Come restituire il modem di Fastweb

Ai nostri giorni, il trasferimento della linea telefonica e dei servizi connessi – come ad esempio la navigazione web – a un operatore diverso, è diventata una pratica molto comune e diffusa.

A monte di questi continui passaggi, spesso si nasconde la volontà di poter usufruire di tariffe e offerte maggiormente convenienti. I provider a questo scopo, creano costantemente offerte privilegiate per i nuovi clienti e per chi decide di migrare la propria linea telefonica presso di loro.

Ecco quindi, che si rende necessario attuare una serie di azioni, al fine di procedere al cambio di operatore telefonico, per passare a quello nuovo.

Al di là dell’iter specifico per la disattivazione di una linea telefonica e/o di un abbonamento per la navigazione sul web, che consiste in una serie di passaggi da seguire, una volta definito l’iter di disattivazione o di migrazione, è necessario ricordare che – nel caso in cui l’abbonamento era comprensivo di pacchetto dati per la navigazione su Internet – bisogna restituire il modem, almeno nei casi in cui esso sia stato fornito, in comodato d’uso, dall’operatore telefonico.

Se eravate clienti Fastweb, avete disattivato o migrato il vostro abbonamento telefonico e siete ancora in possesso del modem in comodato d’uso, seguite gli step illustrati in  questa breve guida.

Fastweb: restituire il modem

Prima di ogni cosa: ricordate che, il modem che avete ricevuto da Fastweb per poter navigare sul web, è di loro proprietà, e deve necessariamente essere restituito, pena il pagamento di una penale che può essere salata.

Dopo la disattivazione dell’abbonamento, con integrato il servizio di navigazione sul web, dovrebbe essere Fastweb a contattare il cliente, o tramite sms – sul numero telefonico Fastweb del cliente, o tramite mail, all’indirizzo @fastwebnet.it dell’utente, proprio per fornire le linee guida relative alla restituzione, fornendo anche l’indirizzo presso il quale inviare il modem e il cosiddetto “codice di convenzione”, che vi permetterà di inviare il pacco – tramite Poste Italiane – gratuitamente.

In questo caso, basta seguire le istruzioni ricevute.

Restituzione del modem in caso di mancata comunicazione da parte di Fastweb entro 45 giorni

Generalmente, Fastweb contatta gli utenti in tempo utile, per fornire – come spiegato precedentemente – gli estremi necessari alla restituzione del modem.

Ma se, entro il periodo dei 45 giorni e dopo magari aver più volte sollecitato Fastweb a fornirvi le indicazioni utili alla restituzione del modem ciò non accade, ecco che è necessario procedere come segue:

  • Impacchettate il modem con cura, utilizzando la confezione originale
  • Inserite nel pacco le vostre generalità, e tutti i dati della vostra linea Fastweb
  • Scrivete sul pacco questo indirizzo: SDA Express Courier S.p.A. SS 11 ANGOLO SP 13 20064 GORGONZOLA (MI)

IMPORTANTE: questa operazione va effettuata ENTRO 45 giorni dalla data della disdetta

Restituzione del modem Fastweb oltre i 45 giorni

Se, per varie ragioni, non solo non avete ricevuto comunicazioni da parte di Fastweb, ma sono trascorsi più di 45 giorni dall’atto della disattivazione della linea, dovrete inviare il modem a: SDA Express Courier S.p.A. SS 11 ANGOLO SP 13 20064 GORGONZOLA (MI)

Seguite la stessa procedura riportata precedentemente, ricordando di inserire nel pacco i vostri dati e quelli della linea Fastweb.

Qualche consiglio

Quando disattivate un abbonamento al Web con Fastweb e dovete restituire il modem, se vi accorgete che passano giorni senza che riceviate comunicazioni da parte loro, provate a:

  • Contattare Fastweb telefonicamente al numero 146
  • Contattare l’operatore attraverso i canali social: Facebook o Twitter

Una volta inviato il modem, per vostra maggior cautela, inviate un fax a Fastweb, al numero: 02-454011077,dichiarando di aver spedito il modem.

Nel caso in cui non restituiate i modem a Fastweb, e per i modelli Easy o HAG, sarete costretti a pagare una penale pari a 110,92 euro.

ATTENZIONE: il modem va restituito in perfette condizioni e nella confezione originale, pena eventuali costi aggiuntivi da sostenere.

