Attualmente Instagram – a livello mondiale – vanta ben 816 milioni di utenti. Solo in Italia, gli iscritti sono ben 16 milioni, con un trend di crescita abbastanza stabile.

Instagram permette di socializzare attraverso la pubblicazione di immagini e video, e permette anche di creare il proprio network di follower, uno dei motivi per cui questa piattaforma è molto gradita dalle star di cinema, televisione, sport e politica.

Piccola curiosità: il profilo Instagram più seguito, nel 2018 appare essere quello di Selena Gomez – attrice e cantante statunitense – che ha superato i 130 milioni di follower. Quando si dice diventare “virali”…

Oltre ad essere una delle piattaforme social più famose, apprezzate e utilizzate però, anche Instagram può presentare criticità tecniche, una delle quali è il blocco dell’account.

Eh si, è una cosa che può capitare, e non solo su Instagram. Che fare se una sciagura del genere dovesse avvenire al proprio account?

Di seguito, tutte le informazioni utili.

Motivi di blocco di un account su Instagram

Innanzitutto, è bene conoscere le motivazioni a monte di un blocco – seppur temporaneo – di un account su Instagram. Una delle prime motivazioni che causano  il blocco, è da ricercare nei metodi – poco ortodossi – che molti  utilizzano per collezionare un alto numero di follower.

In pratica, da diverso tempo è possibile acquistare – attraverso agenzie specializzate – pacchetti di follower. A cosa serve fare questa cosa? Ad esempio, a guadagnare un bel po’ di denaro. Forse non tutti sanno che, avere un alto numero di seguaci sui maggiori social network, permette di guadagnare somme di denaro anche di importante entità.

Però attenzione: il regolamento di Instagram non consente questo tipo di “soluzione” per ottenere un alto numero di follower, per cui, prima di fare una cosa del genere, meglio pensarci molto bene: di potrebbe finire a spendere soldi e a ritrovarsi con l’account bloccato per sempre.

Altro metodo utilizzato da alcuni per ottenere maggiore visibilità, è quello di forzare i commenti, realizzando il cosiddetto “Like bombing”, utilizzando software appositi che simulano i like da parte degli utenti.

Tutto ciò non è consentito, e provoca il blocco dell’account, magari non immediato, ma avviene.

Infine, può presentarsi un blocco dell’account Instagram per motivi tecnici, legati anche agli aggiornamenti che vengono effettuati sulla piattaforma, ma in tal caso, tutto tornerà nella norma non appena gli aggiornamenti saranno rilasciati completamente.

Come farsi sbloccare l’account

Se non si è mai utilizzato un metodo non consentito da Instagram per ricevere più like o un maggior numero di follower, si può contattare l’assistenza di Instagram,

Per fare questo, basta entrare nella APP di Instagram, loggarsi e poi andare su Impostazioni. Dalle Impostazioni quindi, si può contattare l’assistenza, cliccando sull’apposito link.

ATTENZIONE: solitamente, anche il blocco di un account per ragioni di forzature di like o di maggiori follower dura, la prima volta, solo 24 ore. Se però non si toglie il problema, e cioè si continuerà a utilizzare metodi non permessi, ecco che si ripresenterà lo stesso problema, ma con un tempo maggiore di blocco dell’account, fino al blocco totale e non rimovibile.

Conclusioni

Se hai una storia particolare legata ad Instagram, e vuoi raccontarcela, scrivici compilando il modulo Storie di Consumatori.

Come sempre, pubblicheremo le storie più interessanti per tutti i nostri lettori.