Attualmente in Italia, operano quattro grandi gestori telefonici: Wind-Tre, Tim, Vodafone e Fastweb.

Insieme, coprono l’enorme utenza e la richiesta della popolazione, che ormai non può più fare a meno delle comunicazioni telefoniche  mobili e delle connessioni Internet via Smartphone.

Le offerte e le promozioni cambiano velocemente, per fare in modo che la vastissima clientela rimanga fidelizzata, almeno per un certo periodo, con un operatore telefonico ed è diventato frequente il passaggio da un operatore all’altro, attraverso la cosiddetta “migrazione”, alla rincorsa dell’offerta migliore o della copertura di rete più affidabile.

Lo scorso anno, dopo una lunga trattativa, Wind ha acquisito la H3G, e dopo la fusione, la denominazione aziendale è stata modificata in Wind-Tre.

Ovviamente, il fatto che i due operatori si siano fusi in uno solo, ha generato la liberazione di frequenze e antenne, che sono subito state prese in considerazione dall’operatore telefonico francese Iliad, terza azienda di telecomunicazioni francese, e proprietaria di Free Mobile, che in Francia ha sbaragliato le concorrenti, grazie alle tariffe a basso costo che è in grado di proporre ai clienti.

L’attenzione sull’arrivo in Italia di Free Mobile è ai massimi livelli, e la ragione è semplice: da un lato, gli operatori telefonici che da anni gestiscono le telecomunicazioni in Italia, e che generano annualmente un business miliardario, avranno il loro bel da fare per creare a loro volta proposte commerciali a basso costo, per creare concorrenza verso il nuovo arrivato.

Dall’altro, l’attesa degli utenti, che guardano con curiosità a questa vera e propria novità nel panorama della telefonia mobile, che forse permetterà davvero di risparmiare sulle tariffe della telefonia cellulare e della navigazione sul web.

free mobile Iliad

Un po’ di notizie su Free Mobile

Oltre a proporre tariffe telefoniche Low Cost, Free Mobile concede gratuitamente la navigazione 4G, elemento che sta creando una grande attesa tra i consumatori italiani.

Nel 2016, in Francia, questo operatore telefonico ha chiuso con cifre ragguardevoli: oltre 12 milioni di utenze attive.

Inoltre, forse non tutti sapete che la fusione di Wind con H3G, ha strette correlazioni con l’arrivo di Iliad in Italia,  dal momento che già da tempo le trattative sono in atto, e corrispondono proprio con il generarsi di uno “spazio libero” nella fitta rete delle celle telefoniche, delle frequenze e delle antenne.

A che punto è il lancio in Italia di Free Mobile

Un punto ancora non chiaro, è quello relativo alla denominazione che sarà scelta da Iliad per l’ingresso sul mercato italiano dell’operatore telefonico francese.

Dopo un primo periodo in cui si riteneva che, anche in Italia, sarebbe stato mantenuto il nome “Free Mobile”, lo stesso fondatore – Xavier Niel – ha dichiarato che non sarà così, durante un incontro ai vertici tenutosi lo scorso 22 Maggio.

A oggi però, non è dato sapere il nome con cui conosceremo questa nuova impresa che, comunque, avrà sicuramente un notevole successo, considerando i presupposti promessi: tariffe e promozioni che attrarranno certamente un gran numero di clienti.

Sempre secondo le recenti dichiarazioni di Xavier Niel, l’arrivo avverrà entro la fine del 2017, anche se – ha tenuto a precisare – potrebbe esserci un margine di 60 giorni, prima o dopo il 31 Dicembre 2017, per poter conoscere e acquistare le offerte pensate per il mercato italiano.

Non è tutto, perchè Niel ha intenzione di entrare anche nel business della telefonia fissa in Italia, ed è in trattativa con Enel.

Ad ogni modo: stay tuned… Vi terremo aggiornati su tutte le novità relative all’arrivo di Free Mobile in Italia, o di come verrà deciso si chiamerà il nuovo operatore telefonico.