Consumatori.Blog

C’è ancora tempo per il Bonus TV: chi ne ha diritto e come richiederlo

Un nuovo cambiamento è in arrivo per ciò che riguarda la ricezione dei programmi televisivi. Dopo l’avvento del digitale terrestre, che in Italia è stato definitivamente consolidato con lo switch off da televisione analogica a digitale nel 2012, ecco aprirsi una nuova fase che ci porterà, presto, a dover rinnovare il parco degli apparecchi televisivi con quelli di nuova generazione.

I nuovi apparecchi riceventi il segnale televisivo, sono quelli che integrano il sistema digitale DVB-T2 HEVC, che sostituirà l’attuale sistema di trasmissione denominato DVB-T.

Non si tratta di una decisione italiana, bensì di una misura decisa dalla Commissione Europea, atta a liberare la banda di trasmissione dei 700 MHz in vista della diffusione della connettività a 5G.

Per sostenere quindi l’acquisto di televisori di ultima generazione, o di decoder compatibili con gli apparecchi televisivi meno recenti, è stato creato anche il Bonus TV.

In cosa consiste, chi può ottenerlo e come, e fino a quando sarà attivo? Potrai scoprirlo leggendo i prossimi paragrafi.

In cosa consiste il bonus TV

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha messo a disposizione un fondo di 151 milioni di euro a sostegno dell’adeguamento al nuovo sistema digitale di ricezione del segnale televisivo.

Otto anni dopo il primo e importante switch off, il passaggio da televisione analogica a digitale, ecco arrivare quindi una nuova tecnologia di trasmissione del segnale televisivo, e l’obbligo di dotarsi degli apparecchi in grado di decodificarlo o di un decoder di ultima generazione per il digitale terrestre o satellitare.

Il sostegno economico consiste in uno sconto che può arrivare fino a 50 euro e da utilizzare presso uno dei venditori che hanno deciso di aderire a questa misura. Se il modello prescelto avrà un costo modesto rispetto a quelli più tecnologicamente evoluti, anche l’importo del bonus sarà minore.

Termine per la presentazione della domanda

Questo bonus è stato lanciato ed è attivo già dal 18 Dicembre del 2019, ma i termini di scadenza sono lunghi: la richiesta può essere avanzata fino al 31 dicembre 2022. Nel primo anno di attivazione sono stati acquistati circa 300.000 apparecchi tra decoder e televisori con un totale di contributi già erogati pari a circa 15 milioni di euro.

ATTENZIONE: il Bonus è erogabile solo fino a esaurimento dei fondi.Di conseguenza, chi vorrà ottenerlo, farà bene a non perdere troppo tempo.

Ecco chi può farne richiesta

Il sostegno economico per consentire l’adeguamento al nuovo sistema digitale, è dedicato ai nuclei familiari che presentano i seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana
  • ISEE non superiore a 20.000 euro
bonus tv 2022

Legge 104 e Iva agevolata

Nel caso in cui il richiedente sia invalido e portatore di handicap secondo i parametri della Legge 104/92, il bonus è compatibile con l’applicazione dell’Iva agevolata al 4%. Quindi il venditore applicherà questa aliquota, che si aggiunge allo sconto previsto dal bonus TV.

Nel paragrafo successivo scoprirai l’iter per chiedere il bonus.

Come si presenta la richiesta di sconto per l’acquisto di TV e decoder

In questo caso il contribuente non deve inoltrare un’istanza all’Agenzia delle Entrate, bensì compilare un modulo che deve poi essere presentato direttamente a uno dei venditori che aderiscono alla misura in questione, e che possono essere sia quelli che vendono nei negozi fisici, sia quelli che vendono tramite piattaforme online: l’importante è che il consumatore che decide di acquistare online, si affidi a un sito tra quelli di commercio elettronico operante in Italia.

Questo modulo richiede l’inserimento di alcuni dati:

  • Dati personali del richiedente
  • Autodichiarazione che certifichi il fatto di essere in possesso dei requisiti reddituali richiesti, e che nessun altro componente del proprio nucleo familiare abbia fatto richiesta e usufruito del bonus TV

Oltre al modulo compilato con i dati richiesti, è necessario avere con sé – al momento dell’acquisto – il codice fiscale e un documento di identità in corso di validità.

