rilevatori di monossido di carbonio

Rilevatori di monossido di carbonio: guida completa e analisi di tre modelli di ultima generazione

Esistono alcuni elementi, presenti in ogni casa, che pur essendo parte integrante del l’esistenza umana, possono – se non controllati a dovere – trasformarsi un elemento di altissimo rischio.

Una serata passata davanti al caminetto col fuoco che arde…Una cena tra amici fumatori, forse troppo…un garage in cui permangono autovetture col motore acceso per troppo tempo… Non ci si pensa sovente, ma tutte queste situazioni sviluppano un gas: il temibile monossido di carbonio, che se aspirato in quantità dagli esseri umani, può provocare danni anche irreversibili.

La particolarità che rende minaccioso questo gas, è rappresentata dal fatto che è inodore e insapore. Di conseguenza, gli esseri umani non sono in grado di percepirlo.

Oltre questo, la maggiore attenzione che finalmente si sta rivolgendo nei confronti del clima e dell’ambiente deve portare tutti noi a un maggior controllo e verifica della presenza di monossido di carbonio negli ambienti, anche esterni, dei luoghi in cui si vive. Non si deve attendere che solo le istituzioni, sia a livello locale che nazionale, si occupino di questa tematica così sensibile e che ci coinvolge tutti.

Anche in casa, quindi, è necessario prendere seri provvedimenti.

La sicurezza in casa

Che fare per proteggersi da eventuali effetti nocivi da inalazione di monossido di carbonio che, se presente in ambienti scarsamente aerati, può provocare persino la morte? Perché è questo, fondamentalmente, il criterio da tenere bene a mente: il monossido di carbonio diventa maggiormente pericoloso per l’incolumità degli esseri umani, quando la sua concentrazione arriva oltre i limiti consentiti per legge e gli ambienti sono scarsamente areati.

Dotarsi di rilevatori di monossido di carbonio, in grado di verificare in tempi rapidi se l’aria che respiriamo possa essere troppo satura di questo gas, è la soluzione più mirata e opportuna.

Conosciamo quindi più approfonditamente il tema del monossido di carbonio e dei rilevatori in commercio, in questa guida che ti porterà ad affrontare consapevolmente il rapporto tra essere umano, ambiente e controllo attivo del monossido di carbonio.

Fonti di monossido di carbonio

Quali sono le fonti che sviluppano monossido di carbonio? Conoscerle aiuta molto anche a combatterne la presenza in casa.

Il primo elemento di sviluppo di questo gas velenoso, che essendo del tutto privo di odore e sapore lo rende particolarmente rischioso per la salute, è quello dovuto all’uso di combustibili di origine fossile.

I combustibili fossili maggiormente diffusi sono:

  • Carburanti
  • Oli
  • Carbone
  • Legno

Attenzione però, anche gli impianti di riscaldamento a gas monossido di carbonio. Ecco perché è importante dotare gli ambienti in cui si vive di rilevatori in grado di segnalare allarmanti aumenti di livello di questo gas così pericoloso per la salute.

Vediamo ora di conoscere meglio questo tipo di rilevatori. Abbiamo scelto tre modelli di ultima generazione, con caratteristiche tecniche molto interessanti.

Smartwares RM370 Sensore di Monossido di Carbonio

Il modello di sensore di monossido di carbonio RM370 distribuito da Smartwares è dotato di allarme acustico da 85 dB. L’allarme entra in funzione non appena viene superata la concentrazione di monossido di carbonio consentita, secondo quanto stabilisce il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emanato il 28 Marzo 1983 che fissa in maniera netta queste percentuali.

Dotato di un display digitale che permette di controllare autonomamente la concentrazione di monossido di carbonio e anche la temperatura ambientale, la sua installazione trova la massima funzionalità dentro locali con superficie non maggiore ai 40m².

La batteria inserita al suo interno ha una durata garantita di 7 anni, e quando entra in fase di esaurimento il congegno invia un breve segnale acustico.