Emilia Urso Anfuso

Giornalista, scrittrice e conduttrice televisiva e radiofonica.
Conduce le trasmissioni video "MediaticaMente" e "Racconti investigativi" con il Luogotenente dei Crimini Violenti del ROS, Rino Sciuto. Le registrazioni delle puntate si trovano su YouTube.
Scrive per Libero - edizione in edicola - di politica, economia e attualità; per il settimanale Visto e per altri giornali.
Scrive per per i siti di informazione del Network Puntoblog Media: consumatori.blog, assistenza-clienti.it e lavoratori.blog
Fondatrice e direttore responsabile, dal 2006, della testata giornalistica di informazione online: www.gliscomunicati.it
Sociologa
Esperta di comunicazione
I suoi libri sono in vendita su Amazon
Docente per la P&D Communication, tiene corsi di giornalismo, public speaking, web journalism e conduzione radiofonica

38 commenti

  • Devo ridare indietro il router e non posso accedere alla loro linea telefonica per ricevere il “CODICE CONVENZIONALE”.
    Mi hanno spedito un numero di telefono che è “FALSO”
    Sono tendenziosamente giochisti…
    Il numero che viene riportato “02- 4500126” esiste come ditta
    “NOVA FRAGRANZE SRL – Via Magellano 4 – 20090 Cesano Boscone (MI) – tel: 02 45862175, 02 45862183 – fax: 02 4500126”
    La ditta in questione asserisce che s’è rivolta a FASTWEB e alle autorità , perchè riceve fax e telefonate che la disturbano.

  • Salve Luigi, ha provato a seguire i suggerimenti che ho dato in questo articolo? Ha telefonato al numero dell’assistenza clienti 146? Oppure, si colleghi alla pagina Facebook di Fastweb e contatti lo staff attraverso la chat interna.

    Ci faccia sapere se riesce a ottenere assistenza

    Un cordiale saluto

  • Sono mesi che cerco di ottenere assistenza. Ho contrattato la migrazione del mio numero da Telecom a Fastweb. E’ arrivata la linea dati e telefonica ma con un numero provvisorio. Per quattro mesi ho pagato sia Telecom che Fastweb poi, ad agosto, mi sono stancato. Il Servizio Clienti si scusa per la pratica non conclusa chissà perchè, mi garantisce che sarò contattato il giorno dopo, sempre il giorno dopo, per sistemare tutto e mi promette il rimborso dei soldi spesi inutilmente. Tutto bello si ma non mi ha contattato mai nessuno, il numero è ancora provvisorio perciò inutile e, soprattutto il servizio Telecom resta attivo ed entrambi chiedono soldi. Ho sospeso i pagamenti di Fastweb alla terza fattura. Consigli da darmi?

  • Buonasera Maurizio e grazie per aver scritto: per l’Autorità garante – AGCOM si tratta di inadempimento contrattuale (ex art. 1218 c.c.)

    “In caso di mancata portabilità del numero correttamente richiesto per colpa dell’operatore, potranno, dunque, presentarsi gli estremi per un’azione di risoluzione per inadempimento e per il risarcimento del danno subito”

    Mi chiedo: per quale ragione ha pagato per quattro mesi entrambi gli operatori telefonici? Inoltre: quale motivazione le hanno dato di questo assurdo disguido?

    Mi faccia sapere

    Un cordiale saluto

    • Buonasera Emilia, ho pagato sostanzialmente perché aspettavo la migrazione del mio numero che “doveva essere imminente”. Il Servizio Clienti, sempre molto cortese quanto inutile, mi dava ragione, non si spiegava il ritardo e mi prometteva di essere ricontattato il giorno successivo. Non è mai successo. Le motivazioni non c’erano, la mia pratica si è arenata incompleta non si sa perché, non mi hanno mai dato una spiegazione. Confermavano la richiesta di migrazione ma questa non è mai avvenuta. Telecom la pagavo per mantenere il numero attivo che usavo e uso quotidianamente. Non ho detto che il contratto è aziendale, non privato. Se possibile vorrei un consiglio su come muovermi dopo la sospensione dei pagamenti. Cordialmente, Maurizio Salmasi.

