PostePay è la carta ricaricabile proposta da Poste Italiane. Lanciata nel 2003, continua ad essere tra le prepagate più richieste e diffuse in Italia. I dati relativi alla sua distribuzione sono davvero molto interessanti: nel 2015 Poste Italiane ha diffuso il numero di carte PostePay distribuite, pari a 13 milioni e 500.000.

Il successo della PostePay è dato certamente dalla semplicità con cui si può ottenere – non è necessario essere titolari di un conto corrente postale e nemmeno di un conto corrente bancario – dalle varie possibilità di ricarica (si può ricaricare anche dai tabaccai convenzionati) e dall’assenza di costi di tenuta e mantenimento della carta.

In questo articolo, scopri cosa devi fare per rinnovarla a scadenza o anche dopo la data di scadenza.

Come rinnovare la PostePay prima della data di scadenza

Se la tua carta PostePay è in scadenza, sappi che puoi rinnovarla molto facilmente e senza dover sostenere dei costi: il rinnovo è gratuito.

I metodi che puoi prendere in considerazione sono diversi. Vediamo di seguito quali sono:

  • Rinnovo presso uno degli uffici postali di Poste Italiane
  • Rinnovo online
  • Rinnovo attraverso il customer service telefonico

Vediamo caso per caso come fare.

La carta PostePay può essere rinnovata prima della scadenza recandosi direttamente presso un qualsiasi ufficio postale. Ti basterà portare con te la tua PostePay e un documento di riconoscimento in corso di validità.

L’operazione è veloce e non dovrai fare altro: penserà a tutto l’impiegato delle Poste.

Se invece preferisci rinnovarla direttamente online, ecco come devi procedere:

  • Innanzitutto, verifica di aver abilitato il tuo numero di cellulare collegato alla PostePay: è un’operazione che dovresti già aver compiuto, altrimenti non avresti attivato l’operatività della carta
  • Se non avevi abilitato il numero di cellulare, lo potrai fare online prima di procedere al rinnovo
  • Accedi alla tua area personale di Poste Italiane, e accedi alla sezione rinnova PostePay
  • Ti basterà cliccare sul pulsante giallo con la scritta Rinnova PostePay per procedere al rinnovo

Se invece preferisci effettuare il rinnovo telefonicamente, contatta il customer service digitando il numero verde gratuito – da rete fissa – 800 003322. L’operatore ti chiederà i tuoi dati personali e i dati della tua carta, e procederà a rinnovarla.

ATTENZIONE: in alcuni casi è necessario recarsi presso una delle sedi di Poste Italiane per procedere al rinnovo della PostePay, ecco di seguito i casi in cui non potrai rinnovarla online o telefonicamente:

  • Se hai cambiato la tua residenza anagrafica
  • Se il documento di identità che avevi presentato all’atto della richiesta della PostePay è scaduto
  • Se fai parte della categoria di persone politicamente esposte, se cioè ricopri o hai ricoperto ruoli istituzionali di una certa rilevanza all’interno del territorio della Comunità Europea
  • Se sei un cittadino extracomunitario

Rinnovare la PostePay dopo la scadenza

Le procedure per il rinnovo della PostePay dopo la data di scadenza, sono le stesse riportate nel capitolo precedente. Sappi però, che potrai procedere al rinnovo entro i 18 mesi successivi alla scadenza, altrimenti dovrai richiedere una nuova carta.

In ambo i casi, l’eventuale giacenza di denaro che si trova registrato sulla vecchia carta, sarà trasferito – gratuitamente – su quella nuova.

Conclusioni

PostePay permette di eseguire pagamenti tramite POS in tutti gli esercizi convenzionati e anche di pagare in totale sicurezza sulle piattaforme di e-commerce che la accettano come forma di pagamento.

Se hai una storia da raccontare, legata al rinnovo della tua PostePay, che pensi possa essere utile da conoscere per i nostri lettori, scrivici utilizzando il modulo: Storie di consumatori.

Pubblicheremo le vicende più interessanti!