Ogni giorno, in tutto il mondo, avvengono transazioni finanziarie sia all’interno del territorio italiano che verso l’estero. Uno dei metodi più utilizzati e tradizionali è il cosiddetto bonifico bancario, che permette di trasferire denaro da un conto corrente a un altro ma anche da un conto corrente a una carta di credito o – è una delle ultime novità in questo campo – da una carta di credito fornita di IBAN a un’altra simile: sono i nuovi conti correnti bancari utilizzabili tramite carta digitale.

Queste operazioni sono molto utili in special modo quando ci si trova in città o nazioni diverse. Effettuare un bonifico, sia recandosi in banca o eseguendolo direttamente online, è un’operazione semplice e l’ammontare può essere recapitato anche in tempi brevi, a meno di diverse condizioni contrattuali da parte dell’istituto finanziario attraverso il quale si compie l’operazione.

Purtroppo però, i bonifici non sono gratuiti. Men che meno quelli per il trasferimento di valuta verso l’estero. Esistono però delle soluzioni pratiche, che possono far risparmiare un poco di denaro, specialmente se si è costretti periodicamente a effettuarli.

Vediamo come fare.

Bonifici verso le nazioni europee: cos’è la SEPA

Innanzitutto, è bene conoscere meglio anche la terminologia utilizzata quando si trasmette denaro all’estero attraverso un bonifico. Se il bonifico viene eseguito all’interno del territorio europeo, si parla di SEPA, il cui acronimo intende: Single Euro Payments Area e che tradotto significa area unica dei pagamenti in euro.

Un bonifico SEPA quindi, è un bonifico che si effettua all’interno dell’area europea e che segue le regolamentazioni comunitarie. Così come esiste la moneta unica denominata Euro, esiste anche un sistema di pagamento tramite bonifico, che segue le regole comunitarie.

Bonifico estero bancario

Il primo esempio che trattiamo è quello più diffuso: effettuare un bonifico verso l’estero attraverso il proprio conto corrente bancario. E’ bene sapere che, quando si effettua un bonifico estero attraverso la propria banca, solitamente la transazione non avviene direttamente – banca con banca estera – ma attraverso una banca intermediaria. Ciò comporta ulteriori costi.

Inoltre, è necessario ricordare che un conto sono i costi che si sostengono effettuando un bonifico all’interno del territorio europeo, un conto è inviare denaro tramite bonifico in una nazione extraeuropea: in tal caso, verranno addebitati costi sia a chi invia denaro, sia a chi lo riceve.

Per conoscere questi costi, è necessario contattare il proprio istituto di credito o leggere l’estratto del contratto di apertura del conto corrente, che riporta anche questi dati.

ATTENZIONE: per effettuare un bonifico estero, è necessario essere in possesso non solo del codice IBAN del destinatario, che identifica tutti i dati del conto corrente,  ma anche del codice SWIFT o BIC, che identifica  in maniera univoca gli istituti bancari a livello mondiale, per non rischiare errori di trasferimento.

Bonifico estero tramite Poste Italiane

Questo tipo di trasferimento di denaro è molto utilizzato in Italia. Probabilmente, anche in ragione dei costi un poco minori rispetto a quelli degli istituti di credito convenzionali.

Per scegliere questa modalità di bonifico, non è necessario essere titolari di un conto corrente postale: tutti possono trasferire denaro tramite Poste Italiane, sia attraverso il portale online, con il sistema Eurogiro, sia presso uno degli uffici postali presenti sul territorio.

Basta presentarsi allo sportello, chiedere l’apposito modulo da compilare e il gioco è fatto.

Per chi possiede un conto corrente postale, l’operazione può essere effettuata comodamente online, accedendo al proprio Home Banking alla sezione “Trasferimento fondi” >“Bonifici” e scegliendo “Bonifico SEPA” nel caso in cui si invii denaro all’interno dell’area Euro o “Bonifico Estero” in caso di bonifico da inviare in territori extraeuropei.

Il costo dell’operazione è pari a 7,50 euro + lo 0,15% dell’importo totale della transazione.

ATTENZIONE: il codice Swift o Bic di Poste Italiane, qualora si attenda di ricevere un bonifico sul proprio conto corrente postale o ci si trova all’estero e si deve inviare un bonifico a un conto Banco Poste è: BPPIITRRXXX

Bonifico estero tramite TransferWise

TransferWise è un sistema di pagamento internazionale sviluppato in Inghilterra e inizialmente supportato da PayPal. E’ probabilmente il sistema più economico per effettuare bonifici verso l’estero ed è nato proprio a questo scopo.

bonifico estero transferwise

Questo metodo è consigliabile anche perché permette di trasferire denaro nella valuta della nazione di destinazione, e i costi sono più vantaggiosi rispetto a quelli applicati dalle banche e da Poste Italiane: TransferWise infatti, trattiene solo 1 euro di commissione per transazioni fino a 200 euro e lo 0,5% per somme maggiori. Volendo fare un esempio pratico, su un bonifico di 1.000 euro il costo è di soli 5,00 euro. Un altro vantaggio di Transferwise è la possibilita di conoscere con precisione l’ammontare del denaro trasferito nel momento in cui iniziate l’operazione. Transferwise utilizza il cambio valuta attuale e assicura che la somma finale è effettivamente quella che avete concordato all’inizio delle operazioni, anche nel caso il cambio si dovesse svalutare nel frattempo

Per eseguire un bonifico, basta collegarsi alla piattaforma di TransferWise, registrarsi e poi eseguire il trasferimento di denaro. Il funzionamento del sistema è molto semplice: una volta inoltrata la richiesta di trasferimento è sufficiente effettuare un pagamento verso un conto Transferwise situato presso una banca Estone. Il pagamento può essere effettuato tramite bonifico (essendo un bonifico verso una banca Europea, i costi sono solitamente contenuti), tramite carta di credito (in questo caso vi è un piccolo dazio aggiuntivo) o tramite altri servizi di trasferimento denaro non attivi in Italia come Direct Debit, Sofort, Trustly e Ideal.

metodi di pagamento transferwise

Una volta effettuato il pagamento, Transferwise effettuera il trasferimento di denaro in qualsiasi banca del mondo sempre allo stesso costo pari 0,5% della somma inviata. L’operazione si conslude solitamente entro 5 giorni lavorativi dal momento del bonifico.

Sulla piattaforma è presente un utile video che spiega tutto il procedimento in maniera molto chiara.

Conclusioni

Esiste sempre un modo per risparmiare, anche quando si tratta di trasferire fondi all’estero. L’importante è conoscere bene gli strumenti e i costi.

Se hai avuto un’esperienza con i bonifici esteri e vuoi farla conoscere ai nostri lettori, compila il modulo “Storie di consumatori“: pubblicheremo quelle più interessanti.