Per 8 giorni Tim ha causato un disservizio (mancanza di internet)ho chiesto il rimborso come previsto dalla legge ma in tutta risposta Tim sollecita il pagamento (volutamente in ritardo)della fattura scaduta da 18 giorni.Inoltre mi comunica che in maniera arbitraria ha deciso senza dare spiegazioni che non ho diritto a nessun rimborso.

Io ho intenzione di rescindere il contratto per inadempienza e nel frattempo mi arrivano telefonate dalla Romania e dall’Albania che mi intimano di pagare la fattura scaduta, pena la maggiorazione del 6% sulle prossima fattura o il distacco della linea! Ora mi chiedo com’è possibile che questi imbroglioni e truffatori abbiamo la possibilità di uccellarci come vogliono e noi invece grazie al raggiro della legge Bersani con l’auto dell’agcom che da la possibilità alle compagnie di spacciare quella che una volta si chiamava penalità (cancellata dalla legge Bersani) ora spacciano per “spese di disattivazione ” e noi invece dobbiamo subire come pecore questi soprusi!


Storia inviata da Nicola Amendola. Vuoi condividere nache tu la tua esperienza? Raccontaci la tua storia in “Storie di Consumatori“.