  • Buonasera Maurizio, ha un codice di riferimento del ticket relativo alla sua pratica?
    Devono per forza averlo prodotto, fa parte dell’iter
    Provi a ricontattarli e a chiedere il codice del ticket, oppure entri nell’account online relativo a questa numerazione, dovrebbe trovarne traccia

    Le chiedo però: la numerazione telefonica è aziendale. La SIM quindi, è a suo nome o è intestata all’azienda? Potrebbe darsi che il “granello nell’ingranaggio” possa celarsi dietro questa specifica

    Ci faccia sapere. A presto e un cordiale saluto

  • Buongiorno Emilia, sto parlando di numero fisso e non di telefonia mobile. Ho la proposta in archivio, l’ho ripassata e si fa preciso riferimento al “porterai in Fastweb il n° xxx”. Se mi conferma un indirizzo Mail posso girarle il documento. Saluti, Maurizio Salmasi.

  • Maurizio buongiorno e grazie per la replica, ma non è a noi che deve inviare tale documento: non non abbiamo nulla a che fare coi gestori telefonici.

    Questo è un sito di informazione per i consumatori.

    Deve ricontattare la loro assistenza clienti, e se – come le ho suggerito – ha il numero di ticket relativo alla pratica, faccia riferimento a quello

    Un cordiale saluto

  • Salve,
    ieri per errore, almeno spero sia così, ho ricevuto un modem Fastweb a casa senza essere cliente Fastweb e senza nessuna richiesta di attivazione, vorrei che vengano a riprenderselo prima che lo
    butto dalla finestra, ho provato a contattare Fastweb, forse faccio prima a parlare con la NASA,
    non sono cliente e credo che mai lo saro’…

    • Salve Massimo, non so davvero cosa dirle, mi spiace…

      Probabilmente hanno fatto un errore di indirizzo…A volte capitano cose del genere.

      Un cordiale saluto

  • Buonasera Emilia ho stipulato il contratto con Fastweb in data 19/03/2018 mi hanno fissato la data di attivazione dei servizi il 05/04/2018 in tale data mi è stata disattivata la linea telefonica e internet ma non c’è stata nessuna attivazione da parte di Fastweb, d’ allora ad oggi hanno fissato ulteriori 5 date sempre rinviate con motivazioni diverse, superando i 60 giorni previsti e indicati nella carta dei servizi.
    Ho inviato una PEC a Fastweb comunicando che non ero più disposto ad accettare ulteriori rinvii e pertanto non avere più a che fare con Fastweb, informandomi le modalità per la riconsegna del modem.
    Ancora nessuna comunicazione ( MSM – PEC – E-mail ) come mi devo comportare.

  • Buonasera Roberto
    la sua situazione sta diventando più frequente di quanto possa pensare

    Ha provato, ad esempio, a verificare lo stato della sua attivazione, attraverso la sezione apposita del sito di Fastweb?

    Eccole il link: https://fastweb.it/myfastpage/verifica-stato-attivazione/

    A parte questo: dopo i canonici 60 giorni, lei ha diritto a presentare un reclamo formale e le consiglio anche di chiedere un risarcimento del danno per esser stato lasciato senza linea telefonica e Internet

    Scriva direttamente all’assistenza clienti utilizzando il modulo online: https://fastweb.it/myfastpage/assistenza/assistente-online/?from=assistenza

    Dopo aver scritto, li contatti telefonicamente e anche attraverso la loro pagina ufficiale su Facebook e su Twitter: questo è il link alla pagina su Facebook https://www.facebook.com/Fastweb/

    Sia determinato: dica che intende denunciare la cosa presso l’autorità garante

    Le consiglio inoltre di denunciare la cosa presso il Corecom: legga le informazioni sul sito dell’Agcom da questo link https://www.agcom.it/risolvi-un-problema-con-il-tuo-operatore

    Solitamente, denunciare i disservizi al Corecom è la soluzione più efficace

    Mi faccia sapere se riesce in qualche modo a risolvere la situazione

    Un cordiale saluto

  • il 12 settembre ho stipulato un contratto x telefono con questa meravigliosa compagnia che doveva contenere due sim e una linea fissa con internet, ad un prezzo mensile molto vantaggioso.
    il 12 Ottobre mi sono state attivate le sim ma della linea fissa non . se ne parla , il 15 novembre mi scrivono x messaggio tel che la linea fissa non è attivabile per problemi alla cabina e che i cellulari hanno un costo diverso all’offerta. decido di annullare le sim arriva la fattura e pago.
    il giorno 4 di gennaio mi arriva a casa un modem fastweb e non sapendo che farmene contatto fastweb e chiedo come restituirla , non avendo mai risposta .
    il 19 gennaio 2018 mi viene disattivata la linea e attivata fastweb, ad oggi 25 maggio non ho ricevuto nessuna fattura ,anzi se do il mio codice fiscale mi dicono che non sono cliente.
    fanno veramente schifo, devo cercare in qualche modo di staccarmi , e se dopo arriveranno le fatture non le pagherò in quanto ho ricevuto solo danni da fastweb.

