Abbiamo acquistato su Groupon un coupon per una spa a San Lazzaro. Premetto che l’acquisto è stato fatto a quarantena FINITA (non prima o durante il lockdown).

Il posto in cui dovevamo utilizzare il coupon non ci ha accettato dicendo che a loro non conveniva offrire quel tipo di servizio.

Abbiamo contattato Groupon spiegando la situazione e chiedendo i soldi indietro, ma questi al massimo ci vogliono fare un accredito sull’account, dicendo che la politica dell’azienda è quella.

Noi abbiamo acquistato un servizio (e l’abbiamo acquistato quando il lockdown era già finito, quindi la situazione era ben chiara), questo servizio non ci è stato fornito. Ora ci viene negato il rimborso.

E’ lecito un comportamento simile?


Storia inviata da Matteo. Vuoi condividere anche tu la tua esperienza? Raccontaci la tua storia in “Storie di Consumatori“.