Tempi duri per i consumatori che hanno scelto di ottenere l’erogazione del gas tramite Italgas. Sono tante infatti le lamentele per ciò che riguarda i servizi di assistenza tecnica, che – come si immagina – in considerazione del fatto che il gas è un servizio primario e che eventuali perdite possono essere molto pericolose, creano non poche problematiche agli utenti finali.

Appuntamenti presi per l’installazione dei contatori che non vengono onorati, con spreco di intere giornate da parte dei cittadini, segnalazioni di guasti e perdite che non vengono prese in carico…

Insomma: una brutta situazione davvero. Ma da cosa dipende tutto questo caos, e come denunciare queste mancanze da parte dell’assistenza tecnica di Italgas?

Di seguito, una guida dettagliata relativa ai motivi di questa situazione e come tutelarsi.

italgas assistenza

Italgas vuole cancellare il servizio di Pronto Intervento

Il servizio di Pronto Intervento di Italgas, è uno dei servizi primari che un’azienda fornitrice di gas deve garantire ai propri clienti. Come ho spiegato recentemente in questo articolo, il Pronto Intervento si chiama in caso di perdite di gas, o se ci si ritrova a combattere con altre problematiche tecniche che non permettono la fruizione dell’erogazione del gas.

Molti cittadini, in special modo nell’ultimo periodo, hanno però notato una totale carenza per ciò che riguarda la risposta alle chiamate per il pronto intervento: cosa sta succedendo quindi?

In pratica, Italgas ha di fatto deciso di cancellare il servizio in questione – a partire dal primo Ottobre 2017 – sostituendolo con una nuova metodica che viene denominata sistema di reperibilità degli operai.

La centrale operativa di Italgas – che risponde al numero verde gratuito 800 900 999 – fino a poco tempo fa, e da ben 180 anni, era un fiore all’occhiello dell’azienda, che garantiva il pronto intervento entro massimo un’ora dalla chiamata, e inviando personale tecnico altamente specializzato.

Con la soppressione del servizio, si va incontro a un notevole cambiamento e peggioramento del servizio: l’azienda infatti, pretende che tutti gli operai diventino operativi, senza però contare che l’esperienza dei tecnici esperti, non potrà certo essere trasmessa in maniera celere a chi, di mestiere, fa altro in Italgas.

La reperibilità peraltro, sarebbe resa possibile attraverso un sistema digitalizzato, e fornendo agli operai un iPad in grado di valutare – attraverso un database – il luogo della richiesta di intervento e quindi decidere se attivarsi: caotico, come sistema, almeno fino a ora.

Le prime avvisaglie del peggioramento del servizio si sono già avute: ritardi nell’esecuzione delle riparazioni, in alcuni casi gli operai non si sono presentati, mettendo a rischio i cittadini.

A chi segnalare il mancato servizio di Pronto Intervento

Per ciò che riguarda i servizi di energia e acqua, esiste in Italia l’Autorità garante per l’energia. Questo ente lavora proprio per garantire ai cittadini la massima trasparenza per ciò che riguarda il loro rapporto con le aziende che distribuiscono energia e acqua a livello nazionale, e si pone come garante anche nei casi in cui i servizi aziendali vengono modificati cagionando problemi ai consumatori, come in questo caso.

E’ grave peraltro che Italgas abbia preso questa decisione in maniera unilaterale, sia nei confronti dei lavoratori che dei consumatori, non consentendo quindi una dinamica di ascolto e riflessione sulle eventuali, e ormai evidenti, criticità che questa scelta sta dimostrando di mettere in atto.

Ecco quindi che, se si desidera segnalare un mancato servizio di pronto intervento, si può certamente contattare l’Autorità garante, utilizzando le seguenti caselle di posta elettronica e numeri telefonici:

Unità Informazione, Diritti e Rappresentanza del Consumatore:

Associazioni a tutela dei consumatori:

Le associazioni a tutela dei diritti dei consumatori, sono molto attive in questo periodo proprio sul tema dei disservizi di Italgas: molti consumatori infatti, si rivolgono loro per ottenere giustizia, e spesso riescono a ottenerla.

Queste associazioni, come abbiamo spiegato poco tempo fa in questo articolo, non solo informano i consumatori sui loro diritti, ma possono anche realizzare una Class Action, un’azione collettiva contro l’azienda che non garantisce un servizio primario, come nel caso del Pronto Intervento Italgas negato ai cittadini.

14 di queste associazioni stanno contrattando con Italgas al fine di firmare un protocollo di intesa per garantire ai consumatori il miglior servizio possibile. Ecco quindi che, contattare una di queste associazioni, può essere molto utile sia per ricevere assistenza in caso di inadempimenti da parte dell’azienda del gas, sia per conoscere lo svolgimento della situazione.

Conclusioni

Se hai avuto anche tu problemi con il servizio tecnico o di Pronto Intervento di Italgas e vuoi raccontare la tua storia ai nostri lettori, compila il modulo che trovi al link: Storie di consumatori. La pubblicheremo sul nostro sito!