    • Buonasera Sandro

      Situazione alquanto ingarbugliata la sua

      Innanzitutto: se lei aveva stipulato un contratto con QUELLA tariffa vantaggiosa, e l’azienda non solo non le ha attivato la linea fissa, ma anzi, le ha aumentato il costo della tariffa cellulare, aveva già diritto non solo a non pagare, ma a chiedere un risarcimento del danno subito per non aver ottenuto l’attivazione della line fissa

      In secondo luogo, deve sapere, che il consumatore ha diritto a un risarcimento qualora l’operatore telefonico, non attivi i servizi acquistati entro 60 giorni

      Il fatto che lei abbia peraltro pagato la prima fattura, ha fatto si che per l’azienda, lei ha tacitamente accettato quanto da loro richiesto

      Infine, per ciò che concerne il fatto che lei non risulta nemmeno come cliente, scandaglierei meglio la situazione: potrebbe trattarsi si una non comunicazione interna dei suoi dati, e potrebbe ritrovarsi con le bollette da pagare tutte insieme

      Le consiglio vivamente di mettersi in contatto con Fastweb, meglio se recandosi presso un loro punto vendita, ed esporre tutta la situazione

      Mi tenga informata

      Un cordiale saluto

  • Salve
    ho disdetto contratto telefonico con fastweb.
    Ora dovrei restituire il modem, come da contratto, ho ricevuto un sms che mi chiede di contattare il numero 0245400126 per avere informazioni in merito. Quando ho chiamato l’ operatore lo stesso mi informa che da sistema non è previsto una restituzione automatica di quest’ ultimo ma che deve indicarmi una extra procedura che a sua volta prevede che debba essere io utente ad anticipare I soldi della spedizione e poi fare richiesta di rimborso.
    E’ normale tutto ciò?

    • Buonasera Francesco
      per poter inviare gratuitamente il modem a Fastweb, deve fare la richiesta del codice a un mese dalla cessazione del contratto, almeno ciò è quando loro dicono

      Le consiglio di ricontattarli e di farsi chiarire meglio la cosa

      Quando ha dato disdetta dal contratto? Li richiami e gli dica che sa che c’è una procedura di invio a loro spese, dopo un mese dalla disdetta

      Mi faccia sapere

      Cordialità

  • Gent.mo avrei bisogno di sapere come muovermi in merito ad un problema con fastweb.
    Ho stipulato un contratto con loro a febbraio 2018 che non è mai partito per un problema tecnico e gli stessi operatori fastweb mi hanno comunicato che non mi sarebbe stato addebitato alcun costo per la disattivazione. In realta dopo aver comuncque mandato una pec ho ricevuto un ‘altra fattura a giugno che non ho ovviamente pagato. A giugno contatto l’operatore che mi dice che non è mai stato chiuso il mio contratto e che nessuno aveva lavorato la mia pratica. Adesso però ricevo un messaggio con scritto che ho 30 gg di tempo per restituire il modem senza altre indicazioni. Cosa devo fare?

    • Buonasera Stella

      Deve ricontattarli, o meglio recarsi direttamente presso uno di loro punti vendita, e chiarire la cosa
      E’ ovvio che lei non debba pagare nulla, ma è possibile che il sistema abbia comunque generato la fattura

      Inoltre, per quanto riguarda la restituzione del modem, nell’articolo che sta commentando, ho spiegato chiaramente come restituire il modem nel caso in cui non si ottenga risposta entro 45 giorni

      ATTENZIONE però: il suo caso è diverso, ecco perché le consiglio di ricontattarli anche in merito alla restituzione del modem in suo possesso

      Quando li ricontatterà, si faccia peraltro dare il numero della sua pratica, così da poter fare riferimento ad essa per le eventuali volte successive

