queste liste non sono decise dalle compagnie aeree ma sono state stilate dall’ENAC, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile.

Dove inserire i liquidi

A loro volta, i contenitori devono essere inseriti all’interno di una busta o di un sacchetto di plastica trasparenti, così da consentire al personale che effettua i controlli di verificarne il contenuto prima dell’imbarco.

La busta o il sacchetto devono essere richiudibili o forniti di una cerniera o comunque con un sistema che in qualche modo consenta di sigillarne il contenuto per evitare fuoriuscite accidentali di liquidi.

Infine, le misure della busta o del sacchetto, non possono superare i 18×20 cm.

ATTENZIONE: è consentito il trasporto di un solo sacchetto a passeggero. Nel caso in cui non si sia forniti di una busta adeguata, si può richiedere in aeroporto al momento dei controlli.

bagaglio-cabina-vueling

Bagaglio in stiva

Per quanto riguarda il trasporto dei bagagli in stiva quando si viaggia con Vueling, le regole sono poche ma precise.

Il peso non deve superare i 23 chili, ma la compagnia di volo è di manica larga e consente il trasporto fino a tre valigie anche se di tipo e misure diverse tra loro. Il superamento del peso limite comporta il pagamento di 12 euro per ogni chilo in eccesso.

Attenzione però, perché esiste comunque il limite massimo di 32 chili per ogni bagaglio, e questo limite non si può superare nemmeno pagando. Per maggiori informazioni sulle tariffe aggiuntive si può visitare l’apposita sezione del sito ufficiale di Vueling.

ATTENZIONE: la gratuità del trasporto dei bagagli in stiva dipende anche dal tipo di tariffa acquistata. Nel caso in cui i biglietti siano di tipo basic sarà infatti necessario pagare per il loro trasporto.

Per risparmiare è preferibile effettuare la prenotazione online, perché chi decide prenotare direttamente in aeroporto dovrà sborsare somme maggiori.

Bagagli speciali

Il trasporto in volo dei bagagli speciali corrisponde a una spesa da sommare al costo dei biglietti.

Sui viaggi effettuati con Vueling i bagagli speciali sono rappresentati da:

  • attrezzature da sci
  • tavole da snowboard
  • attrezzatura da golf
  • strumenti musicali
  • biciclette
  • tavole da surf
  • vele da windsurf
  • armi sportive

ATTENZIONE: se si desidera trasportare uno strumento musicale  in cabina si può prenotare un secondo posto per collocarlo sul sedile accanto a sé.

Vueling e i bambini: le regole in volo

Viaggiare con bambini e neonati quando si attraversano i territori in volo, necessita di determinate accortezze e di un’organizzazione preventiva. Per esempio: è bene non dimenticare di portare con sé il passeggino o la carrozzina.

È inoltre importante sapere che sono considerati neonati i bambini che hanno un’età compresa tra i 7 giorni e i due anni (non è possibile viaggiare in aereo con bambini appena nati al di sotto dei 6 giorni e con tutte le compagnie aeree).

I neonati non pagano il biglietto. Dai 3 ai 15 anni si rientra nella categoria bambini e sono considerati viaggiatori paganti. Al di sotto dei 12 i bambini non possono viaggiare da soli ma esclusivamente accompagnati da un adulto.

I bimbi al di sopra dei 2 anni possono viaggiare su sedile proprio utilizzando una cintura di sicurezza pensata per i bambini, ma è possibile farli viaggiare anche su seggiolini omologati, di larghezza massima pari a 44 cm.

Altra regola importante: un neonato deve viaggiare in braccio a un adulto, e un passeggero adulto può trasportare fino a due neonati.

ATTENZIONE: carrozzine e passeggini possono arrivare solo fino all’imbarco. Da qui il personale addetto lo prenderà in consegna per caricarlo nella stiva. I bambini al di sopra dei 6 anni, secondo le normative anti Covid-19 in vigore, devono indossare la mascherina sanitaria durante il volo.

Assistenza bagagli Vueling

Può capitare di smarrire il bagaglio, o di dover segnalare altri tipi di problemi. In casi simili ci si deve rivolgere al servizio di assistenza bagagli. Ecco il link per avere tutte le informazioni necessarie per entrarvi in contatto: contatta il centro di assistenza bagagli di Vueling.

Emilia Urso Anfuso

Giornalista, scrittrice e conduttrice televisiva e radiofonica.
Conduce le trasmissioni video "MediaticaMente" e "Racconti investigativi" con il Luogotenente dei Crimini Violenti del ROS, Rino Sciuto. Le registrazioni delle puntate si trovano su YouTube.
Scrive per Libero - edizione in edicola - di politica, economia e attualità; per il settimanale Visto e per altri giornali.
Scrive per per i siti di informazione del Network Puntoblog Media: consumatori.blog, assistenza-clienti.it e lavoratori.blog
Fondatrice e direttore responsabile, dal 2006, della testata giornalistica di informazione online: www.gliscomunicati.it
Sociologa
Esperta di comunicazione
I suoi libri sono in vendita su Amazon
Docente per la P&D Communication, tiene corsi di giornalismo, public speaking, web journalism e conduzione radiofonica

Commenta

Consumatori sui social

invia storia

Sei stato vittima di un sopruso da parte di una azienda? Vuoi condividere la tua disavventura con altri consumatori nella tua stessa situazione?

Questo è il tuo spazio! Raccontaci la tua storia e saremo felici di pubblicarla sulle pagine di questo sito.