Certificati anagrafici: con lo SPID, la CIE o la CNS ora li puoi scaricare gratuitamente

Sull’onda del piano di digitalizzazione e semplificazione della Pubblica Amministrazione, l’Italia sta mettendo in atto diverse soluzioni utili per i cittadini.

Dopo l’avvento dell’emergenza sanitaria, peraltro, l’umanità si è dovuta organizzare per utilizzare al massimo gli strumenti informatici e per accedere al web. Molto dipende del fatto che milioni di cittadini hanno dovuto modificare le abitudini lavorative attraverso le dinamiche rese possibili dallo smart working.

Il resto della popolazione, in special modo durante il lungo periodo di lockdown, non ha avuto altra scelta se non quella di accedere con sempre maggior frequenza a Internet, persino per fare la spesa alimentare.

Tutto questo, ha da un lato tracciato una sorta di linea di divisione tra il prima della pandemia e i giorni attuali, e in alcuni casi in maniera negativa, dall’altro lato, però, se parliamo di alfabetizzazione digitale, è stato un bene.

Tornando al tema centrale: tra le novità dell’era digitale italiana, ecco arrivare la possibilità di scaricare gratuitamente online una serie di certificati anagrafici.

Come? E’ sufficiente essere in possesso di uno SPIDSistema Pubblico di Identità Digitale – oppure della CEI, la Carta Elettronica d’Identità o ancora, della CNS, la Carta Nazionale dei Servizi.

Questi tre strumenti si sono resi obbligatori per accedere ai servizi online della PA a partire dal 1 Ottobre 2021, giorno in cui è stato messo in soffitta il vecchio PIN.

In questa guida approfondiremo le informazioni relative al rilascio di alcuni certificati anagrafici online e gratuiti. Nulla di difficile da realizzare, ma che permetterà un enorme risparmio di tempo.

SPID, CIE e CNS: cosa sono

Nel corso del tempo abbiamo approfondito le informazioni sullo SPID e la CIE, quindi accenniamo brevemente per rammentare a tutti i lettori di cosa si tratti.

Lo SPID è il Sistema Pubblico di Identità Digitale, un innovativo metodo di accesso alle piattaforme web della Pubblica Amministrazione, e che dal primo ottobre 2021 ha sostituito i vecchi PIN. Per ottenerlo, è necessario rivolgersi a uno dei gestori attraverso i quali è possibile richiederlo, gratuitamente o a pagamento.

Ecco la sezione del sito del Governo Italiano su cui sono elencati tutti i gestori, e all’interno della quale si trovano molte informazioni utili: Governo Italiano Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Per quanto riguarda la CIE invece, si tratta della Carta d’Identità Elettronica, già in uso da diverso tempo in Italia, e che si usa sempre per accedere alle piattaforme della PA per utilizzarne i servizi online. Dal seguente link è possibile apprendere molte informazioni utili: Ministero per l’Innovazione Tecnologica e la Transizione Digitale – CIE.

Infine, la CNS è la Carta Nazionale dei Servizi, ed è possibile abilitare la Tessera Sanitaria per accedere con questo metodo. Cliccando sul seguente link troverai maggiori informazioni: Sistema Tessera Sanitaria.

Snellire la burocrazia: si può fare

A partire dal 15 Novembre 2021 una grande novità arriva per i cittadini italiani residenti: la possibilità di poter utilizzare un innovativo servizio digitale messo a disposizione dall’Anagrafe nazionale e dal Ministero dell’Interno.

Finalmente si può evitare di recarsi presso gli sportelli dell’Anagrafe. Un passo verso uno snellimento del sistema burocratico italiano, tristemente conosciuto per essere uno tra i più intricati a livello europeo.

Inoltre, si sta avviando anche l’unificazione della banca dati dei cittadini residenti, cosa che metterà le amministrazioni pubbliche nella condizione di poter finalmente ottenere con facilità le informazioni utili a erogare, in maniera molto più veloce ed efficiente, una serie di servizi ai contribuenti.