ATTENZIONE: le false dichiarazioni rilasciate attraverso il modulo da consegnare, o inoltrare online, al venditore fanno perdere il diritto allo sconto. Inoltre, chi avrà rilasciato dichiarazioni mendaci sarà sanzionato secondo le normative vigenti.

Televisori compatibili: come fare la verifica

Se l’apparecchio televisivo è stato acquistato nuovo nel 2017 o nel 2018, con molta probabilità si tratta di un modello compatibile con il nuovo segnale digitale. Esiste un test che è possibile eseguire autonomamente, per scoprire se si è in possesso con un televisore compatibile.

Basta digitare sul telecomando della TV “100” – per i canali RAI – oppure “200” – per le reti Mediaset. Se il televisore non è abilitato non si verificherà la ricezione del segnale televisivo, e apparirà una schermata di avvertenza.

In quali negozi è possibile riscattare il bonus TV

Il bonus si riscatta direttamente presso i rivenditori, ed è anche possibile ottenerlo per acquisti effettuati presso i rivenditori online delle catene commerciali che hanno aderito alla misura economica.

Il pagamento può essere effettuato in qualsiasi modalità, anche in contanti, perché non è stato previsto un limite in tal senso. Inoltre, non è obbligatorio il rilascio della fattura al momento dell’acquisto.

ATTENZIONE: i rivenditori non sono obbligati ad aderire a questo tipo di bonus. Di conseguenza, prima di decidere dove acquistare il nuovo apparecchio televisivo o il nuovo decoder, è meglio verificare che il punto vendita sia tra quelli che hanno abbracciato questa misura di governo.

Nel prossimo paragrafo troverai l’elenco dei rivenditori che hanno aderito al Bonus TV.

Lista dei venditori che hanno aderito al Bonus TV

Per facilitare la ricerca dei punti vendita che hanno aderito al bonus TV, proponiamo di seguito l’elenco delle catene commerciali, con i link per accedere alle pagine che parlano espressamente del bonus in questione:

Ovviamente è possibile anche acquistare online TV e decoder ottenendo l’agevolazione prevista presso i siti dei produttori: attualmente un solo produttore, sul sito web, propone informazioni utili per acquistare i propri televisori e decoder approfittando dell’agevolazione:

Si può usare il Bonus TV per comprare su Amazon?

Nonostante non siano presenti informazioni a riguardo sul sito ufficiale, una volta contattato il servizio clienti ci ha confermato che Amazon non ha aderito all’iniziativa.

Conclusioni

Cosa ne pensi di questo tipo di bonus e del nuovo switch off che sarà realizzato entro l’Estate del 2022? Rientri tra i nuclei familiari oggetto di questa agevolazione e l’hai già ottenuta o pensi di chiederla? Vuoi raccontarci il tuo punto di vista? Scrivici, compilando il modulo Storie di consumatori.

Pubblichiamo sempre le storie che, maggiormente, possono essere di pubblica utilità per i nostri lettori, che possono così approfondire meglio i temi che trattiamo.

Modulistica

Cliccando sul pulsante “download” è possibile scaricare sul proprio PC il modulo originale da compilare e consegnare al negoziante:

Direttamente dal sito del MISE ecco l’elenco dei modelli che possono essere acquistati usufruendo del bonus TV:

Emilia Urso Anfuso

Giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica. Scrive per Libero di politica, economia e attualità. Collabora con altre testate di informazione nei settori della macro economia e del fisco. Collabora con consumatori.blog, assistenza-clienti.it e lavoratori.blog. Fondatrice e direttore responsabile, dal 2006, del quotidiano di informazione online: www.gliscomunicati.it
Scrittrice: i suoi libri sono in vendita su Amazon.

Commenta

Consumatori sui social

invia storia

Sei stato vittima di un sopruso da parte di una azienda? Vuoi condividere la tua disavventura con altri consumatori nella tua stessa situazione?

Questo è il tuo spazio! Raccontaci la tua storia e saremo felici di pubblicarla sulle pagine di questo sito.