      Un saluto

  • Il mio contratto fastweb è stato chiuso il 23 giugno 2018. Nonostante i miei continui solleciti, li ho contattati sia sui social che telefonicamente 4 volte, ad oggi non ho nessun codice di restituzione apparati. So che ho 45 giorni dalla chiusura del contratto per la restituzione ma telefonicamente mi dicono che i 45 giorni partono dal ricevimento della comunicazione via sms con la richiesta di riconsegna. Devo fidarmi? Ho già avuto problema simile in passato e non vorrei dover pagare delle more per una loro mancanza.
    So che il modem va restituito poichè mi è stato detto in fase di chiusura del contratto ma ad oggi l’unica risposta che mi è stata data è stata: se non si fida che i 45 giorni partono dalla ricezione del messaggio invii pure l’apparato a sue spese.

    E’ normale un comportamento del genere?

    Grazie mille

    Un saluto

    • Salve Colomba
      effettivamente, i 45 giorni dovrebbero partire dalla loro conferma
      Certo è, che i modi utilizzati sono stati poco gentili

      Li richiami e si faccia dare il numero della sua pratica

      Mi tenga informata

  • Buonasera il 30/08/18 mi è stata attivata la linea vodafone al posto della fastweb, adesso siccome ero cliente fastweb da novembre 2015 e possedendo un modem “mod. ADBDA2200” , volevo sapere come fare per consegnare il modem considerando tutte le difficoltà che si sono avute in passato e che si continuano ad avere con la stessa fastweb, per avere il benedetto codice per poterlo consegnare gratuitamente attraverso poste italiane.
    Aspetto una vostra risposta

  • L’indirizzo
    SDA Express Courier S.p.A.
    SS 11 ANGOLO SP 13
    20064 GORGONZOLA (MI)
    e’ corretto per la restituzione del modem?

  • Che siete una società telefonica di merda.?, Siete anche scorretti in quanto nn rispettate i canoni di contratto.

    • Aldo, bene: però deve andare a dirlo a loro. Inviando loro anche l’immagine degli escrementi, dal momento che noi non abbiamo nulla a che vedere con Fastweb

      Eppure non è difficile: questo è un sito su cui pubblichiamo articoli e approfondimenti per dare consigli e supporto ai consumatori-lettori su molte tematiche.

      La saluto

    • Salve Ezio, nel caso in cui la scatola sia stata gettata o smarrita, l’unico modo è impacchettare e magari scrivere due righe, da inserire dentro al pacco, spiegando che la scatola originale non è più in suo possesso

      Saluti

  • Molto buono pubblica . Io certamente amo questo sito. Continuate così Continua a scrivere Grazie!

  • Buonasera, devo restituire un modem Fastweb perchè ho disdetto la linea telefonica, ho contattato tramite facebook un operatore che mi ha fatto chiamare dall’addetto del n. 0245400126.
    Come ho letto anche nel vostro sito l’indirizzo di spedizione è quello del corriere SDA, delle poste italiane. Il problema è che all’ufficio postale non vogliono accettare il pacco perché per loro non è logico inviare un pacco ad un corriere tramite lo stesso corriere di spedizione. C’è una spiegazione logica a cui posso fare riferimento con l’operatore dello sportello delle poste?
    Grazie

  • Buongiorno,ho chiuso il contratto con Fastweb lo scorso settembre 2018,, contattando il call centro per avere istruzioni sulla riconsegna del modem Fastweb,mi hanno risposto che a loro non conviene, poiché costa di più spedirlo.
    A questo punto mi sono fidato,e sono trascorsi diversi mesi,ma il dubbio mi viene se ad un certo punto Fastweb mi chiede l’addebito per mancata restituzione come contesto la faccenda?
    D’altronde è stato un impiegato a dirmelo verbalmente e senza nulla di scritto.
    Grazie per la cortese attenzione.

  • mi spiace ma il numero 146 non serve per poter restituire il modem in quanto non è destinato agli ex clienti ma solo ai clienti fastweb

Consumatori sui social

invia storia

Sei stato vittima di un sopruso da parte di una azienda? Vuoi condividere la tua disavventura con altri consumatori nella tua stessa situazione?

Questo è il tuo spazio! Raccontaci la tua storia e saremo felici di pubblicarla sulle pagine di questo sito.