friggitrici ad aria

Friggitrici ad aria: sono davvero migliori di quelle tradizionali?

Negli ultimi anni nel mondo occidentale si è diffusa una grande attenzione sul tema della sicurezza alimentare e, più in generale, sul tema dell’alimentazione, che deve essere più sana, biologica e con pochi grassi.

Negli USA è stato necessario che l’ex First Lady Michelle Obama si incaricasse di sensibilizzare la popolazione a fare attività fisica e ad evitare junk food – cibi spazzatura – a causa dell’alta percentuale di persone di ogni età che soffrono di obesità.

La sua campagna – Let’s move – ha prodotto, fin dal 2010, effetti benefici sulla popolazione statunitense.

Intorno a questo tema, quindi, si è sviluppato un mercato molto ampio che parte dagli alimenti che contengono minori percentuali di grassi e zuccheri raffinati passando per le tecnologie di ultima generazione dedicate alla cucina, che permettono di preparare in casa pasti degni del menù di un ristorante stellato, ma con un occhio alla salute.

Tra questi elettrodomestici di nuova concezione, troviamo le nuove friggitrici ad aria che stanno riscontrando un notevole successo. Il motivo? Consentono di preparare i fritti con pochissimo olio. Per tale ragione si ritiene che siano molto più salutari del tradizionale fritto in padella. E’ davvero così?…

Come funzionano le friggitrici ad aria? Ma soprattutto: siamo sicuri che vi siano vantaggi per la salute? Nei paragrafi successivi scoprirai tutte le informazioni utili.

Ecco come funziona una friggitrice ad aria

Il funzionamento delle friggitrici ad aria è semplice: all’interno vi è una ventola meccanica che si attiva con l’accensione dell’elettrodomestico e che, grazie al calore che si sviluppa elettricamente, fa circolare aria calda intorno agli alimenti. In tal modo, essi si cuociono con all’esterno lo strato croccante tipico di questo tipo di cottura.

Come può accadere? Grazie alla cosiddetta “reazione di Maillard”: attraverso una complessa serie di reazioni a catena, gli zuccheri e le proteine contenuti negli alimenti, esposti alle alte temperature, producono la crosticina dal sapore di pane tostato.

Nulla di “magico” quindi, solo una normale reazione chimica.

Frittura ad aria calda: è davvero più sana?

Molti si chiedono se davvero questo tipo di frittura possa contribuire a mantenere più sano l’organismo. Effettivamente il contenuto di grassi si abbatte notevolmente, come è ovvio che sia. Per “friggere” con questi elettrodomestici basta inserire nel cestello un cucchiaio di olio.

Con le friggitrici tradizionali è necessario aggiungere più di mezzo litro di olio, secondo i modelli e la capacità.

Facciamo un esempio pratico: il livello di grassi in una pietanza fritta, come per esempio il petto di pollo, contiene – rispetto allo stesso alimento cucinato al forno – il 30% di grassi in più. Certo, non tutto l’olio utilizzato per cucinare viene assorbito, ma una buona parte penetra nel cibo e viene ingurgitato.

L’abbattimento del livello di grassi può quindi contribuire a mantenersi sani e in forma, e in caso di dieta dimagrante può essere un buon supporto: la quota di calorie giornaliere in tal modo viene tagliata.

Meno grassi e acrilammide

Un altro elemento che depone positivamente verso le friggitrici ad aria: con la cottura ad alta temperatura e immersione in olio, viene prodotta anche acrilammide, una sostanza che da anni è classificata come probabile cancerogeno. Molti studi internazionali hanno confermato il rischio che, col passare del tempo, le persone che amano mangiare fritti possano sviluppare una qualche forma tumorale. Meglio stare attenti e non abusarne.

La frittura ad aria, quindi, sviluppando meno elementi tossici per l’organismo umano, abbatte il rischio di ammalarsi di tumore.

Approvata? Approvata! In rete si possono verificare costi e modelli, per esempio accedendo alla piattaforma Amazon che propone diversi modelli con fasce di prezzo di ogni tipo.

Friggitrici ad aria: 3 modelli consigliati

No products found.

Offerta
Ariete 4615 Airy Fryer Mini: perchè anche l'occhio vuole la sua parte
1.332 Recensioni
Ariete 4615 Airy Fryer Mini: perchè anche l'occhio vuole la sua parte
  • Friggitrice compatta che permette di ottenere un fritto croccante e saporito con un solo cucchiaio di olio, per cuocere leggero senza rinunciare al gusto
  • E sufficiente inserire gli alimenti, accendere il timer e regolare la temperatura per ottenere una frittura perfetta
  • Può essere utilizzato con un solo cucchiaio di olio, grazie all'azione dell'aria calda che raggiunge i 200 °C, si otterrà un fritto con l'80% di grassi in meno
  • Salva la casa dall'odore di olio fritto rispetto a una normale friggitrice
  • Le parti removibili e lavabili in lavastoviglie permettono una facile pulizia
Offerta
Princess Family: Capacità  di 5.2L per chi frigge sul serio
13.289 Recensioni
Princess Family: Capacità di 5.2L per chi frigge sul serio
  • Meno calorie: griglia, arrostisci e cuoci i tuoi piatti preferiti con meno calorie usando solo aria calda, ma mantenendo la stessa croccantezza di una friggitrice convenzionale
  • Capienza XXL: la alta capacità 5.2 litri e potenza 1700 watt permettono di cuocere patatine per tutta la famiglia in una sola volta e ampliano le tue possibilità in cucina
  • Doppio cestello e lavaggio semplificato: il sistema di cestelli rimuovibili Princess rende il lavaggio un gioco da ragazzi
  • Risparmia energia elettrica: non ti servirà più riscaldare un intero forno tradizionale per cucinare i tuoi piatti preferiti
  • Ricettario digitale: scarica gratuitamente il "Manuale dell'utente (PDF)", nella sezione "Specifiche tecniche" di questa pagina e lasciati ispirare dalle ricette Princess

Ultimo aggiornamento 2021-09-01 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Emilia Urso Anfuso

Giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica.
Scrive per Libero - edizione in edicola - di politica, economia e attualità.
Collabora con altre testate di informazione nei settori della macro economia e del fisco.
Scrive per consumatori.blog, assistenza-clienti.it e lavoratori.blog.
Fondatrice e direttore responsabile, dal 2006, della testata giornalistica di informazione online: www.gliscomunicati.it
Sociologa.
Esperta di comunicazione.
Scrittrice: i suoi libri sono in vendita su Amazon.
Docente per corsi di formazione di:
- giornalismo
- public speaking
- web journalism
- scrittura creativa
- conduzione radiofonica

Commenta

Consumatori sui social

invia storia

Sei stato vittima di un sopruso da parte di una azienda? Vuoi condividere la tua disavventura con altri consumatori nella tua stessa situazione?

Questo è il tuo spazio! Raccontaci la tua storia e saremo felici di pubblicarla sulle pagine di questo sito.