L’installazione è molto semplice e avviene tramite bloccaggio attraverso viti.

La confezione contiene, oltre al rilevatore, la batteria e tutto l’occorrente per il montaggio.

ATTENZIONE: questo rilevatore deve essere collocato a un’altezza di almeno 1,5 metri dal pavimento e a una distanza minima di 1,85 metri dalle fonti di combustione.

Smartwares RM370 Sensore Monossido di Carbonio, Batteria da 1 Anno Inclusa, Durata di 7 Anni, 1 V, Bianco
8.110 Recensioni
Smartwares RM370 Sensore Monossido di Carbonio, Batteria da 1 Anno Inclusa, Durata di 7 Anni, 1 V, Bianco
  • Assicurati di essere sempre avvertito in tempo quando c'è troppo monossido di carbonio grazie a questo rilevatore di monossido di carbonio
  • L'allarme si attiva quando la concentrazione di monossido di carbonio è troppo alta
  • Facile da installare vicino ai dispositivi di combustione, semplicemente con alcune viti
  • Può essere utilizzato nei pressi di caldaie, caminetti e cucine
  • È possibile effettuare il test dell'allarme semplicemente premendo il pulsante test

Sensore elettrochimico Allarme CO Ourjob

Questo modello di rilevatore di carbonio della Ourjob presenta simili caratteristiche rispetto al precedente. Si attiva non appena i livelli di monossido di carbonio presenti nell’ambiente in cui è stato installato superano i limiti di legge, attivando un allarme acustico molto forte, oltre a una luce rossa lampeggiante.

Il display di tipo Oled, permette una lettura dei parametri molto chiara e da qualsiasi angolazione. Dotata di batteria al litio che garantisce una tenuta, in standby, di sei mesi.

Al suo interno sono montati sensori ultrasensibili, che “fiutano” la presenza del gas tossico anche se la concentrazione negli ambienti è al di sotto dei 30ppm.

Compatto e di piccole dimensioni – 12,8 x 12,6 x 6,6 cm – può essere installato anche dentro l’abitacolo di una vettura, utile per esempio in caso di fumo di tabacco o di perdite di monossido di carbonio che dal tubo di scappamento si insinuino dentro l’autovettura.

Rilevatori di monossido di carbonio, Sensore elettrochimico Allarme CO, Tester per batterie CO al litio ricaricabile, USB Plug in CO Monitor con display digitale OLED per Home/Garage/Caravan (Bianco)
114 Recensioni
Rilevatori di monossido di carbonio, Sensore elettrochimico Allarme CO, Tester per batterie CO al litio ricaricabile, USB Plug in CO Monitor con display digitale OLED per Home/Garage/Caravan (Bianco)
  • 【Prevenire avvelenamento da monossido di carbonio】-- Il nostro rilevatore di CO può monitorare in tempo reale la concentrazione di CO nell'aria. Quando la concentrazione di CO supera lo standard,...
  • 【Schermo OLED di alta qualità】-- Migliore resistenza agli urti (utilizzare il dito per premere lo schermo, il display non cambia)., Angolo di visione più ampio (senza angolo morto. Da qualsiasi...
  • 【Batteria al litio ricaricabile e alimentazione USB】-- La batteria al litio sigillata può rimanere in standby per mezzo anno dopo essere completamente carica. Batteria ricaricabile ha una durata...
  • 【Standard di allarme】-- Il rilevatore di CO può rilevare concentrazioni di CO inferiori a 30 ppm e garantire un monitoraggio continuo tramite display digitale. Il tempo di allerta dipende dal...
  • 【Ampia applicazione】-- Questo rilevatore di monossido di carbonio adatto per tutti i luoghi che è possibile avere monossido di carbonio, come cucina, bagno, camera da letto, auto privata, hotel,...

Nest Protect Rilevatore Di Fumo e CO

Scopriamo ora il rilevatore di monossido di carbonio e fumo prodotto da Nest, che presenta caratteristiche tecniche più avanzate rispetto ai due congegni precedenti.