Tra gli Enti direttamente coinvolti, appaiono la Motorizzazione Civile, l’Inps e l’Agenzia delle Entrate.

Ecco i 14 certificati scaricabili gratuitamente online

Sono 14 i certificati che è possibile scaricare gratuitamente online, e sono quelli per cui non è necessario pagare la marca da bollo. I documenti in questione possono essere scaricati in modalità multilingua.

Ecco la lista completa dei certificati gratuiti scaricabili in formato digitale:

  • nascita
  • matrimonio
  • cittadinanza
  • esistenza in vita
  • residenza
  • residenza AIRE
  • stato di famiglia
  • stato civile
  • residenza in convivenza
  • stato di famiglia AIRE
  • stato di famiglia con rapporti di parentela
  • stato libero
  • anagrafico di unione civile e di contratto di convivenza.

ATTENZIONE: con il passare del tempo sarà anche possibile effettuare il cambio di residenza direttamente online.

Come si accede al servizio

Passiamo alla fase pratica: come si accede al servizio. L’iter è molto semplice e troverai di seguito tutte le informazioni utili.

Per prima cosa, è necessario collegarsi alla piattaforma web del Ministero dell’Interno dedicata a questo tipo di servizio online: certificati anagrafici online.

Dopo aver fatto accesso alla piattaforma, cliccare sul link Servizi al cittadino. Scegliere quindi una tra le tre opzioni di accesso tra SPID, CIE o CNS. Procedere quindi all’identificazione.

A questo punto è necessario scegliere il soggetto per cui si richiede il certificato: è possibile chiedere certificati anagrafici anche per il parenti che fanno parte del nucleo familiare. Dopo aver visionato l’anteprima del documento, si potrà scaricare sul proprio PC in formato .pdf oppure scegliere di riceverlo tramite mail.

ATTENZIONE: prima di procedere con il download è bene controllare che i dati personali inseriti nel certificato siano corretti.

Conclusioni

La digitalizzazione, che in Italia è arrivata in ritardo rispetto agli altri paesi europei, sta finalmente radicandosi anche nel nostro paese. Alcune difficoltà si riscontrano però per un motivo concreto: il Belpaese è abitato da un’alta percentuale di anziani che, ancora oggi, non hanno accesso a Internet o che che sono, informaticamente parlando, analfabeti.

Facci sapere la tua opinione su questo tema: trovi utile poter scaricare in formato digitale i certificati anagrafici? Pensi che sarà una sorta di rivoluzione burocratica? Hai un’esperienza personale da raccontare? Scrivici compilando il modulo Raccontaci la tua storia.

Pubblichiamo sempre le opinioni e le storie più interessanti, per dar modo ai lettori di ottenere altre informazioni e spunti di riflessione!

Emilia Urso Anfuso

Giornalista, scrittrice e conduttrice televisiva e radiofonica.
Conduce le trasmissioni video "MediaticaMente" e "Racconti investigativi" con il Luogotenente dei Crimini Violenti del ROS, Rino Sciuto. Le registrazioni delle puntate si trovano su YouTube.
Scrive per Libero - edizione in edicola - di politica, economia e attualità; per il settimanale Visto e per altri giornali.
Scrive per per i siti di informazione del Network Puntoblog Media: consumatori.blog, assistenza-clienti.it e lavoratori.blog
Fondatrice e direttore responsabile, dal 2006, della testata giornalistica di informazione online: www.gliscomunicati.it
Sociologa
Esperta di comunicazione
I suoi libri sono in vendita su Amazon
Docente per la P&D Communication, tiene corsi di giornalismo, public speaking, web journalism e conduzione radiofonica

Commenta

Consumatori sui social

invia storia

Sei stato vittima di un sopruso da parte di una azienda? Vuoi condividere la tua disavventura con altri consumatori nella tua stessa situazione?

Questo è il tuo spazio! Raccontaci la tua storia e saremo felici di pubblicarla sulle pagine di questo sito.