Sto subendo prelievi non autorizzati sulla mia carta di credito da parte di Tim Passepartout, un servizio di cui ho sempre ignorato l’esistenza. Non sono cliente Tim, nè per la linea fissa nè per il mobile, non ho mai attivato il servizio Tim Passepartout,  men che meno acquistato alcun bene o servizio. 

I prelievi sono pari a circa 100 euro. Il 119 è un numero a cui non risponde nessuno, risulta addirittura inesistente. Sulla piattaforma Tim è impossibile entrare nel servizio Passepartout, forse perché non ho credenziali non essendo cliente.

Ho sporto querela e l’ho inviata ad una mail di customer fornitami da un operatore Tim cui sono arrivata tramite conoscenze private (non c’ è altro modo per avere contatti con questa straordinaria azienda) ma non ho avuto risposta e i prelievi sono continuati.

Al momento non posso bloccare la carta perché ho pagamenti  in corso. Ho inviato una diffida alla posta pec Telecom, come da voi suggerito,  e ora farò una segnalazione all’Agicom.

Non so cos’altro fare per riavere i soldi e difendermi da questa rapina. Sono delinquenti


Storia inviata da Carmen. Vuoi condividere anche tu la tua esperienza? Raccontaci la tua storia in “Storie di Consumatori“.