Rileva non solo la presenza di concentrazioni di monossido di carbonio al di sopra dei livelli consentiti, ma anche la presenza di fumo.

Il sensore a spettro condiviso di cui è dotato, permette a questo congegno di rilevare la presenza di incendi di diverso tipo.

Si collega, tramite wifi, ai dispositivi mobili, e scaricando l’apposita APP dallo store del proprio Smartphone o Tablet, permette un’agevole controllo della situazione anche da remoto. La APP è disponibile sia per sistemi operativi Android sia per iOS.

Per fare un esempio pratico: se il dispositivo si attiva in presenza di monossido di carbonio oppure di fumo scaturito da un incendio, si riceve l’alert sullo smartphone, con l’analisi di quanto sta accadendo in casa in tempo reale.

Oltre alle funzioni di rilevazione del monossido di carbonio e del fumo, funge come rilevatore di temperatura e di umidità, ed è fornito di luce che si attiva attraverso un sensore di movimento: passando sotto al congegno, la luce si accende.

Google Nest Protect, Bianco, Il Rilevatore di Fumo che Fa Invidia a Tutti
144 Recensioni
Google Nest Protect, Bianco, Il Rilevatore di Fumo che Fa Invidia a Tutti
  • Il rilevatore di fumo che fa invidia a tutti. Nest Protect è stato progettato per aiutarti a stare al sicuro a casa tua. Dispone di un sensore di fumo a spettro suddiviso, può essere silenziato...
  • Sei sempre al corrente di quello che succede, ovunque ti trovi. Nest Protect ti invia avvisi sullo smartphone se rileva che qualcosa non va. Riceverai un messaggio se l'allarme si attiva, le batterie...
  • Rileva incendi a combustione rapida e lenta. Il sensore a spettro suddiviso utilizza due lunghezze d'onda della luce per rilevare la presenza di fumo
  • La sicurezza non deve essere fastidiosa. Il problema erano solo i popcorn bruciacchiati? Ricevi un avviso che puoi silenziare direttamente dallo smartphone
  • Il dispositivo ti dice se c'è fumo o monossido di carbonio. Quando qualcosa non va, tutti i tuoi Nest Protect parlano in contemporanea per dirti cosa non va e dove risiede il pericolo

I tre modelli a confronto

Conclusioni

Con una spesa assolutamente sostenibile da chiunque, si può dotare la propria casa di questi rilevatori che contribuiscono a renderla maggiormente sicura.

Molti dei casi di cronaca che riportano notizie di terribili disgrazie avvenute a causa di alte concentrazioni di monossido di carbonio nell’aria, potevano essere evitate con facilità.

Meglio pensarci prima…

Ultimo aggiornamento 2021-09-01 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Emilia Urso Anfuso

Giornalista, scrittrice e conduttrice televisiva e radiofonica.
Conduce le trasmissioni video "MediaticaMente" e "Racconti investigativi" con il Luogotenente dei Crimini Violenti del ROS, Rino Sciuto. Le registrazioni delle puntate si trovano su YouTube.
Scrive per Libero - edizione in edicola - di politica, economia e attualità; per il settimanale Visto e per altri giornali.
Scrive per per i siti di informazione del Network Puntoblog Media: consumatori.blog, assistenza-clienti.it e lavoratori.blog
Fondatrice e direttore responsabile, dal 2006, della testata giornalistica di informazione online: www.gliscomunicati.it
Sociologa
Esperta di comunicazione
I suoi libri sono in vendita su Amazon
Docente per la P&D Communication, tiene corsi di giornalismo, public speaking, web journalism e conduzione radiofonica

Commenta

Consumatori sui social

invia storia

Sei stato vittima di un sopruso da parte di una azienda? Vuoi condividere la tua disavventura con altri consumatori nella tua stessa situazione?

Questo è il tuo spazio! Raccontaci la tua storia e saremo felici di pubblicarla sulle pagine di questo sito.