Aderire a una delle tante associazioni a sostegno dei diritti dei consumatori è una buona decisione, se si pensa di poter avere necessità di farsi consigliare legalmente e tecnicamente in caso di disguidi che possono presentarsi in ogni ambito della quotidianità.

Come ho già spiegato in questo articolo, è bene però affidarsi ad associazioni serie, meglio se a carattere nazionale e con comprovata affidabilità.

Una delle associazioni più conosciute nel nostro paese, è senza ombra di dubbio Altroconsumo: aderendo, peraltro con tariffe molto vantaggiose, si ha diritto a una serie di servizi di consulenza, spesso gratuiti, che vanno da quello legale a quello medico, e si ottiene anche l’abbonamento a riviste interessanti, che parlano di economia e consigli ai consumatori.

L’adesione si effettua online, e dà diritto anche a un gadget in regalo – a volte è un cellulare o un Tablet di piccolo valore – e si riceve poi la tessera di iscrizione tramite posta tradizionale.

Ma se dopo aver aderito si dovesse cambiare idea e si desideri annullare l’iscrizione ad Altrocunsumo? Si può fare? E come?

Segui i consigli che trovi di seguito, e scoprirai che così come è facile abbonarsi, è altrettanto facile annullare l’abbonamento.

Disattivare l’abbonamento ad Altroconsumo: si può fare

I motivi che possono spingere ad annullare un abbonamento a un’associazione come Altroconsumo sono i più svariati: magari ci si accorge di non aver necessità dei servizi proposti, oppure si desidera non pagare le quote associative, oppure si trova un’associazione diversa… Insomma: quale che sia il motivo, la buona notizia è che si può tranquillamente decidere di disattivare l’abbonamento ad Altroconsumo.

Innanzitutto: in qualsiasi momento è possibile recedere dal contratto di adesione ad Altroconsumo, e questo è un punto a favore dell’associazione, che ci tiene molto a dimostrare ai propri iscritti come tutto ciò che avviene presso l’associazione sia chiaro e trasparente e non crei odiosi vincoli di sorta. Questo tipo di diritto, viene chiamato “Garanzia nessun vincolo”, ed effettivamente è una regola che molte aziende dovrebbero adottare, ma che spesso viene disattesa.

Leggendo direttamente le “Condizioni generali” che si trovano pubblicate sul sito di Altroconsumo, si scopre anche come disattivare l’abbonamento, in maniera semplice e veloce.

terminare contratto

Come disattivare l’abbonamento

Se hai deciso di disattivare il tuo abbonamento ad Altroconsumo, tieni a portata di mano il tuo codice socio, che si trova o sulla tessera che hai ricevuto a casa, oppure accedendo al tuo account personale sulla piattaforma dell’associazione.

Secondo quanto riportato sulle condizioni generali di abbonamento ad Altroconsumo, per disattivarlo è sufficiente telefonare al numero 02 6961520, manifestando il desiderio di voler recedere dal contratto di adesione.

L’operatore che risponde al telefono, ti chiederà il codice socio e ti darà conferma dell’avvenuta disattivazione dell’abbonamento, che annullerà anche i versamenti periodici delle quote associative, che sono prelevate direttamente o dal conto corrente o dalla carta di credito, a seconda del metodo di pagamento scelto al momento dell’iscrizione.

Il servizio telefonico di Altroconsumo è attivo dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 17:00.

Disattivazione online

Se si desidera disattivare l’abbonamento online, è possibile compilare il modulo che si trova alla pagina del sito di Altroconsumo: contattaci.

Si riceverà risposta tramite la mail inserita nel modulo e anche telefonicamente.

Disdetta tramite raccomandata R/R

Se sei tra coloro che preferiscono inviare la disdetta anche tramite posta tradizionale, dopo aver contattato il Customer Service telefonico, scarica sul tuo pc questo modulo, compilalo e poi invialo tramite raccomandata con ricevuta di ritorno al seguente indirizzo: Altroconsumo Ufficio Abbonamenti, Via Valassina 22 20159 Milano, allegando una copia della tua carta d’identità.

Conclusioni

Come hai letto, disattivare il tuo abbonamento ad Altroconsumo è davvero semplice. Hai ancora qualche dubbio? Scrivimi nei commenti: troverò la soluzione che cerchi!