Nella ditta in cui lavoro abbiamo effettuato a maggio 2017 un cambio di operatore da TIM a Wind. Non sapevo che il modem andava restituito (ci era stato sostituito “Gratuitamente” a dicembre 2016 e non mi sono informato a dovere).
Fatto sta che ad agosto ci e’ arrivata una fattura di circa 200 euro per il pagamento intero di tutti i canoni dell’ apparecchio che mancavano.
Ho letto che il modem avrebbe dovuto essere restituito entro 30 gg dal recesso per il quale se ne e’ occupato interamente il nuovo gestore, ma volevo capire se, anche essendo ormai in ritardo, ho ancora la possibilita’ di non pagare questa fattura.

Abbiamo avuto una bruttissima esperienza con la TIM, ogni mese dovevo mandare contestazioni per errori in bolletta che puntualmente mi venivano riconosciuti anche se in tempi lunghissimi percio’ non vorrei dargliela vinta.

Qualcuno ha avuto un esperienza simile e riesce a darmi qualche suggerimento?


Storia inviata da Cristian. Vuoi condividere nache tu la tua esperienza? Raccontaci la tua storia in “Storie di Consumatori“.